Giuseppe Bernoni

    Blog del Dottor Giuseppe Bernoni

    Una storia professionale lunga una vitaGiuseppe Bernoni pubblica una rassegna stampa dal titolo “Una storia professionale lunga una vita” Un viaggio tra storia memoria interviste contributi e avvenimenti.

    “Confesso che quando un amico mi ha proposto di ordinare, nel senso letterale della parola, la mole inedita di documenti, interviste, articoli di giornali, fotografie e cronache di eventi riconducibili ai lunghi anni della professione di “Dottore Commercialista”, sono rimasto molto perplesso. Eppure mi sono persuaso che potesse essere utile a distanza di anni non tanto al sottoscritto, che non aveva alcuna intenzione di inventare un nuovo genere di “Rassegna Stampa”, ma forse ai giovani all’inizio della carriera attraverso una sorta di dialogo che racconta una stagione umana e professionale con tutte le difficoltà e le soddisfazioni incontrate in questa professione in un mondo di continui cambiamenti.

    Il punto di riferimento fondamentale è la sfida continua alla migliore affermazione della nostra professione con questo contributo che potrebbe stimolare un dibattito allargato.
    Obiettivo che passa inevitabilmente attraverso un impegno qualificato e costante con la comunicazione, istituzionale ed associative, considerata come bene comune, segnalando al legislatore e all’opinione pubblica alcune importanti questioni con competenza.”

    Sfoglia il primo volume del libro (1959-1989) ›

    Sfoglia il secondo volume del libro (1990-2017) ›

    Mercoledì 8 luglio, alle ore 15, abbiamo parlato in diretta di aggregazioni e futuro delle professioni.
    Il Dott. Giuseppe Bernoni ha partecipato alla diretta  di Corrado Mandirola e Alessandro Siess, founders di MpO.
    Sono intervenuti:

    Isidoro Trovato
    Benvenuto e Presentazione dei relatori

    Corrado Mandirola – AD MpO
    Aggregazioni tra professionisti: lo stato dell’arte e i cambiamenti determinati dal Covid. Scenari del prossimo futuro.

    Massimo Miani, Presidente Nazionale dell’Ordine dei Dottori Commercialisti
    Vinicio Nardo, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Milano
    I numeri delle M&A nel mondo delle professioni, previsioni di un prossimo futuro.

    Giuseppe Bernoni, Presidente di Bernoni Grant Thornton
    Pioniere delle M&A professionali negli anni ’60, racconta la sua storia di crescita e successi, ma anche le difficoltà

    Mauro Zanin, Amministratore Delegato di Nexum Stp
    Presenta il suo percorso di sviluppo grazie all’incontro con gli esperti MpO, specialisti di aggregazioni professionali

    Alessandro Siess, co-founder MpO
    Condividere con i professionisti la cultura dell’aggregazione e necessità di agevolare i processi aggregativi tramite interventi normativi in ambito fiscale e civilistico.

    Puoi rivedere l’evento di Mpo & Partners a questo link:
    br>

    CORONAVIRUS NEWS

    RIAPRE I CONFINI VERSO PAESI EXTRA UE

    La prima metà del 2020 si è conclusa con altri 142 contagi da coronavirus, ma anche 1.052 persone guarite o dimesse dagli ospedali. La lotta al Covid-19 continua senza sosta. Al bilancio delle vittime se ne sono aggiunte altre 23, portando il totale nazionale a 34.767, ma in undici regioni non ci sono stati morti. E se aumentano (di poco, rispetto ai 126 di lunedì) i nuovi casi (ora il dato complessivo dall’inizio dell’emergenza è 240.578), quasi raddoppiano in 24 ore i tamponi effettuati: 48.273 contro i circa 27 mila del giorno precedente.

    Giorgio Palù ( virologo):«Si potrà considerarla finita solo quando l’incidenza dei casi si sarà azzerata, il che non vorrà dire che il virus non circolerà più. Continuerà a sopravvivere nei portatori sani, in Italia e in altri Paesi, e come tutti i virus respiratori tenderà a tornare quando le condizioni riprenderanno a essere favorevoli».

    Stefano Vella ( epidemologo): «È pericoloso affermarlo e farlo credere. Da noi il virus sembra meno pericoloso soltanto perché circola poco, meno persone si infettano e quindi diminuiscono i malati che sviluppano sintomi gravi. Non è vero però che abbia perduto aggressività, togliamoci dalla testa per favore che sia diventato più clemente. Se abbassassimo la guardia, sarebbe difficile tornare a rialzarla il giorno in cui ci dicessero che la curva dell’epidemia ha ripreso quota.

    Calcio: L’astinenza batte l’afa, almeno nelle intenzioni e nelle speranze dei centri sportivi. Il 10 luglio, salvo nuovi dietrofront si torna (anche) a giocare a calcio.

    Paesi Extra UE: Al termine di un negoziato complesso le capitali europee hanno dato il via libera alla lista di 15 Paesi extra Ue nei confronti dei quali aprire da oggi i confini esterni, dopo il blocco ai viaggi non essenziali verso l’Unione introdotto a metà marzo nel tentativo di contenere la diffusione del coronavirus. Il nostro Paese ha votato a favore della lista, ma la posizione del governo resta improntata alla linea della «massima precauzione»: rimane in vigore l’isolamento fiduciario e la sorveglianza sanitaria per tutti i cittadini provenienti dai Paesi extra-Schengen, anche da quelli compresi nella lista.

    Vacanze 2020:
    1. Bonus vacanze: una misura che aiuterà gli italiani a coprire parte delle spese per le ferie 2020 da trascorrere in alberghi, villaggi, camping, agriturismi e bed & breakfast, purché sul territorio nazionale. È valido solamente per i pagamenti diretti agli alberghi o ad altre strutture ricettive autorizzate, senza intermediari per la prenotazione.
    2. le regole principali da seguire negli aeroporti: obbligo del rispetto del distanziamento interpersonale: un metro in Italia, altrove tra 1,5 e 1,8 metri. Lo stesso si applica sui pullman interpista, i mezzi che portano i passeggeri dal terminal all’aeromobile e viceversa, dove «va evitato l’affollamento», il che comporta la riduzione del 50% della capienza massima prevista.
    3. Se si viene trovati con oltre 37,5° di temperatura prima di salire su un aereo? Si viene presi in carico dalle autorità sanitarie e sottoposti a tampone (lo stesso vale prima di salire su un treno), nell’attesa scatta la quarantena.
    4. Spiaggia: il distanziamento degli ombrelloni (posizionati in modo da garantire un’area di sicurezza pari a 10 metri quadrati) consente di non indossare la mascherina, che è obbligatoria, invece, in tutti i luoghi chiusi, o dove non è possibile rispettare le regole base del distanziamento fisico. L’accesso agli stabilimenti balneari deve avvenire su prenotazione (anche online), eventualmente per fasce orarie. Per le spiagge libere valgono le stesse regole per le spiagge attrezzate
    5. Rifugi di montagna? Oltre all’obbligo di prenotazione per dormire (sacco lenzuolo o sacco a pelo e asciugamani personali) il rifugista è invitato a muoversi sempre con mascherina, guanti e igienizzante a base alcolica e a usarli all’entrata in rifugio e quando non è possibile rispettare la distanza. Tempo permettendo, bevande e pasti veloci vanno consumati il più possibile all’esterno della struttura,
    6. Escursioni deve tenere la mascherina anche nei boschi? Il popolo dei bastoncini e delle scarpe da trekking durante l’attività fisica non è obbligato a usare la mascherina, ma dovrà portarla sempre con sé per poterla indossare all’occorrenza (quindi non in presenza di familiari ma in vicinanza di altre persone e se si entra in luoghi chiusi).

    NOTIZIE ECONOMICO-FINANZIARIE

    Semestre tedesco: è’ l’ultima estate di Angela Merkel, prima del suo congedo dal potere. E’ la stagione che potrebbe consegnarla per sempre ai libri di Storia. Comincia oggi il semestre di presidenza tedesca dell’Unione europea, che la cancelliera è chiamata a guidare attraverso la «crisi più grave» della sua storia, una sfida senza precedenti oltre la quale l’Europa può risorgere o cadere. L’approvazione del Recovery Fund da 750 miliardi di euro, proposto dalla Commissione europea, va messa in sicurezza prima della pausa estiva, possibilmente già al vertice del 17-18 luglio, il primo sotto la presidenza della Germania.

    FIERA MILANO: è pronta a ripartire in piena sicurezza da settembre con l’obiettivo di favorire la ripresa economica del Paese supportando la crescita e l’internazionalizzazione delle imprese. Molte le novità annunciate: un Protocollo per il contenimento della diffusione del nuovo coronavirus messo a punto in collaborazione con un team di esperti e in sinergia con i principali players del settore, in cui sono state definite le linee guida in grado di garantire la ripartenza del settore fieristico rispettando la normativa vigente e tenendo conto dell’evoluzione epidemiologica e delle disposizioni che possono conseguire (nuove modalità di ingresso e gestione dei flussi dei visitatori: dalle fasi di preregistrazione all’arrivo presso i quartieri fieristici e congressuali) e il lancio di Fiera Milano Platform, una nuova piattaforma dedicata a tutta la community delle filiere di riferimento: espositori, visitatori, buyer, giornalisti, blogger e opinion leaders.

    TIM-OPEN FIBER: Torna in bilico la rete unica. Proprio mentre sembrava possibile — grazie alla spinta della politica — una stretta tra Tim, Enel e Cdp per creare la società unica per la fibra ottica, rischia di scoppiare una battaglia legale tra il gruppo guidato da Luigi Gubitosi e Open Fiber. La società controllata da Cdp ed Enel ha citato Tim in Tribunale chiedendo un risarcimento da 1,5 miliardi «per danni causati da un presunto abuso di posizione dominante».

    GOLDMAN SACHS: l’obbligo federale di indossare la mascherina negli Stati Uniti non solo ridurrebbe l’aumento dei casi giornalieri di coronavirus ma metterebbe anche l’economia al riparo da un colpo al Pil del 5% nel caso in cui nuovi «lockdown» fossero necessari. A fare questa stima è la banca d’affari Goldman Sachs che, in uno studio, ha valutato il legame fra l’obbligo della mascherina e i risultati economici.

    AIRBUS: taglierà 15mila posti di lavoro. Un ridimensionamento dell’11% della sua forza lavoro in tutto il mondo entro l’estate del 2021, con l’obiettivo di «ridimensionare la sua attività» nel settore dell’aviazione commerciale».

    EASYJET : prevede di tagliare 700 posizioni di pilota e di chiudere tre basi nel Regno Unito come parte del suo piano di ristrutturazione. La compagnia prevede di chiudere la base di Stansted, Southend nell’est e Newcastle. Nessun commento all’indiscrezione sul taglio dei piloti.

    CONTANTI:Oggi si abbassa a € 2000 il tetto per i contatti. la ricerca Astra per Mastercard rivela che un italiano su quattro pensa di abbandonare banconote e monetine. E sempre più esercenti si convertono alle tecnologie.

    BILANCI: Nei bilanci il cui esercizio chiude entro il 23 febbraio 2020 e non ancora approvati dall’assemblea, la valutazione delle voci e la continuità aziendale è effettuata, come regola generale, senza tener conto delle incertezze e gli effetti del Covid 19. Tali regole varranno anche per il bilancio 2020. Le informazioni relative al presupposto della continuità aziendale saranno fornite nella nota integrativa. Le disposizioni in commento varranno ai fini esclusivamente civilistici. È quanto si prevede nell’emendamento approvato in Commissione bilancio della camera al dl rilancio (dl 34 che dovrà essere convertito entro il prossimo 18 luglio) che andrà a sostituire l’art. 7 del dl 8 aprile 2020 (decreto Liquidità) convertito nella legge 5 giugno 2020, n 40 in G.U. del 6 giugno.

    Amazon: raddoppia. E continua a investire in Sardegna. A sette anni di distanza dall’apertura di un centro di assistenza clienti, con mille persone assunte a tempo indeterminato a Cagliari, il colosso statunitense dell’e-commerce, il prossimo autunno, inaugurerà un polo di smistamento nel capoluogo dell’isola. Un’ulteriore scommessa economica che pone la Sardegna al centro delle politiche aziendali della multinazionale di Jeff Bezos in Italia. Amazon, nel nuovo deposito da oltre 6 mila metri quadrati, creerà circa 30 posti di lavoro nell’arco di tre anni dall’apertura.

    Artico: Già maggio 2020 era stato il maggio più caldo mai registrato sul Pianeta e in particolare nella regione artica, secondo il servizio di osservazione della Terra. L’ Artico si riscalda oggi da due a tre volte più rapidamente rispetto al resto del Pianeta a giudizio della climatologa Valérie Masson Delmotte. Un fenomeno dovuto, ha spiegato, a un insieme di meccanismi che fanno da amplificatore come la riduzione dell’albédo (il potere riflettente di una superficie, dovuta alla perdita di ghiaccio marino e della copertura nevosa.

    Il Cirque du Soleil: ha fatto ricorso alla procedura di bancarotta controllata in Canada: una mossa per salvare il business, messo a dura prova dalla pandemia. Il circo più famoso del mondo ha precisato che l’obiettivo di questa decisione è ristrutturare il debito ed emergere dalla crisi grazie al supporto del governo. L’operazione comporterà il licenziamento di 3.500 dipendenti, in congedo da marzo, mentre la società manterrà un’equipe di base di 213 membri.

    Nexi : nuovo passo di Intesa Sanpaolo nell’alleanza con Nexi sul sistema dei pagamenti. Dopo il via libera delle autorità è stato perfezionato l’accordo strategico annunciato nei mesi scorsi. È previsto il trasferimento a Nexi del ramo aziendale di Ca’ de Sass riguardante l’attività di acquiring svolta nei confronti di 380 mila punti vendita. Intesa Sanpaolo manterrà la forza vendita dedicata all’acquisizione di nuovi clienti.

    BOEING: Norwegian Air ha cancellato 92 ordini di velivoli 737 Max di Boeing, aggravando la già critica situazione finanziaria del produttore americano. La decisione del vettore europeo è arrivata dopo che Boeing aveva riavviato i test di volo sulla flotta Max, messa a terra dopo due disastri aerei mortali avvenuti a marzo 2019.

    Boicottaggio Social in Europa: la campagna di boicottaggio contro Facebook arriva in Europa. Colossi del calibro di Puma, Adidas, Sap, Vans e Pfizer hanno annunciato l’intenzione di sospendere le inserzioni sui social del gruppo ( Facebook, Instagram) accusato di non prevenire a sufficienza la diffusione di odio e disinformazione sulle sue piattaforme. Le società aderenti alla campagna «Stop Hate for Profit» sono ormai oltre 240, anche se con impegni variabili.

    Air France: ha allo studio una riduzione del proprio personale per fare fronte alle difficoltà del settore del trasporto aereo dovute alla pandemia di Covid-19: prevede un taglio di 7.500 posti di lavoro entro la fine del 2022, di cui 6.560 (su circa 41.000) all’interno della compagnia e oltre 1.000 all’interno della società regionale “Hop!”.

    NEL MONDO

    Regno Unito: È scattato in Inghilterra il primo lockdown su base locale: a essere colpita è la città di Leicester, 330 mila abitanti nelle Midlands, nota soprattutto per la squadra di calcio Da ieri tutti i negozi non essenziali, che avevano riaperto soltanto il 15 giugno — come nel resto del Paese — sono stati richiusi; e la riapertura di pub, ristoranti e parrucchieri, prevista per questo sabato come in tutta l’Inghilterra, è slittata di almeno due settimane.

    Hong Kong: “Una spada affilata puntata contro una minoranza che mette in pericolo la sicurezza nazionale e l’ordine costituzionale». Così il Governo di Pechino ha presentato la Legge spedita ieri a Hong Kong con voto all’unanimità da parte dei 162 membri del Comitato permanente del Congresso, riunito in Piazza Tienanmen. La Repubblica popolare aveva fretta di varare la legislazione cinese che punisce sedizione, secessione, terrorismo, collusione con lo straniero in tempo per la celebrazione di questo 1 luglio, 23° anniversario della restituzione dell’ex colonia britannica alla Madrepatria.

    Stati Uniti: drammatica audizione del virologo Fauci: contagio fuori controllo, si rischiano fino a centomila casi in più al giorno.

    CORONAVIRUS NEWS
    LA LOMBARDIA PROROGA L’UTILIZZO MASCHERINE AL 14 LUGLIO

    Sei morti per coronavirus in un giorno. È il dato più basso registrato in Italia dal 28 febbraio, mentre i nuovi casi scendono a 126 (174 domenica). Tra i decessi uno solo è stato registrato in Lombardia.

    Regione Lombardia: La Regione più colpita dall’epidemia ha ritenuto importante dare un segnale di rigore affinché l’ammorbidimento delle misure di precauzione non fosse interpretato come un «liberi tutti». La mascherina resterà dunque obbligatoria negli spazi pubblici e all’aperto almeno fino al 14 luglio, in accordo con il parere dei virologi, prorogando i termini della precedente ordinanza regionale con scadenza 30 giugno.

    Paesi Extra UE: le capitali europee decidono oggi sulla lista dei Paesi extra Ue ai quali aprire da domani i confini esterni. In alcuni Paesi terzi l’emergenza non è ancora passata. La decisione è delicata per i timori di una seconda ondata della pandemia, ma il ritorno parziale alla normalità pre- lockdown vuol dire anche far ripartire l’economia legata al turismo, che è in ginocchio in tutta Europa. Francia e Germania sono favorevoli all’elenco stilato di 14 Paesi terzi (esclusi Stati Uniti, la Russia, il Brasile e l’India per l’alto numero di contagi , più la Cina qualora rispetti il criterio di reciprocità, cioè elimini a sua volta la quarantena nei confronti dei cittadini europei). La Spagna, inizialmente scettica (preoccupata per l’apertura al Marocco), dovrebbe votare a favore. L’Italia scioglie oggi la sua riserva però presumibilmente sarà un sì.

    Vaccino:
    • L’Esercito popolare di liberazione cinese sarebbe orgoglioso di liberare il mondo dall’incubo del Covid-19. Pechino annuncia che le sue forze armate saranno le prime a usare un preparato che dovrebbe immunizzare dall’aggressione virale. Il vaccino, identificato come Ad5-nCoV, è stato sviluppato da un’équipe dell’Accademia militare delle scienze mediche e dall’azienda civile di Tianjin CanSino Biologics.
    • Metodo accelerato e simile per arrivare a completare gli studi clinici entro fine luglio è l’approccio russo. Come in Cina sono stati coinvolti 50 militari volontari (tra cui 5 donne) per testare l’efficacia e la sicurezza del vaccino che è simile a quello cinese, impiega cioè un virus inattivato come vettore.
    • Anche gli USA sono alla caccia del vaccino indicando un anno e 18 mesi per ottenerne uno efficace e sicuro, mentre Trump insiste per averne uno subito, anche se si rischia che non sia efficace.

    Azienda Brianzola sponsorizzato da Bill Gates con 1 milione di dollari: questo quanto successo a un ex operaio brianzolo di 72 anni che ha progettato una speciale pompa idraulica (poco consumo e facile manutenzione), che ha suscitato durante la fiera di Monaco di Baviera l’interesse della Bill & Melinda Gates Foundation che vorrebbe usare la tecnologia in Africa ed è disposta a finanziare lo sviluppo del progetto e la modifica sul peso da 300 kg a 70 kg.

    Vacanze: da un’articolata indagine che l’Ufficio studi e ricerche di Rcs condotta su 2.500 lettori del quotidiano, con un questionario proposto online, prevale l’ottimismo e il 76% di quelli che hanno in animo di fare qualche giorno di vacanza li farà in Italia per un periodo minore del solito.

    Voucher Taxi: arrivano i soldi per i voucher taxi, che consentiranno di abbattere i costi delle corse per anziani, personale medico e sanitario, disabili, donne in orari serali. È passato in Consiglio comunale l’ordine del giorno che stanzia 700 mila euro per aiutare a ripartire una delle categorie più colpite dall’emergenza Covid, quella delle auto bianche che hanno visto calare dell’ 85% i loro clienti.

    Maniglia antivirus: è stata brevettata da un’azienda italiana, la Gaser di Caravaggio (Bergamo),60 anni nel settore della galvanica, 250 dipendenti e 22 milioni di euro di fatturato,. Grazie a una soluzione molecolare, che differisce dall’applicazione di vernici e pellicole, è possibile abbattere la carica batterica del 90% sulle maniglie in alluminio: da quelle dei tram e della metropolitana a quelle dei carrelli dei supermercati, sino agli spin dei condizionatori d’aria.

    NOTIZIE ECONOMICO-FINANZIARIE

    Recovery Fund: il vertice del 17 e 18 luglio sarà un «momento della verità» per l’Europa. C’è ancora tanto lavoro prima di mettersi d’accordo sul Recovery Fund da 750 miliardi di euro per aiutare i Paesi più colpiti dalla pandemia e sul bilancio pluriennale dell’Unione da 1.100 miliardi. C’è una «miriade di discussioni» da fare. Ma noi «speriamo di trovare una soluzione», perché «l’Europa è il nostro futuro» e «soltanto insieme saremo forti e giocheremo un ruolo nel mondo». È il messaggio di Angela Merkel ed Emmanuel Macron, alla vigilia della presidenza tedesca dell’Unione europea che inizia domani.

    Pronto il DL Semplificazioni: l’emergenza coronavirus ci ha fatto toccare con mano quanto la burocrazia ostacoli l’applicazione dei provvedimenti e la ripartenza dovrà poggiare su massicci investimenti per piccole e grandi opere e su infrastrutture materiali e immateriali. Ecco perché si attribuisce grande importanza al decreto legge Semplificazioni, la cui bozza è ormai pronta: una settantina di articoli che affrontano i diversi aspetti del problema.
    Tra le novità sostanziali: 1) il superamento della cosiddetta sindrome della firma, che trattiene i funzionari pubblici dal dare il via libera a qualsiasi opera per il timore di finire sotto inchiesta per abuso d’ufficio, che viene circoscritto ai casi in cui dalle regole «non residuino margini di discrezionalità» per il funzionario e quelle che limitano la responsabilità erariale ai comportamenti dolosi vanno nella direzione giusta; 2) le norme che velocizzano le procedure in materia di Valutazione di impatto ambientale (Via) e di autorizzazioni da parte degli enti locali; 3) l’introduzione di poteri sostitutivi del Ministero dell’Ambiente, se l’amministrazione competente non provvede, e in ogni caso la fissazione di termini massimi per le autorizzazioni. È prevista inoltre una procedura accelerata per le opere ricomprese nel Programma nazionale Energia e Clima; 4) per velocizzare le prime fasi, quelle dell’appalto, il Governo propone che, fino al 31 dicembre 2021, si proceda senza gara, ma con l’affidamento diretto per le opere fino a 150 mila euro e con la trattativa diretta con almeno 5 operatori per quelle di importo superiore, riservando la gara vera e propria solo a quelle sopra i 5 milioni, ma prevedendo la possibilità di derogare con procedure a trattativa ristretta anche per le opere di rilevanza nazionale individuate con decreto della Presidenza del Consiglio. Per l’attuazione delle stesse non verranno nominati commissari ad hoc (previsti solo per particolari opere di elevata complessità), ma le amministrazioni competenti potranno esercitare poteri straordinari in deroga a ogni disposizione di legge, salvo le norme penali. Vengono inoltre semplificate le procedure di certificazione antimafia, prevedendo l’incrocio delle informazioni già presenti nelle banche dati della pubblica amministrazione.

    Alitalia: Alitalia riparte da Fabio Maria Lazzerini, nuovo amministratore delegato, e Francesco Caio, nominato presidente. Il nuovo vertice «potrà da subito lavorare, con gli advisor già individuati dal Ministero dell’Economia, al nuovo piano industriale, che sarà poi notificato alla Commissione Europea.

    OREAL: In oltre 110 anni di storia, L’Oréal ha avuto solo cinque amministratori delegati. Il che (anche) spiega perché fare progetti a lungo termine non sia qualcosa di insolito per il primo gruppo cosmetico mondiale (quasi 30 miliardi di euro di ricavi nel 2019). Nemmeno in tempi difficili come gli attuali. Punta, dunque, al 2030 il nuovo piano sulla sostenibilità (L’Oréal For The Future) presentato dal Presidente e Amministratore delegato Jean Paul Agon. «Noi, come chiunque altro su questo pianeta, abbiamo dieci anni di tempo per prevenire la crisi climatica. Il Covid è forse l’ultimo campanello d’allarme “.

    COTY: compra il 20% di KKW, il marchio beauty di Kim Kardashian, valorizzato dall’azienda di cosmetici circa 1 miliardo di dollari, poco meno rispetto agli 1,2 dell’azienda di make up della sorellastra Kylie Jenner di cui Coty ha acquistato la maggioranza a gennaio.

    ESSELUNGA: svolta in casa Esselunga. Marina Caprotti è il nuovo Presidente esecutivo della Società, una delle più grandi realtà della distribuzione organizzata. La decisione è stata presa all’unanimità dal Consiglio di amministrazione: è’ un cambiamento che riflette il riassetto societario concluso a marzo e che vede adesso Giuliana Albera — seconda moglie del fondatore Bernardo Caprotti e la figlia Marina proprietarie al 100% di Esselunga Il ruolo della famiglia Caprotti si consolida così al vertice di una realtà tutta italiana che è un modello di organizzazione e qualità sui mercati.

    BORSA E GLI INCONTRI VIRTUALI: Più di 700 incontri (virtuali) a partire da ieri fino al 3 luglio organizzati da Borsa italiana per parlare di sostenibilità. L’obiettivo è facilitare l’incontro tra investitori e società per affrontare tematiche di ESG (Environment, Social, Governance) per crescere attraverso modelli di business sostenibili. All’incontro prenderanno parte 49 aziende italiane, di cui 47 quotate di medie-grandi dimensioni che rappresentano oltre il 55% della capitalizzazione complessiva di Piazza Affari, e 180 investitori provenienti dall’Europa e dagli USA in rappresentanza di 100 case di investimento per discutere le proprie strategie di crescita sostenibile.

    Banca Idea: Roberto Nicastro, banchiere di lungo corso, già direttore generale di Unicredit, poi Commissario delle quattro banche saltate nel 2015, quindi vicepresidente di Ubi, nonché senior advisor del fondo Cerberus, si lancia in una nuova iniziativa bancaria: avvia una nuova banca fintech, interamente digitale, dedicata alle cinque milioni di partite Iva esistenti in Italia, agli artigiani e alle micro-piccole imprese fino a 10-20 milioni di euro di fatturato, cui offrire prodotti bancari digitali.

    Banca IFIS: rinnova il brand, per raffigurare la vicinanza alle pmi che intende servire accanto al business tradizionale degli npl , e per la prima volta una banca italiana si dota di una «sonic brand identity» per dare più forza al marchio e all’immagine dell’istituto controllato dalla famiglia Fürstenberg e ora, dopo 37 anni dalla fondazione, alla seconda generazione.

    SisalPay; ha messo a disposizione dei propri clienti oltre 20 milioni per la restituzione del denaro congelato dalle autorità tedesche a seguito della crisi di Wirecard. L’iniziativa, è stata assunta in «totale assenza di responsabilità, con il pieno supporto degli azionisti Cvc Capital Partners e Banca 5 (Intesa SanPaolo)».

    Prysmian: ha vinto la commessa per il corridoio SuedLink in Germania, il sistema in cavo interrato più lungo di sempre, dal valore complessivo di oltre 800 milioni. Prysmian si occuperà della progettazione, produzione, fornitura, posa, giunzione, test e collaudo di un sistema in cavo interrato, con una capacità di 2 GW, che collegherà il Nord al sud della Germania.

    Maire Techinimont: un aumento del 14% di donne in posizioni di middle management rispetto allo scorso anno; oltre 66 mila ore di formazione erogate ai lavoratori del gruppo; maggiore attenzione al local content, con il lancio di un piano strategico pluriennale coinvolgente tutte le funzioni aziendali anche a livello regionale. Questi, in sintesi, alcuni dei dati emersi dal Bilancio di Sostenibilità 2019 «Creating Value» di Maire Tecnimont.

    Gruppo Astm: è stato prequalificato negli Stati Uniti per un progetto del valore di circa 1,3 miliardi di dollari per la costruzione e gestione di un tratto autostradale in Georgia denominato «SR 400 Express Lane», parte del sistema viario intorno alla città di Atlanta.

    Fondo Sovrano Italiano: l’Italia pone le basi per dotarsi di un Fondo sovrano sul modello norvegese. A differenza del regno scandinavo, dove il veicolo è alimentato con i proventi del petrolio, la penisola può contare invece come carburante sul risparmio degli italiani. In questa direzione va un emendamento al decreto Rilancio, approvato in commissione Bilancio alla Camera, per fare sì che anche le disponibilità liquide dei contribuenti possano confluire in Patrimonio Destinato, nuovo veicolo da 44 miliardi di euro gestito da Cassa depositi e prestiti per intervenire nel capitale delle imprese sopra i 50 milioni di fatturato in caso di difficoltà.

    Corte dei Conti: le rottamazioni dei ruoli sono un mezzo flop. Più del 50% degli importi dovuti per le varie tipologie di sanatorie dei debiti esattoriali risultano infatti omessi. La circostanza che alcune definizioni agevolate, quali la c.d. rottamazione-ter ed il saldo e stralcio, siano ancora aperte, non cambia la sostanza dei fatti perché anche queste ultime evidenziano percentuali di insolvenze già molto elevate (relazione sul Rendiconto generale dello Stato 2019).

    ISA e forfettari: proroga al 20 luglio dei versamenti da dichiarazione dei redditi, senza maggiorazione, per i contribuenti interessati agli Isa e per i forfetari. Restano fuori proroga i soggetti estranei agli Isa, i produttori agricoli e i contribuenti con ricavi e compensi superiori a 5.164.569 euro. La proroga non impatta, inoltre, sui soggetti Ires che hanno termini ordinari di versamento successivi al 30 giugno, in relazione alla data di approvazione del bilancio e/o del rendiconto. Pubblicato in G.U. di ieri (n. 162 del 29/6/2020).

    CIG e licenziamenti: verso una nuova proroga della cassa integrazione , del blocco dei licenziamenti. Il meccanismo CIG sarà selettivo, potrà riguardare le sole imprese che presentano un calo di fatturato nel secondo trimestre 2020, oppure essere limitato ad alcuni settori più in difficoltà (automotive, turismo, ecc.).

    Chesapeake: la compagnia statunitense simbolo del boom dello shale oil e dello shale gas, ha chiesto la protezione dai creditori, diventando il maggiore gruppo energetico a finire in bancarotta dall’inizio della pandemia di Covid-19. Tra le pioniere del fracking, la tecnica utilizzata per estrarre idrocarburi dalle rocce, ai tempi del boom del settore Chesapeake era diventata il secondo produttore Usa di gas naturale. Il crollo delle quotazioni dovuto all’eccesso di offerta globale, esacerbatosi con il ‘lockdown’, ha successivamente dato il colpo di grazia a un comparto diventato sempre meno competitivo con la progressiva flessione del prezzo del barile, per via degli elevati costi di produzione.

    CORONAVIRUS NEWS

    I DATI RIMANGONO ALTALENANTI

    Il Presidente Mattarella a Bergamo per ricordare le vittime del Covid: “A Bergamo c’è l’Italia che ha sofferto, che è stata ferita, che ha pianto, che sa di non poter dimenticare… Bergamo oggi è l’Italia intera, il cuore della Repubblica, che si inchina davanti alle migliaia di donne e uomini uccisi da una malattia, ancora in larga parte sconosciuta e che continua a minacciare il mondo, dopo averlo costretto a fermarsi..

    I contagi: la pandemia sfonda il tetto dei 10 milioni di casi nel mondo. Una progressione continua, secondo i dati della Johns Hopkins University.

    Stabile la crescita del contagio in Italia. Ieri si sono registrati 174 nuovi casi. Di questi, 97 sono in Lombardia, quindi più della metà (a Milano +16). La Regione precisa però che dei 97, sono stati scoperti 22attraverso i test sierologici e 31 sono «debolmente positivi», hanno cioè una carica virale molto bassa, perché la positività al tampone è probabilmente riferita ad un contagio «vecchio». Purtroppo ieri il numero dei morti è tornato a salire: sono 22, di cui 13 in Lombardia.

    Direttore del Laboratory for the modeling of biological and Socio-technical Systems, alla Northeastern University di Boston: Ogni giorno che passa i Paesi occidentali diventano più forti, più attrezzati contro il virus. Ma il resto del mondo ha oggettive difficoltà e dobbiamo esserne consapevoli».

    Esperti a confronto: Coronavirus meno aggressivo? Epidemia italiana in dismissione? Sì, sarebbe questo l’attuale stato di salute del Sars-CoV-2 per dieci esperti di varia estrazione medica che hanno ribadito le loro convinzioni in un manifesto unico Invece la comunità dei colleghi più prudenti ( Brusaferro, Locatelli, Ippolito, Rezza) continua a sostenere che il virus abbia purtroppo ancora molte cose da dire, che non sia affatto cambiato né si sia indebolito e che la sua apparente, ridotta bellicosità sia frutto delle misure di distanziamento adottate durante il lockdown e non di una inferiore predisposizione microbiologica a far male..

    Montessori: Nasceva 150 anni fa la donna che cambiò l’insegnamento con un metodo rivoluzionario: dare fiducia e centralità ai bambini (Cavarsela da soli, inventare e costruire, rendersi utili, litigare e far pace, capire cosa è giusto e cosa è sbagliato. Compatire gli sciocchi e ignorare gli attaccabrighe. Evitare di farsi sbaciucchiare dalle autorità. Cercare di non farsi male) È l’idea più imitata, perché funziona.

    Istituto Toniolo- Università Cattolica: l’emergenza Covid ha inciso pesantemente sulle scelte universitarie del 15% degli studenti italiani, fra chi ha scelto di cambiare i propri piani per il futuro. E chi, durante la quarantena, ha preferito abbandonare l’idea di frequentare un ateneo lontano da casa. Un’indagine nata per capire se il periodo nero dell’epidemia abbia avuto un ruolo nelle decisioni fra i giovani che si preparano a entrare in nuova fase della vita dopo la scuola: per quattro studenti su dieci le incertezze e i vissuti dell’emergenza sanitaria hanno influito in maniera più o meno accentuata.

    Milano città aperta… al ping pong: quattrocento iscritti in meno di dodici ore e oltre 300 in lista d’attesa. L’iniziativa era nata come un’occasione per tornare a vivere insieme gli spazi pubblici della città con un’attività a prova di distanziamento, ma ha mostrato anche l’inattesa forza attrattiva del ping pong.

    NOTIZIE ECONOMICO-PROFESSIONALI

    Cassazione sui derivati: a sezioni unite,: non si potevano fare. Sono 149 gli enti che hanno ancora contratti in essere, con perdite per 1 miliardo. Il principio vale anche per lo Stato e le imprese. 1) I derivati negli enti locali sono ammessi solo come «copertura dei rischi» e non per scommettere sui tassi. 2) l’ente locale deve in ogni caso sapere qual è il rischio massimo a cui si espone, per esempio scambiando il suo tasso variabile con uno fisso. 3) Deve conoscere il valore del contratto, quello che in gergo si chiama «mark-to-market». 4): deve essere informato sulle probabilità che ha di perdere o guadagnare. 5): deve essere informato sui costi occulti, che per anni invece sono stati nascosti agli enti, allettati dalla liquidità che la banca pagava loro all’inizio. 6): la Corte di Cassazione ha stabilito il principio secondo il quale, quando si ristruttura un debito con contratti derivati, deve prevalere la convenienza economica e non solo quella finanziaria. Proprio per questo, scrivono ancora i giudici, la decisione di accettare i derivati non doveva essere presa dal sindaco o dal dirigente dell’ente locale ma dal Consiglio comunale, poiché si tratta di indebitare le generazioni future.

    Diesel e il negozio virtuale: Massimo Piombini è arrivato alla guida di Diesel il 27 gennaio e il 6 febbraio c’è stato il primo contingentamento per il Covid-19: «Il brand diventerà quello che Renzo Rosso vuole: una vera alternativa al lusso. Perché questo avvenga dobbiamo lavorare su tutti i livelli dell’impresa, dalle fornitore fino ai negozi. Cambierà il modo di progettare le collezioni: non c’è più bisogno di una campionario fisico, si riducono i costi della campagne vendita, le emissioni prodotte dagli aerei presi per venire in showroom. Ho scoperto opportunità che potrei impiegare in futuro, ragazzi che non hanno mai lavorato nella moda che possono portarci anche la visione su come sta evolvendo il mondo a valle, che noi non conosciamo. Pensiamo quante opportunità si stanno generando grazie agli strumenti digitali».

    Massimo Miani (Presidente CNDCEC): mentre l’ipotesi di un taglio dell’Iva sembra sfumare, resta ancora forte sul tavolo del governo il progetto di una riforma fiscale. Va fatta però una distinzione netta tra le misure fiscali di carattere emergenziale e quelle che sono destinate a durare nel tempo diventando strutturali.
    «La prima priorità è la riforma dell’Irpef. Basta analizzare i dati del gettito per capire quanto sia urgente una riforma. Agire sull’Irpef è una priorità autentica e indiscutibile se ci si mette nell’ottica di quei circa 10 milioni di contribuenti che subiscono un prelievo superiore a detta soglia e in particolar modo se ci si mette nell’ottica di quella stragrande maggioranza di essi che dichiara un reddito complessivo compreso nell’intervallo tra 28 mila e 55 mila euro. Proprio quella classe media nei confronti della quale l’aliquota del 38% diventa quasi espropriativa». E poi resta il tema delle semplificazione. «Lo ripetiamo da anni. Il sistema fiscale è di una complessità non più gestibile. E lo dice una categoria come la nostra che dovrebbe speculare sulla complessità. Invece chiediamo regole più semplici e automatismi che ormai grazie al digitale e alla fatturazione elettronica sono facilmente applicabili».

    Proroga CIG e stop ai licenziamenti: Uno “scambio” per arrivare, a metà luglio, al decreto che proroga fino al termine dell’anno Cassa integrazione e moratoria sui licenziamenti. Poi la riforma degli ammortizzatori sociali con la Legge di Bilancio, in autunno. Pd e M5S, ancora distanti sull’opportunità di utilizzo dei miliardi del Mes, avvicinano invece le rispettive posizioni al tavolo dove si discutono le misure di sostegno per imprese e lavoratori strutturali.

    Smart working : niente smart working non per mancanza di strumenti, ma per scelta personale. E tra lavorare in ufficio e lavorare da casa, meglio la prima ipotesi. È solo uno degli spunti che emerge dall’indagine «Capire il presente per progettare il futuro», voluta dalla confederazione Cifa, il sindacato Confsal e il Fondo interprofessionale Fonarcom.. L’indagine è stata elaborata su una platea di circa 2 mila tra lavoratori, professionisti ed enti di formazione e aziende e riporta i numeri relativi all’utilizzo dello smart working nei mesi di lockdown: da 500 mila a 4 milioni. Dal sondaggio emerge una maggiore propensione allo smart working nel pubblico del 77% dei dipendenti contro una percentuale del 62% per quanto riguarda il privato. In entrambi i casi attivato principalmente con l’emergenza da Covid-19. Tra i vantaggi: il risparmio in termini di costi (trasporto, pranzo ecc.); un aumento della propria produttività; un incremento in termini di autonomia; un aumento delle proprie responsabilità sul raggiungimento degli obiettivi. Tra le criticità maggiori, invece, quella di separare tempi di vita e tempi di lavoro, le distrazioni esterne, la condizione di sentirsi sempre connesso e reperibile e la difficoltà a trovare un luogo adatto allo svolgimento dell’attività lavorativa.

    UE: dal 1° luglio la responsabilità per sei mesi sarà nelle mani del Governo tedesco: prima sfida, far approvare il Recovery Fund, il bilancio europeo e i rapporti con l’Est Europa (Polonia ecc.) Il destino vuole che la presidenza europea giunga mentre la presenza tedesca al vertice delle istituzioni comunitarie è già nutrita (Commissione, Meccanismo Europeo di stabilità e della Banca Europea degli investimenti). Ad alcuni sembra ingombrante e potrebbe preoccupare, ma oltre al rischio è anche l’occasione per approfittare di una leadership tedesca animata da una nuova responsabilità comunitaria.

    I big contro i Social: E’ la rivolta degli inserzionisti contro i social media, inanzitutto Facebook. Ad oggi un centinaio di marchi americani ed internazionali (Unilever, Coa Cola, Honda, ecc.) sono scesi in campo per denunciare l’incitamento al razzismo, all’odio e alla pericolosa disinformazione politica sulle piattaforme internet e per assalire l’inadeguato impegno a fermarlo.

    Golf: vuole lasciarsi alle spalle i mesi di inattività. Sospesi a marzo i tornei professionistici, sono appena ripresi Il Pga Tour americano a porte chiuse e prossimamente a livello europeo anche l’Austrian open. L’industry del green genera a livello mondiale direttamente circa 200 miliardi di dollari, secondo i World Golf Report 2019, di cui 13,44 solo dal mercato delle attrezzature e dell’abbigliamento del settore.

    Carlo Saronni, consulente Clever Desk – BernoniGrant Thornton: “L’inadempienza da virus non sempre è giustificata.L’effetto domino del lockdown su forniture e pagamenti preannuncia una pioggia di cause legali. Il decreto “Cura Italia” sembra tutelare chi non adempie per ragioni di forza maggiore, ma ci sono molti dubbi. L’emergenza epidemiologica in corso ha contagiato non solo le persone, ma anche l’economia. La chiusura delle attività economiche ha determinato un crollo dei fatturati e, quindi, anche una crisi di liquidità degli operatori. Questa situazione avrà ripercussioni da un punto di vista economico ma anche giuridico. Il decreto “cura italia” stabilisce che l’adozione delle misure di contenimento è causa di non imputabilità, ma non in tutti i casi”.

    Fondo perduto:: 730 milioni di euro che sono stati già versati «con un giorno di anticipo sulla tabella di marcia», sono i contributi a fondo perduto previsti dal Decreto Rilancio per sostenere tutte quelle categorie duramente colpite dall’emergenza Covid-19 con un fatturato annuo nel 2019 sotto i 5 milioni di euro. Dal 15 giugno sono partite le richieste al canale creato apposta all’Agenzia dell’Entrate: sono state 200 mila in appena 24 ore, oltre 900mila fino a ieri. L’importo medio è di 3.400 euro.

    Fondo Monetario:
    • Ovunque nel mondo la ripresa è frenata dal rischio di nuovi contagi. Rischio concreto, come mostrano i focolai negli Stati Uniti, in Germania e in Portogallo. È con questa consapevolezza che il Fondo ha aggiornato al ribasso le previsioni sulla crescita globale. Come se non bastasse, ieri a peggiorare lo scenario si sono aggiunte le ipotesi di dazi Usa per 3,1 miliardi di dollari su beni importati dalla Ue. Le misure riguarderebbero, in particolare, olive, birra, gin e i mezzi pesanti. L’effetto sulle Borse mondiali non si è fatto attendere.

    • L’Italia a parità con la Spagna è il caso peggiore dell’Eurozona, per la durezza della crisi economica pagherà un prezzo molto superiore alla Germania: lo dicono le ultime previsioni del Fondo monetario internazionale. Le previsioni possono sbagliare, tuttavia ci aggiornano sullo scenario dell’economia globale visto da una delle istituzioni più autorevoli. Confermano che la crisi di quest’anno sarà più pesante di quella del 2008, quindi forse la peggiore in assoluto dalla depressione degli anni Trenta.

    Lavoro e neomamme (rapporto Ispettorato del lavoro): Un fenomeno che sembra proprio senza fine, quello delle dimissioni delle neo-mamme, e che segna un’enorme incapacità di accogliere la genitorialità nel mondo del lavoro come una risorsa. Aumentano ancora le dimissioni: 37.611 le lavoratrici neo-genitori che si sono dimesse nel corso del 2019 rispetto all’anno precedente.. I papà che hanno lasciato il posto sono stati invece 13.947. Si tratta, come sempre, del solito problema: la conciliazione dei tempi di vita con quelli del lavoro. Una difficoltà che ricade proprio sulle donne e quando non si hanno nonni e altri parenti a supporto. Ma sono anche le aziende a non andare incontro alle esigenze dei genitori: è stato accolto solo il 21% delle richieste di part time o flessibilità lavorativa, presentate da lavoratori con figli piccoli..

    Assicurazioni Generali-Assicurazione Cattolica.: alleanza industriale e finanziaria. Generali diventerà socio di riferimento della Cattolica Assicurazioni sottoscrivendo una tranche riservata da 300 milioni dell’aumento di capitale da 500 milioni che sarà approvato dall’assemblea degli azionisti della compagnia veronese (26 giugno e 27 giugno). Ciò significa che Generali salirà intorno al 25% del capitale di Cattolica.

    Politecnico di Milano: per ridurre l’impatto quasi a zero basterebbe rendere digitalmente mature le piccole e medie imprese italiane. Nei mesi di lockdown l’effetto di piccole aziende lontane da una sufficiente sofisticazione digitale, cioè il 55% del totale (oltre 2 milioni), ha determinato una contrazione maggiore del dovuto di ordini, fatturato, consumi. Molto è da ascrivere alla carente connettività in varie aree del Paese dove diventa più stringente accelerare su una rete unica per spingere gli investimenti sull’ultimo miglio.

    AMAZON: ha lanciato il «Climate Pledge Fund» da 2 miliardi di dollari a supporto dello sviluppo di tecnologie sostenibili e servizi; il fondo aiuterà Amazon e le altre aziende impegnate per la lotta ai cambiamenti climatici a raggiungere l’ impegno ad azzerare le emissioni nette di carbonio entro il 2040.

    Carabinieri: dopo due anni, il Generale di corpo d’armata Gaetano Maruccia lascia la guida del comando interregionale carabinieri «Pastrengo» e torna a Roma: continuerà a svolgere l’incarico di vice comandante generale. Al suo posto arriva il Generale di corpo d’armata Claudio Vincelli, che dal 2017 ha guidato la divisione Unità specializzate.

    Carlo Rovelli: Ci sono diversi modi per valutare la ricchezza «mediamente». Due fra i più comuni sono la media statistica e la mediana. La ricchezza media statistica degli americani è più alta di quella degli italiani: oltre una volta e mezzo quella italiana. Ma la ricchezza mediana degli americani è molto più bassa di quella degli italiani: la ricchezza mediana degli italiani è quasi una volta e mezzo quella americana. I dati sono del Global Wealth Databook 2019 del Credit Suisse. Gli americani sono più ricchi di noi in media statistica, ma più poveri di noi in mediana. Non si tratta di piccole fluttuazioni statistiche: si tratta di differenze pesanti. La risposta alla domanda se siano più ricchi gli americani e gli italiani è davvero «dipende».

    CONTE-INPS: «Non possiamo più permetterci errori. L’Inps non può sbagliare. E tu devi garantirmi che non sbaglierà ». E in questa frase secca c’è tutto il risentimento del Premier per quello che doveva funzionare e non ha funzionato: i clamorosi ritardi nell’erogazione della Cassa integrazione e dei bonus stanziati dall’esecutivo nel pieno dell’emergenza.

    FCA-SACE: arrivato il via libera del MInistero dell’Economia alla garanzia pubblica sull’80 per cento del prestito da 6,3 miliardi di euro accordato da Intesa Sanpaolo alle attività italiane del gruppo Fca.

    Bayer: ha chiuso con un accordo da 10,5 miliardi le 95 mila cause (in tutto sono 120 mila) intentate contro la Monsanto, acquistata nel 2018. Il gruppo tedesco ha ereditato le vertenze per i danni causati dal diserbante Roundup, accusato di provocare il cancro.

    Corte Costituzionale: i giudici hanno stabilito che i 285,66 euro mensili, previsti dalla legge per le persone totalmente inabili al lavoro per effetto di gravi disabilità, non sono sufficienti a soddisfare i bisogni primari della vita. Il trattamento economico è incostituzionale perché viola il diritto al mantenimento che la Carta (articolo 38) garantisce agli inabili. È stato quindi affermato che il cosiddetto «incremento al milione» (pari a 516,46 euro) da tempo riconosciuto, per vari trattamenti pensionistici, debba essere assicurato agli invalidi civili totali, senza attendere il raggiungimento del sessantesimo anno di età, attualmente previsto dalla legge.

    Fondo turismo : Il progetto dovrebbe partire dopo l’estate e potrebbe rappresentare un’ancora di salvataggio per il settore del turismo, Cdp dovrebbe infatti dar vita insieme al Ministero per i Beni e le attività culturali e per il Turismo (ed eventualmente insieme ad altri investitori) un fondo che avrà come scopo la difesa delle proprietà immobiliari legate al turismo, ossia alberghi o villaggi.
    Decreto Luglio: Il Governo presenterà a breve una nuova richiesta di scostamento di bilancio. L’ammontare del nuovo scostamento è ancora in fase di definizione, ma si parla di una manovrina che potrebbe oscillare tra i 10 e 20 miliardi di euro e arriverà entro la metà di luglio. Occorrono infatti interventi aggiuntivi rispetto a quanto già fatto. Ma le prospettive sono di una revisione al ribasso delle stime che per quest’anno già mettono in conto una caduta del pil dell’8%.

    Moody’s:: le nuove regole Ue sui requisiti di capitale «proteggeranno i coefficienti patrimoniali Common Equity Tier 1 delle banche italiane in caso di caduta dei prezzi dei titoli di Stato italiani»,. Il nuovo regolamento europeo consentirà di sterilizzare l’effetto sul capitale delle variazioni dei tassi dei bond pubblici anche nei portafogli di trading delle banche. In questi tre anni le banche potranno comprare e vendere titoli senza preoccuparsi di un’impennata dello spread.

    Commissione Europea: vuole dispiegare al più presto i fondi per il rilancio dell’economia dei Paesi membri. Ha presentato la proposta di bilancio dell’Unione per il 2021 mettendo sul piatto 510 miliardi di euro, quasi un terzo del budget complessivo al 2027 (1.850 miliardi). Una parte della somma rientra nel bilancio, per così dire, ordinario: 166,7 miliardi in impegni (-9,7% rispetto al 2020) e 163,5 miliardi in pagamenti (+0,8%). A ciò si aggiungono 344 miliardi attinti dal fondo straordinario da 750 miliardi Next Generation Eu, di cui 211 miliardi sotto forma di aiuti e 133 miliardi sotto forma di prestiti.

    Assicurazioni (ANIA): sono pronte a giocare tutte le loro carte per combattere la pandemia e spingere il rilancio dell’Italia. Mosse che possono rivelarsi determinanti se si considera che gli investimenti degli assicuratori del Paese sono oggi pari a più di 950 miliardi, il 53% del Pil. Risorse che «potranno essere indirizzate per potenziare le infrastrutture e per la transizione digitale e green», ha annunciato ieri la presidente di Ania

    Impresa 4.0: ripartono gli aiuti alle imprese. Gli incentivi coprono fino al 50% della spesa con un mix tra contributo a fondo perduto e finanziamento. Il Ministero dello sviluppo economico ha pubblicato il decreto 9 giugno 2020 con termini e modalità di presentazione delle domande per il nuovo bando che punta a favorire la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle pmi. Sono agevolabili i progetti diretti alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi che prevedono l’implementazione delle tecnologie. Il bando finanzia due tipologie di progetti.

    Giappone e l’invenzione della mascherina sensuale: dall’esperienza di un’azienda specializzata nella produzione di kimono,e dalle necessità di un’impresa che gestisce locali notturni è nata Face Veil: un dispositivo di protezione personale, con fascino e sensualità.

    Stefanel : dal boom economico alla crisi post Covid. Con una prospettiva di cessione in due lotti. Per Stefanel, storico marchio della moda fondato in Veneto nel 1959, il lockdown si è rivelato fatale. L’azienda, che già prima della pandemia era in seria difficoltà di bilancio, è ufficialmente in vendita. Con gli eventuali investitori che dovranno far pervenire le manifestazioni di interesse entro il 1º luglio.

    Cy4Gate: debutto da incorniciare su Aim Italia per l’ azienda attiva nella sicurezza informatica: le azioni, in netta controtendenza rispetto al resto del mercato, hanno guadagnato il 27,62%.

    Direttore Agenzia Entrate: dalla fatturazione elettronica un freno da un miliardo alle indebite compensazioni Iva nei confronti di 200 soggetti che hanno perpetrato frodi Iva. Inoltre, l’utilizzo della e-fattura ha consentito di individuare soggetti – ad alto rischio frode – privi dei requisiti di esportatore abituale, per un importo di falso plafond dichiarato di oltre 1,3 miliardi di euro. Infine l’anno di e-fattura ha consentito di incamerare maggiori risorse per l’erario pari a circa 3,5 miliardi di euro.

    Fatturazione elettronica (Norme di Comportamento Ass. Nazionale Dott. Comm.): se si riceve una fattura elettronica sbagliata, è buona norma segnalarlo all’emittente affinché provveda a correggerla o eliminarla mediante una nota di credito. Qualora la fattura si riferisca ad un’operazione oggettivamente o soggettivamente inesistente, il destinatario dovrà astenersi dalla registrazione del documento e, naturalmente, dalla detrazione dell’Iva che ne risulta. Se invece l’errore consiste nell’addebito di un’imposta inferiore a quella dovuta, occorre tenere presente che il cessionario/committente è tenuto a regolarizzare la fattura entro trenta giorni dalla registrazione, in ottemperanza all’obbligo previsto.

    DAL MONDO

    USA: il balzo dei casi di Covid preoccupa gli Stati Uniti, l’epidemia rischia di finire fuori controllo. I contagi hanno superato la soglia dei 2,5 milioni e ovunque è corsa ai test. Il Paese si conferma il più colpito a livello planetario. Il virus sarà pure cinese, ma la pandemia all’americana è ormai una realtà originale e sconcertante.

    Cina: cinque mesi dopo la battaglia di Wuhan, le autorità sanitarie cinesi stanno stringendo un cordone di sicurezza intorno alla capitale, Pechino. In poco più di due settimane sono stati scoperti 300 casi di coronavirus. Ieri il governo ha deciso di mettere in isolamento tutta la contea di Anxin, a circa 140 chilometri da Pechino, dove vivono 400mila persone e sono stati individuati 14 casi: si esce solo per necessità urgenti e uno per famiglia a fare la spesa.

    CORONAVIRUS NEWS
    VICINI A CONTAGI ZERO SALVO OSCILLAZIONI DELLA CURVA

    I nuovi casi sono 122, la metà in Lombardia. Il giorno prima erano stati 218. Siamo vicinissimi ai contagi zero se non assisteremo, nei prossimi giorni, a nuove oscillazioni della curva. Mai la Protezione civile aveva registrato un dato così basso di contagiati in un giorno dallo scorso 26 febbraio.

    In netto calo anche i deceduti: ieri le vittime sono state 18 contro le 23 di lunedì e anche in questo caso un numero analogo fu registrato il 2 marzo, all’inizio dell’epidemia e prima del lockdown..
    In 12 regioni non c’è stato alcun decesso ieri: Marche, Campania, Trentino Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Abruzzo, Sicilia, Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta, Calabria, Molise e Basilicata.

    Scuole: turni giornalieri o settimanali, riorganizzazione delle classi dividendole in più parti, lezioni per gruppi di studenti di classi diverse (e anche di anni diversi), riunificazione di materie simili per spiegazioni comuni. Possibilità di ridurre la durata delle lezioni a 45-50 minuti, frequenza anche il sabato e per le sole scuole superiori didattica mista, un po’ in classe, un po’ online, Così da settembre: ogni classe, ogni istituto a modo proprio, sfruttando anche gli spazi esterni.

    Sanità : L’esplosione del Covid-19 ha colpito in modo differente le Regioni, ma la reazione è stata identica: sospensione delle attività sanitarie programmate, ricoveri solo nei casi di prestazioni urgenti per fare posto ai pazienti con il virus: sono saltati 12,5 milioni di esami diagnostici, 20,4 milioni di analisi del sangue, 13,9 visite specialistiche e oltre un milione di ricoveri. Oggi, dopo quasi tre mesi bisogna rimettersi in pari.

    Federalberghi prevede un calo dell’81% delle presenze straniere in hotel per il 2020. E il conto lo paga tutto il Paese. Il turismo, indotto compreso, rappresenta il 13% del Pil tricolore. Il 50,6% degli arrivi nella Penisola è rappresentato da ospiti internazionali. E la loro scomparsa dopo l’inizio della pandemia ha già aperto un buco nelle entrate di 9,4 miliardi tra marzo e maggio, cifra destinata a più che raddoppiare entro fine anno.

    Treccani: Il «whatever it takes» di Mario Draghi entra tra le voci della Treccani e, a dispetto della sua nota riservatezza, l’ex presidente della Banca centrale europea questa volta ammette: «Sono lusingato, non me l’aspettavo», dopo l’ingresso della sua celebre frase tra i neologismi del vocabolario del sapere italiano che lo riempie di enorme piacere.

    Porta Nuova si fa anche City Studios: per sostenere la ripartenza di un’industria cruciale e, tutto considerato, in ginocchio. Una spianata di 20 mila metri quadri attrezzata per girare qualunque genere di produzione indoor ma anche outdoor. Il progetto è nato in pieno lockdown, praticamente contromano con la storia. L’idea è quella di sfruttare il contesto di Porta Nuova per portare le grandi produzioni nel cuore della città e non lasciarle seminate in giro. Da oggi, sono a disposizione di agenzie di comunicazione, broadcaster, etichette discografiche, case di produzione e di chi crea contenuti live o digitali, nel rispetto dei nuovi parametri di sicurezza. Il modello sono i Los Angeles Center Studios,

    Università Bocconi riapre le prime aule da venerdì. Tornano in università gli iscritti ai corsi post laurea per manager. Lezioni in presenza e in streaming per una «classe» con cinquanta iscritti «e la metà sarà in aula, in sicurezza». Il piano per la riapertura di settembre sarà presentato in un incontro con il Ministro dell’Università. L’annuncio di Bocconi arriva a pochi giorni da quello di San Raffaele e Humanitas.

    Test sierologici: per settimane gli italiani, quali potenziali infetti del contagio, sono stati tempestati di segnalazioni sia per eseguire prove sierologiche sia per accettare l’app Immuni. L’una e l’altra pressante richiesta denotavano il rilievo che le autorità (Presidenza del Consiglio e ministero della Salute in primis) assegnavano alla disponibilità dei cittadini. Che le cose non siano andate secondo le speranze (o ambizioni) emerge, se non altro, dal mezzo silenzio che è calato. L’Istat aveva indicato 150mila prove sierologiche: ne risultano eseguite appena 50mila. Ancora più fallimentare risulta il ricorso all’app Immuni.

    San Patrignano: la più grande comunità per il recupero dalla droga d’Europa, con punte di 2 mila ospiti (su 300 ettari di collina), non è stata colpita dal Covid poiché ha alzato le mura, effettuato i tamponi e tenuto ogni giorno monitorata la situazione, ma è investita dal post-Covid: le sue attività commerciali sono in crisi, dal vino (coi ristoranti semi-chiusi), ai cavalli (ferme le corse più importanti) dalla tessitura (i negozi non ritirano), al florovivaismo (che rimane non raccolto).

    Linate e Malpensa: Linate è per il 70% mercato di Alitalia, e le pressioni per farlo riaprire sono fortissime, anche se il numero attuale di passeggeri è talmente esiguo da non giustificarlo sul piano economico per il gestore: a Malpensa, l’unico scalo milanese aperto, i viaggiatori sono 8mila al giorno (4mila fino al 3 giugno), quando lo scorso anno, tra i due aeroporti, erano 110mila.

    NOTIZIE ECONOMICO-FINANZIARIE

    Industria Felix Magazine: la meccanica è stato il settore più performante nella fase pre Covid-19. I dati, in anteprima, sono forniti dal trimestrale Industria Felix Magazine, sulla base di un’inchiesta realizzata in collaborazione con Cerved su poco più di 30mila società di capitali con sedi legali nel Lazio e in Toscana e fatturati superiori ai 2 milioni di euro. Nel Lazio sono stati visionati circa 16.900 bilanci, di cui l’84,6% ha registrato un Roe con segno positivo, In Toscana sono state analizzate 13.600 società, di cui l’86,4% ha ottenuto un Roe positivo.

    Autostrade: si è vicinissimi ad un accordo sulla revisione della concessione di Autostrade. Sono state fissate delle condizioni minime da dover rispettare, tra le quali il cambio di compagine sociale in Autostrade, con Atlantia in veste di socio di minoranza e il tandem Cassa depositi e fondo F2i che rileverebbero la maggioranza con un veicolo ad hoc. L’intesa verrebbe costruita con una sforbiciata alle tariffe autostradali del 5% all’anno per abbassare la remunerazione sul capitale investito riportandolo a livelli di mercato.

    Snam Rete Gas: fa la sua prima acquisizione al di fuori dall’Europa e sbarca negli Emirati con la più grande operazione nel settore dell’energia realizzata nel 2019. La società di infrastrutture energetiche, in consorzio con cinque fondi internazionali, sigla un’intesa con The Abu Dhabi National Oil Company (Adnoc) per entrare nelle reti degli Emirati Arabi. Si tratta di un’operazione da 10,1 miliardi di dollari in cui è previsto che il consorzio cquisti il 49% di Adnoc .

    Facebook deve mettere un freno alla sua attività di raccolta dati degli utenti. Lo ha stabilito la Corte federale tedesca ribaltando una sentenza di primo grado. La decisione dà ragione all’Antitrust di Berlino che aveva accusato il social network di aver raccolto illegalmente i dati degli utenti senza il loro consenso abusando della sua posizione dominante.

    Banca Passadore: utile in crescita per Banca Passadore. Nel 2019 l’istituto genovese ha riportato un utile netto pari a 27 milioni di euro, con una crescita del 61,6%.

    Alfa Romeo: può da una crisi nascere un gioiello? La risposta è Alfa Romeo. Perché il 24 giugno 1910, sotto l’acronimo A.L.F.A. (Anonima Lombarda Fabbrica Automobili) furono riesumate le ceneri di un marchio in fallimento, crollato nelle vendite poco oltre il traguardo dei quattro anni dalla fondazione. Avvenne così che la rovina si mutò in occasione, e lo stabilimento del Portello iniziò a far da sfondo a una vicenda entusiasmante, fatta apposta per tirarne fuori una serie a puntate.

    Fondazione Fiera Milano ha chiuso il 2019 con un utile di 12,458 milioni di euro, quasi raddoppiato rispetto all’anno precedente (+95%). Il patrimonio netto è salito da 664,3 a 676,3 milioni. Intanto il nuovo consiglio generale ha lavorato alla definizione del piano industriale 2020-2022.

    Nasce Imi Corporate & Investment Banking: la struttura organizzativa della nuova divisione del gruppo Intesa Sanpaolo, che intende sostenere e supportare la ripresa economica in Italia, nascerà al completamento dell’iter di fusione per incorporazione della banca di investimento.

    Cassazione (23/06/2020): anche nella società quotata il Sindaco può essere chiamato a rispondere di falso in bilancio.Pure se il controllo contabile ex post è affidato al Revisore esterno proprio per la presenza sul mercato finanziario. Al Sindaco, tuttavia, resta la verifica ex ante sull’adeguatezza delle procedure aziendali: il componente del collegio deve accertare che le poste contenute nel documento contabile rispondano a fatti e informazioni di cui è a conoscenza per la sua attività di vigilanza. Di più. Il professionista deve interessarsi sulle operazioni di maggiore rilevanza compiute dall’azienda o dal gruppo, con controllo esteso al bilancio consolidato oltre che a quello di esercizio. Pesano sul punto le norme di comportamento elaborate dallo stesso CNDCEC..

    Ordine Dott. Comm di Roma : un dettagliato report contenente le informazioni non finanziarie che caratterizzano lo sviluppo sostenibile di una professione che da sempre accompagna l’evoluzione del Paese. Così, per il terzo anno consecutivo, l’Odcec di Roma ha redatto il «Bilancio di sostenibilità». Il report 2019 presentato ieri in occasione – come di consueto – dell’Assemblea di approvazione del rendiconto.

    Fondo Clessidra: i capitali sul mercato ci sono. Basta andarne a caccia. Così in un anno particolarmente complesso per il private equity, ecco che c’è qualcuno che avvia cantieri per il lancio di nuovi fondi d’investimento. In particolare, ad attivarsi in tal senso proprio in queste settimane è Clessidra, la sgr controllata dalla famiglia Pesenti. Il cantiere è stato aperto e l’intenzione è di avviare la raccolta da settembre. Il target per quello che sarà il quarto fondo d’investimento del gruppo è, oggi, di 5-600 milioni.

    Fondo Blackrock: l’Europa potrà battere gli Stati Uniti nel secondo semestre. Lo sostengono i fund manager di Blackrock, la maggiore società di gestione patrimoniale al mondo, che vede il Vecchio continente in crescita, grazie alle azioni massicce di sostegno all’economia da parte di Governi e banche centrali, per cercare di compensare i pesanti effetti della pandemia. A parere infatti degli esperti del colosso Usa una «serie impressionante di misure fiscali e monetarie» consentirà una pronta reazione dei listini azionari, superiore a quella che adesso la maggior parte degli investitori si aspetta, con il risultato di un deciso slancio in avanti nei prossimi mesi.

    Edison: con la sponsorizzazione, firmata negli scorsi giorni, Edison Energia diventa il nuovo fornitore energetico ufficiale di As Roma per tutte le sue sedi e gli store sul territorio nazionale. Le due aziende lavoreranno inoltre nei prossimi mesi allo studio della realizzazione di un impianto fotovoltaico per alimentare la sede di Trigoria e delle colonnine di ricarica per auto elettriche.

    OTB : le aziende della moda spingono sull’ecommerce e sul coinvolgimento digitale dei clienti e dei buyer. In questo scenario anche Otb accelera nella sua evoluzione digitale e lancia uno showroom di vendita interamente virtuale, capace di offrire un’esperienza unica nella visione, e nell’acquisto delle collezioni dei marchi del gruppo. Il fatturato del gruppo Otb nel 2019 ha superato i 1.500 milioni di euro, attestandosi a quota 1.530, e registrando un incremento del 6,4 per cento rispetto al 2018. L’azienda ha in pancia i marchi Diesel, Maison Margiela, Marni, Viktor&Rolf e Amiri, e le aziende Staff International e Brave Kid.

    SRL: c’è tempo fino al 29 luglio per la nomina del sindaco e del revisore nelle srl e nelle cooperative. Ciò in quanto l’Assemblea di approvazione del bilancio potrà deliberare in seconda convocazione, i cui termini scadono a fine luglio.

    DAL MONDO

    RUSSIA: Il Cremlino non vuole correre alcun rischio e così dopo il tunnel di disinfestazione speciale per chi deve andare nell’ufficio del Presidente (si passa in una nuvola di spray), ha introdotto l’obbligo di quarantena per i veterani invitati alla grande parata di oggi. Ottanta reduci della Seconda guerra mondiale potranno osservare le truppe e i mezzi blindati sulla Piazza Rossa accanto a Vladimir Putin.

    USA-EUROPA: frontiere sigillate fino al 31 dicembre prossimo. Donald Trump chiude le frontiere per circa 525 mila persone in cerca di occupazione. Bloccati anche gli stage, gli scambi di studenti, i ragazzi e le ragazze alla pari. Quella specie di Erasmus americano che nel 2019 ha offerto un’opportunità di studio, di ricerca e anche di lavoro a circa 300 mila giovani provenienti da 200 Paesi. Tra questi anche diverse migliaia di italiani. Nello stesso tempo, l’Unione Europea sta mettendo a punto la lista dei Paesi con cui riaprire le frontiere dal primo luglio. Nella bozza attuale viene proibito l’accesso ai viaggiatori provenienti da Stati Uniti, Russia e Brasile.

    CORONAVIRUS NEWS
    LUCI E OMBRE DELLA FASE 3
    Calano i contagi: ieri 218 casi di Covid e 23 morti. E si svuotano le terapie intensive con 9 regioni senza più ricoverati. La fase acuta dell’epidemia sembra alle spalle, tranne che in Lombardia (con 143 nuovi positivi sui 218).
    E’ soprattutto la diversa diffusione geografica del virus che fa dire che in tutte le Regioni italiane siamo ormai realisticamente fuori dall’epidemia..
    C’è poi da registrare un numero di deceduti in Lombardia che è il più basso dal 27 febbraio: tre sono le nuove vittime dell’epidemia nella Regione e 23 in tutta Italia. Il giorno precedente i morti erano stati 24.
    Prof. Locatelli: (Presidente ISS): “In Europa nel complesso c’è una netta e assai incoraggiante flessione dei contagi ma continuano a osservarsi episodi, più o meno rilevanti, che documentano come il virus circoli e possa creare improvvise riaccensioni epidemiche. In Italia è accaduto a Roma e, proprio in questi giorni, in Calabria. Ma è soprattutto quanto sta avvenendo nel più grande mattatoio della Germania, circa 1.300 contagi, che fa comprendere quanto sia pericoloso distrarsi. L’’attenzione deve mantenersi altissima. La gente si muove da un continente all’altro ed è impossibile controllare tutti. il coronavirus è ancora un problema e lo sarà per diversi mesi. Dunque tutto ciò che assume la forma di assembramento va evitato».
    Calabria: ritornano le «zone rosse», dopo gli otto casi di positività al coronavirus registrati in questi giorni a Palmi, nel Reggino, la Presidente della Regione ha imposto, sino a venerdì prossimo, la chiusura dei quartieri Tonnara, Pietre nere e Scinà con una ordinanza che ha chiamato «contagio di ritorno». Le zone interdette con divieto di «allontanamento, accesso, vicinanza fisica», abbracciano una vasta area che conta circa mille abitanti, gran parte pescatori.
    Artico: Nuovo record di temperature pazze al di sopra del circolo polare artico russo. registrato sabato scorso un picco di 38 gradi centigradi.
    Fase 3: gli italiani, o almeno una parte importante di loro, non hanno più molta paura del coronavirus. Sono tanti i segnali del generale rilassamento. Prima di tutto i comportamenti in pubblico, poi ci sono i pochi download di Immuni, la scarsa adesione all’indagine sierologica e il crollo delle vendite delle mascherine. «Il Covid è ancora tra noi, non bisogna abbassare la guardia e gli assembramenti che vediamo in questi giorni sono uno schiaffo per tutti, per i medici e per i 34mila italiani che non ci sono più», ha detto ieri il Ministro agli Affari regionali Boccia.
    Massimo Galli (dir. osp. Sacco) “non possiamo escludere una nuova ondata dall’autunno, Mi auguro che il virus sparisca, come è successo per la Sars, ma faccio fatica a crederlo. Mi sembra che finora l’utilizzo delle mascherine sia stato abbastanza casuale, non rispettato in maniera costante da parte di tutti. Sospenderne adesso l’uso è prematuro, è un segnale sbagliato, si mette il carro davanti ai buoi: il virus è ancora tra noi. Ci sono stati nuovi focolai, che ci dicono che vale ancora la pena tenerla. È presto per lasciarla a casa. In molti continueranno a usarla a prescindere, tanti altri continueranno a fregarsene come hanno fatto finora».

    Mascherina; l’ordinanza che prevede l’obbligo di coprire bocca e naso scade martedì 30. Da questa settimana è già caduto l’obbligo di indossare i guanti sui treni regionali e sui mezzi pubblici. Ma gli scienziati frenano. Il professor Giuseppe Remuzzi, (Dir. Mario Negri):«i nuovi positivi non sono contagiosi. Dobbiamo dire le cose come stanno, senza dismettere mascherine e distanziamento. Perché quelle sono le cose che probabilmente ci hanno protetto». Dello stesso avviso Massimo Galli, (Dir. Sacco): «Siamo ancora abbastanza lontani da una situazione di sicurezza rispetto alla circolazione del virus. Ci possiamo aspettare che si comporti in maniera vagamente simile all’influenza e che si ripresenti con la capacità di ricreare situazioni importanti di epidemia». Il governatore Fontana ancora non si sbilancia. “ la preoccupazione deve esserci sempre e che bisogna tenere alta la guardia perché non sappiamo come si comporterà». Chiarisce però che «ci apprestiamo a tornare alla normalità con piccoli passi » .

    NOTIZIE ECONOMICO-FINANZIARIE
    Wirecard: la Germania, alle prese con uno scandalo finanziario miliardario, è costretta a fare i conti con la Parmalat di casa sua. Wirecard, la fintech di Monaco di Baviera specializzata nei pagamenti elettronici, ieri ha ammesso dopo aver quasi azzerato la sua capitalizzazione di mercato nelle ultime 3 sedute di contrattazione in Borsa a Francoforte, che «molto probabilmente» i fondi che si supponeva fossero in conti fiduciari in due banche nelle Filippine «non esistono», lasciando intuire un buco in bilancio da 1,9 miliardi.
    Apple: la crisi della pandemia da Covid19 ha assestato un colpo durissimo all’intero settore petrolifero globale. Lo confermano i dati, analizzati sul sito qz.com, secondo cui il settore globale “oil&gas”, che fino a pochi mesi fa aveva una capitalizzazione complessiva di oltre 3.000 miliardi di dollari, è sceso ad un totale inferiore ai 1.500 miliardi di dollari che corrispondono al valore di Borsa di Apple.
    Nomine :
    • Bocconi, terzo mandato per il Rettore Gianmario Verona riconfermato per il biennio 2020-22.
    • Giovani Imprenditori: Nella corsa alla Presidenza dei Giovani Imprenditori punta al voto e al traguardo di venerdì 26, come nuovo leader degli industriali under 40, Riccardo Di Stefano, 34 anni festeggiati ieri. che ha avuto la capacità di riprendere e innovare una storica azienda di impiantistica civile e industriale, “ Officine Lodato” gestita dal nonno, morto nel 2005..
    Europa:
    • Recovery Fund:. l’accordo è lontano e non c’è intesa per ora sul bilancio dell’Unione e sul piano Next Generation Ue, che include il Recovery Fund da 750 miliardi. Non mancano tuttavia segnali di compattezza e passi in avanti: il duo Merkel-Macron, sostenuto da tutti i rappresentanti della “periferia”, avrebbe energicamente difeso il piano presentato dalla Von Der Leyen e anche i quattro paesi “frugali” sembrerebbero accettare l’ipotesi che una parte del piano sia basata su sussidi, purché a supporto della realizzazione di riforme e non semplicemente a sostenere i consumi privati. Il presidente del Consiglio Europeo, Charles Michel, ha ribadito la proposta di un nuovo summit, stavolta “di persona” a metà luglio, per discutere proposte concrete.
    • In Europa la riassumono così: «Nel pieno dei negoziati sul Recovery Fund per dare all’Italia 172 miliardi, parlare di un taglio dell’Iva non aiuta. Piuttosto Roma dovrebbe presentare un piano di riforme serio per rilanciare l’economia. Gli alleati, come Angela Merkel ed Emmanuel Macron, tramite canali informali hanno fatto sapere al governo che la scorciatoia fiscale non aiuta a portare i leader dei “frugali” al compromesso. Anzi, rischia di irrigidire le posizioni.
    • L’Europa pressa la Cina: dobbiamo chiudere entro la fine dell’anno l’accordo sulla reciprocità degli investimenti. Xi Jinping apre cautamente all’intesa che l’Unione insegue da anni per riequilibrare la bilancia commerciale con Pechino. Si chiude senza decisioni, ma con molta carne al fuoco, il vertice tra i capi delle istituzioni europee e i massimi dirigenti cinesi.

    Borse – Spread: i timori legati a una nuova ondata del coronavirus hanno frenato le borse europee. Sul mercato obbligazionario ha prevalso la cautela: un continuo aumento dei casi di Covid-19 potrebbe richiedere una nuova serie di misure di blocco e questa incertezza favorisce gli asset più sicuri, come i titoli di stato. Il rendimento del Bund tedesco è sceso a -0,44%, mentre lo spread con il Btp è diminuito a 173. Al tempo stesso gli acquisti dell’Eurotower continueranno a velocità sostenuta. Intanto i Treasury Usa sono stati interessati dagli acquisti, nella scia del clima negativo provocato dalla pandemia.
    Agenzia Delle Entrate: Obbligo di contraddittorio preventivo ad ampio raggio sulle contestazioni basate su presunzioni. Necessità che, in caso di mancata adesione, nell’accertamento sia evidente una motivazione rafforzata. E, infine, opportunità di non utilizzare in maniera sistematica la proroga del termine per la notifica degli atti ( Circ n. 17 del 22/06/2020).
    Proroga pagamenti fiscali: arriva la proroga dei versamenti fiscali al 20 luglio 2020 senza corresponsione di interessi, sarà emanato un decreto della Presidenza del Consiglio che sposta il termine di versamento del saldo 2019 e del primo acconto 2020, ai fini delle imposte sui redditi e dell’Iva per i contribuenti Isa. La proroga è motivata dalla considerazione dell’impatto dell’emergenza Covid-19 sull’operatività dei contribuenti di minori dimensioni e sull’operatività dei loro intermediari». La proroga, oltre che ai soggetti Isa, si applica anche a coloro che aderiscono al regime forfetario.
    Lufthansa: si accende in Germania la contesa sulla ricapitalizzazione, con il rischio di uno scenario nefasto per la compagnia di bandiera: l’aiuto di Stato porta con sé una quota azionaria del 20%, che avrebbe un effetto fortemente diluitivo sulla quota dell’attuale primo azionista, il finanziere Heinz Hermann Thiele. Quest’ultimo minaccia di bloccare in assemblea il varo del piano con il rischio di bancarotta..
    Debito Pubblico Italiano: gli italiani detengono i due terzi (68,5%) del debito pubblico nazionale, stando ai dati di Eurostat aggiornati a fine 2019.
    Cassazione
    La soglia di punibilità per il reato di sottrazione fraudolenta è riferita all’ammontare complessivo delle imposte per sottrarsi al pagamento delle quali siano stati compiuti gli atti fraudolenti da parte del contribuente e non con riferimento alle singole annualità di imposizione fiscale.

    È reato vendere a terzi le quote pignorate della srl anche se la cessione avviene prima che l’esecuzione forzata sia iscritta al registro delle imprese. E ciò perché la mancata esecuzione dolosa del provvedimento del giudice si consuma dopo che l’ufficiale giudiziario ingiunge al debitore di non compiere qualsiasi atto che sottragga le partecipazioni alla garanzia del credito, mentre l’annotazione alla Camera di commercio rappresenta soltanto una formalità che consente di proseguire alla procedura civile di espropriazione. Oltre che a dirimere i conflitti fra creditore pignorante e terzo acquirente
    La partecipazione alla mediazione da parte dell’amministratore condominiale deve essere necessariamente deliberata dall’assemblea, pena l’improcedibilità della connessa azione giudiziaria. Infatti l’amministratore, pur avendo un’ampia rappresentanza processuale del condominio, per prendere parte alla procedura di mediazione non può fare a meno dell’autorizzazione assembleare, in quanto espressamente richiesta dall’art. 71-quater disp. att. c.c. Quanto sopra si spiega con la mancanza, in capo all’amministratore, del potere di transigere e conciliare, che spetta soltanto all’assemblea. Di conseguenza la partecipazione dell’amministratore alla procedura di mediazione senza l’autorizzazione assembleare sarebbe inutile, proprio perché quest’ultimo non avrebbe il potere di trattare in nome e per conto del condominio e di impegnarlo nella stipula di un valido accordo di conciliazione.
    Chi propone ricorso contro un verbale per eccesso di velocità non può trascurare di rispondere all’eventuale intimazione di comunicare tempestivamente i dati dell’effettivo trasgressore contenuta nel verbale. Il rischio è infatti quello di incappare in una ulteriore pesante sanzione amministrativa con tanto di cartella esattoriale.
    Sono inutilizzabili le prove acquisite con un accesso illegittimo all’abitazione del contribuente.

    DAL MONDO

    OMS: la diffusione del virus continua ad «accelerare e «non è solo una crisi sanitaria, ma economica, sociale e in molti Paesi politica», i cui «effetti si faranno sentire per decenni ». I contagi nel mondo hanno superato i 9 milioni, le vittime sfiorano le 500 mila: 469.220 secondo i calcoli della Johns Hopkins University.. La pandemia si sta sviluppando con una doppia velocità e questo spiega anche la differenza di percezione tra i cittadini:;nei Paesi che sono stati colpiti per primi ha rallentato, ma nel mondo sta crescendo più velocemente e in aree molto popolose.
    Serbia: Il Partito progressista serbo (Sns) del presidente Aleksandar Vucic ha stravinto le elezioni politiche, le prime post-lockdown tenutesi in Europa. il prossimo parlamento sarà privo di un’opposizione, eccezion fatta per i rappresentanti delle minoranze che siedono di diritto nell’Assemblea e su cui non si applica la soglia di sbarramento.
    USA:
    • Donald Trump firma il decreto esecutivo per la riforma della polizia e a sorpresa incentiva la drastica limitazione del «chokehold», la tecnica di strangolamento usata per immobilizzare un «sospetto». Altro punto chiave è la costituzione di un registro, una lista nera per i poliziotti violenti.
    • Le cronache sull’andamento della campagna elettorale e le ipotesi sull’esito finale delle presidenziali cominciano ad assumere un certo peso: a poco più di quattro mesi dal D-Day del 3 novembre, lo sfidante democratico Biden è in vantaggio su Trump. Biden non vuole rappresentare una minaccia per Wall Street, ma gli operatori hanno bene in mente la sua intenzione di aumentare le imposte su società e su redditi personali.
    India-Cina: La dinamica dello scontro — il maggiore tra India e Cina dal 1975 — probabilmente non la si conoscerà per molto tempo. Il confronto tra le due parti nella Galwan Valley, nel Ladakh, va avanti da mesi per questioni di confine. Entrambe le capitali assicurano che cercheranno soluzioni pacifiche.
    Siria: L’entrata in vigore ieri del Caesar Syria Civilian Protection Act , dallo pseudonimo del disertore che portò fuori dal Paese le prove delle torture e degli abusi darà probabilmente il colpo di grazia a un’economia siriana già in ginocchio dopo anni di conflitto. Eppure, nonostante preveda nuove sanzioni statunitensi nei confronti del clan Assad, il provvedimento non sembra ancora scalfire il potere della famiglia al comando da 50 anni,
    Nuova Zelanda: Dopo giorni senza nuovi contagi e aver rimosso tutte le restrizioni (lockdown, distanziamento sociale ecc.), a parte i controlli negli aeroporti, Ardern, la Premier aveva preferito non dichiarare «vinta» la battaglia contro il coronavirus, mettendo i guardia i cinque milioni di connazionali del possibile ritorno dell’epidemia per via di «arrivi dall’estero»: «Non voglio che si pensi che sia tutto finito. Non lo è». Così è stato. Ora la Nuova Zelanda deve rimboccarsi le maniche .

    Iran: è stato uno dei Paesi più colpiti dalla pandemia in Medio Oriente, ha quasi 200mila casi e 9mila vittime. Il Governo è finito sotto accusa per il ritardo con cui ha deciso di chiudere moschee e luoghi di culto e la debolezza delle misure di lockdown.

    Germania: il più grande mattatoio d’Europa, l’immensa fabbrica di carne della Tönnies, nel Nord Reno-Vestfalia è ferma dopo essere diventata il nuovo epicentro dell’epidemia di Covid-19 in Germania: 1.533 contagiati (ma si attendono gli esiti di altri test), settemila tra lavoratori e familiari in quarantena, infezioni in crescita nelle zone circostanti, dove molti operai — immigrati dall’Est Europa — vivono in case dormitorio. Ieri il Presidente del circondario ha detto per la prima volta che un nuovo lockdown, almeno a livello regionale, è possibile. «Bisogna fare tutto ciò che è in nostro potere per contenere questo focolaio», ha detto la Cancelliera Angela Merkel.

    CORONAVIRUS NEWS
    LA TERZA FASE PROSEGUE
    OMS: Nuove linee guida hanno proposto diversi criteri per interrompere l’isolamento dei pazienti risultati positivi al Sars-CoV-2. Non più il doppio tampone negativo a distanza di almeno 24 ore il primo dal secondo. I pazienti sintomatici potranno essere «liberati» dopo 10 giorni dall’inizio dei sintomi più altri 3 senza sintomi (un totale di 13), per quelli asintomatici via libera 10 giorni dopo la diagnosi di positività. Si tratta di raccomandazioni, di indicazioni non vincolanti per i singoli Governi.

    Mascherine: da Nord a Sud è un susseguirsi di controlli e multe, di giovani senza mascherine accalcati fuori da ristoranti, bar e pub. E anche all’interno spesso la situazione non è molto diversa. Tanto che il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia sottolinea come «gli assembramenti annientano tutto», Appelli che purtroppo sembrano servire solo fino a un certo punto, con i dati del Viminale che ricordano le 66.521 persone identificate venerdì, con 64 multe e una denuncia (14.283 locali controllati, 15 sanzioni e 12 chiusure), che però rappresentano circa la metà di quelle di un mese fa (125.582).

    GDF – 246° anniversario Fondazione: parla il Generale Giuseppe Zafarana: “si festeggia con sobrietà e compostezza, nel rispetto del dolore, delle sofferenze e delle difficoltà dei tanti italiani colpiti dal Covid, tra cui anche molte Fiamme Gialle e le loro famiglie, cui rivolgo il mio commosso pensiero. Durante il lockdown abbiamo concorso a dare attuazione alle misure di sicurezza disposte dall’autorità di governo e indirizzato l’attenzione operativa sull’importazione e commercializzazione di attrezzature mediche e sanitarie e sulle procedure di acquisizione dei dispostivi di protezione individuale, dando avvio a investigazioni che hanno consentito di denunciare 850 persone per frode in commercio, truffa, ricettazione, manovre speculative su merci e sequestrare 27 milioni di prodotti illegali. Per il futuro l’intento è circoscrivere l’azione del Corpo ai fenomeni di evasione fiscale più gravi e insidiosi.

    Milano d’estate
    • nel primo giorno d’estate, i milanesi riscoprono il loro mare: invasione (d’altri tempi) all’Idroscalo, con lunghe code all’ingresso e oltre 17 mila persone spiaggiate. Sotto i grattacieli di Porta Nuova, aprono alla Biblioteca degli Alberi anche gli ombrelloni alla spiaggia verde di Lido Bam. Tremila metri quadrati di orti fioriti e tour digitali nel quartiere Citylife. Dal centro alla periferia, estate a cielo aperto per chi non parte.
    • Pienone ieri anche nel verde di Citylife, un altro punto cardinale dell’estate a chilometro zero dei milanesi. E dove in settimana riaprono i 3 mila metri quadri degli Orti Fioriti, con la novità stagionale dei tour digitali in loco con il Qr Code, alla scoperta di coltivazioni e piante ornamentali da tutto il mondo.
    • L’estate dei milanesi passerà sicuramente da Mare Culturale Urbano, dal Piccolo Teatro o dal Franco Parenti, che si sposterà sulla piattaforma galleggiante dei Bagni Misteriosi, che la sera, da solarium, si trasforma in palcoscenico. Location sotto le stelle anche al Teatro Martinitt, che dal 2 luglio inaugura l’Arena Milano Est, nuovo spazio culturale multidisciplinare all’ombra del nuovo murales firmato Orticanoodles, orgoglio della nuova Lambrate.

    Musei: prudenti, equipaggiati di prenotazione online, mascherine, gel disinfettante e ben distanziati, i milanesi in questi giorni non si sono lasciati sfuggire il privilegio di poter visitare i musei in quasi solitudine. Dovunque, dalla Pinacoteca di Brera al Cenacolo al Poldi Pezzoli, gli ingressi disponibili sono andati a ruba.

    Smart-working: Arianna Visentini, (Variazioni, specializzata nel lavoro agile):” avviando una riflessione con le aziende, le categorie economiche, i cittadini, su come riaprire gradualmente la città e su come renderla più attrattiva da vivere anche al di là della vocazione industriale e professionale. Fino a poco tempo fa siamo stati chiusi in casa e le aziende hanno avviato o esteso il lavoro da remoto perché c’era il lockdown. E ora fra imprese, banche, assicurazioni e i loro dipendenti prevale la sensazione che il rischio sia attenuato, ma che esista ancora, che siano necessarie prudenza e gradualità nel ritorno alla “normalità”. D’altra parte non stiamo parlando di una città covid-free e i timori di ondate di ritorno del virus sono presentissimi. Per il ritorno alla vita di prima mancano ancora parecchi tasselli di certezza, a cominciare per esempio dalla scuola».

    Bike sharing: a pedalata assistita e a flusso libero, senza cioè stazioni fisse di prelievo, arriverà presto anche a Milano grazie a Jump, le bici col telaio rosso che hanno debuttato a ottobre scorso sulle strade di Roma. Jump Italy si è infatti aggiudicata, da unica concorrente, la gara indetta dal Comune per la sperimentazione di tre anni del primo servizio di sharing di bici elettriche e free floating. Nella determina che assegna a Jump l’uso del logo del Comune di Milano si fa riferimento a una flotta iniziale di duemila bici, ma la notizia di per sé positiva nasconde una serie di incognite. Le bici Jump hanno infatti da pochi giorni cambiato di proprietà passando dal gruppo Uber a Lime, società che si occupa principalmente di monopattini.

    NOTIZIE ECONOMICHE-FINANZIARIE
    Industria Felix Premio e magazine
    • Sono 49 le migliori imprese per performance gestionali e affidabilità finanziaria (e talvolta sostenibili) insignite dell’Alta Onorificenza di Bilancio del Premio Industria Felix – Il Veneto, il Trentino Alto Adige e il Friuli Venezia Giulia che competono. Premio Industria Felix Le aziende sono state scelte in modo oggettivo prima rispetto ad una selezione avvenuta tramite algoritmo di bilancio e poi secondo il parere di un qualificato Comitato Scientifico.
    • Ergolines miglior impresa femminile della provincia di Trieste per performance gestionale ed affidabilità finanziaria secondo Industria Felix Magazine. Oggi In Veneto i servizi innovativi la spuntano di poco sui metalli, che invece sono al primo posto in Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia tra i settori più performanti in fase pre Covid-19. È quanto emerge da un’anteprima dell’inchiesta di Industria Felix Magazine, trimestrale.
    Conte: Modernizzare il Paese, lavorare per una robusta transizione energetica e per rendere l’Italia più inclusiva». Sono le tre direttrici indicate dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte nella conferenza stampa che chiude gli otto giorni degli Stati Generali dell’Economia a Villa Pamphili. Il Premier aveva anticipato qualche ora prima l’intenzione di abbassare l’Iva «per dare una spinta ai consumi», poi aggiunge che «la decisione non è ancora presa: è una misura presa in Germania ma è costosa, decideremo questa settimana: si parla di una cura shock in grado di restituire ossigeno ai consumi arrivando quasi a dimezzare le aliquote massime attualmente del 22 per cento, con un taglio di dieci punti. L’intervento avrebbe una durata biennale fino al 2022, una sorta di mega una tantum fiscale e sarebbe condizionato all’uso della moneta elettronica. Il costo, a seconda delle dimensioni del provvedimento, andrà dai 4 ai 10 miliardi.

    Auto Elettrica: Lo sappiamo da anni che il futuro della mobilità è l’auto elettrica: zero emissioni, tre volte più efficiente, meno costi in manutenzione, abbattimento delle accise sul carburante. Ma non decolla. Nonostante i livelli di polveri sottili siano quasi sempre fuori controllo, nonostante gli investimenti ogni anno annunciati. Tra gli ostacoli allo sviluppo è il prezzo (30-37.000 euro), la Cina controlla le materie prime (ha in concessione quasi il 90% dei giacimenti mondiali e controlla anche il know how del processo industriale) ed investe sulle batterie per la domanda di prodotti di elettronica di largo consumo — smartphone, tablet, pc — di cui è diventata la fabbrica del mondo. Per recuperare il gap che ci lega mani e piedi alla Cina, la ricerca europea sta correndo, la Commissione europea e le case produttrici stanno mettendo a disposizione tanti soldi: dai 3 miliardi del 2017 ai 60 miliardi del 2019 (la Cina ne investe 17). Dentro ci sono anche finanziamenti alle fabbriche di batterie: in tutta Europa ce ne sono in cantiere sedici. Nessuna in Italia.

    E-commerce: prima o poi, gli acquisti online avrebbero sfondato il muro della diffidenza italiana, sempre robusto e guadato la palude delle consegne a domicilio (una questione logistica). La società occidentale, della quale facciamo parte, si impigrisce in modo progressivo e rapido. Andiamo sempre meno verso le cose, pretendiamo che esse arrivino a noi: Era chiaro che sarebbe accaduto con gli acquisti, appena i sistemi di pagamento e le consegne fossero diventati rapidi, sicuri ed efficienti. A quel punto, si innesca un meccanismo implacabile: i negozi fisici perdono clienti e fatturato, e diminuiscono; la ricerca di un prodotto in un luogo fisico diventa faticosa; la spinta verso l’e-commerce aumenta. A questi due motivi se n’è aggiunto un terzo: gli obblighi di distanziamento imposti dalla pandemia. Non è un motivo contingente, purtroppo: tutto lascia credere che, con i virus, dovremo fare i conti a lungo. Proprio Amazon è l’indiscusso campione in questa nuova corsa.

    Studio sulla reputazione (in collaborazione con Borsa Italiana): Lego è la società con la reputazione più alta in Italia, seguita da Ferrari e Walt Disney. La classifica, che definisce la sostenibilità in senso ampio tra i fattori di maggior successo nell’attrarre fiducia, fa parte del rapporto realizzato da the RepTrack company, società internazionale che studia e monitora la reputazione delle imprese. Un asset che fa parte della categoria degli «intangibili», che oggi concorre sempre di più a determinare il valore di un’impresa: nel 1975 gli attivi di questo tipo, dal marchio ai brevetti, dal capitale umano alla reputazione appunto, erano valutati pari al 17% del valore totale di mercato, nel 2015 la quota è salita all’84%.

    Enel-Cisco Italia: hanno siglato un accordo per ampliare la partnership avviata nel 2017. Cisco diventa infatti Global Technology Partner di Enel per lo sviluppo di soluzioni innovative per le reti elettriche, la promozione e diffusione delle tecnologie Industrial Internet of Things (IIoT), il miglioramento dei processi di Cybersecurity e lo scouting di soluzioni di co-innovazione in ottica di Open Innovation.

    Il Drettore generale dell’Agenzia dogane e monopoli, Marcello Minenna, ha firmato il decreto direttoriale che dà ufficialmente il via alla nuova organizzazione degli uffici. Come anticipato da Agipronews la scorsa settimana, alle dipendenze della direzione generale ci saranno tre macro categorie di direzioni centrali: quelle di staff (strategie, relazioni internazionali, organizzazione e digital transformation, antifrode e controlli), di linea (dogane, giochi, energie e alcoli, tabacchi) e di supporto (amministrazione e finanza, affari generali, internal audit, personale, legale e contenzioso).

    Gazzetta dello Sport: Stefano Bargelli è il nuovo direttore.

    DAL MONDO DELLE DONNE

    Tre donne in Europa: alla vigilia di un semestre cruciale, il proverbiale approccio scientifico e rigoroso nella gestione della pandemia ha regalato ad Angela Merkel un picco di popolarità tale da consentirle, finalmente, il grande salto in Europa. Da qui a dicembre la cancelliera vuol vedere le sue ambizioni tradotte in un formidabile momento di coesione europea, avendo al suo fianco due fidate compagne di viaggio come Christine Lagarde e Ursula von der Leyen. Tre donne-amazzoni determinate a trasformare questa finestra d’opportunità in un “momento Antiope”, facendo guarire il continente dal coronavirus e dalle eterne e dilanianti divisioni interne. Sullo sfondo, l’idea di un continente, che, sempre prendendo a prestito le parole della cancelliera, dovrà continuare ad essere quello «dell’aperto e dinamico ordine della libertà e della pace».

    Valentina Volta (Datalogic: 612 milioni di ricavi nel 2019, quotata a Piazza Affari dal 2001, numero tre mondiale nella raccolta automatica di dati,): “È una crisi senza precedenti per le aziende italiane, ma noi rispondiamo con un piano di investimenti altrettanto forte, puntando le nostre carte sulla ricerca e lo sviluppo. Così quest’anno porteremo gli investimenti da 65 a circa 70-75 milioni. Possiamo farlo perché abbiamo basi solide e liquidità. Non possiamo fermarci perché un’azienda tecnologica è proiettata nel futuro, si fa presto a perdere il vantaggio competitivo quando si hanno come concorrenti colossi mondiali. Ma individuiamo i talenti e li teniamo stretti».

    Banca D’Italia (Magda Bianco): debutta oggi, sotto la guida di Magda Bianco, il nuovo dipartimento a tutela dei clienti e per promuovere l’educazione su investimenti e mercati Tre i campi di azione specifici:1) comportamento degli intermediari verso i privati, 2) la tutela degli asset; 3) l’alfabetizzazione finanziaria degli italiani. “Cresce la consapevolezza. Cosi aiuteremo gli italiani di tutte le età a sentirsi più sicuri”.

    TMall/Alibaba (Christina Fontana): le imprese tricolori hanno capito bene il digitale asiatico e hanno superato i concorrenti. Opportunità ed errori da evitare. “il 2020 sarà un anno difficile per le aziende, moda e lusso continueranno ad esistere perché piacciono alle persone per il sogno, la qualità, la bellezza che contengono. Tutti valori, che la gente vuol ritrovare Semmai i brand si adatteranno ai nuovi tempi, come hanno sempre fatto d’altra parte. E’ un’industria complessa, che lotta tutti i giorni sui mercati internazionali e va rispettata. Se la ripresa è attesa dalla Cina è importante ricordare che è il più grande mercato al mondo.”

    Beatrice Niccolai- AD di Beyfin : acquisizioni e nuove stazioni di servizio per l’azienda fiorentina specializzata nel commercio di gpl e titolare di numerosi distributori, un fatturato 2019 di 412 milioni di euro. «Le vendite hanno ripreso un buon ritmo ci auguriamo di poter ridurre da qui alla fine dell’anno l’effetto negativo provocato dal lockdown, durante il quale l’azienda non si è mai fermata. Con 350 dipendenti ed altrettanti nell’indotto, filiali in tutta Italia e un’ampia flotta di 250 automezzi di proprietà, per il prossimo triennio si prevedono ulteriori operazioni di crescita strutturale del gruppo nelle diverse regioni d’Italia. Una crescita che sarà sempre più green. La società intende infatti introdurre nelle stazioni di servizio una decina di colonnine elettriche.

    Francesca Giobergia (Presidente Online Sim (gruppo Ersel): leader in Italia nel collocamento di fondi online attivabili con piani d’accumulo. Nella fase post lockdown, torna in auge il Pac (il piano di accumulo), formula di investimento a rate o modalità di sottoscrizione di un prodotto finanziario con versamenti periodici, anche di piccolo importo (50 euro). Volano anche i portafogli azionari Esg (Environmental social governance). «Nei primi quattro mesi di quest’anno abbiamo visto un incremento del 40% di Pac , rispetto allo stesso periodo del 2019, concentrati per l’83% sui fondi azionari, contro il 62% del 2019».

    Sonia Bonfiglioli: da dieci anni alla guida dell’azienda di famiglia, ha portato i ricavi da 399 a 972 milioni, puntando su intelligenza artificiale e digitale: “ quando si chiudono le porte, si aprono i portoni. Non abbiamo scelto solo dipendenti a tempo indeterminato e nemmeno i più giovani, abbiamo dato l’opportunità a tutti. Abbiamo deciso che il progetto di re-training fosse aperto a tutti, cosi anche chi non dovesse più lavorare per noi, potrà andare sul mercato con una formazione adeguata”.

    Orciani – parla l’AD Claudia: “con Sveva, la nuova borsa, si dimostra che anche nel mondo fashion super affollato di borse se si trova il modello vincente, con il prezzo giusto, fatto con materiali ricercati, il lusso diventa accessibile a tutte le donne”. Il brand marchigiano di cinture e pelletteria è riuscito a scalare i mercati globali grazie alla sua It Bag” amata dalle donne perché è un accessorio lussuoso ma abbordabile, con un prezzo giusto. La sua “it bag” è riuscita a scalare la classifica delle borse più amate e desiderate. Il marchio Orciani si è arricchito della presenza in azienda delle figlie, due trentenni con le idee chiare su come fare moda.

    DAL MONDO

    Summit nucleare: il summit di Russia, Cina, Francia, Stati Uniti e Regno Unito sarà importante nella ricerca di risposte comuni alle attuali minacce. La creazione di un moderno sistema di relazioni internazionali è uno degli esiti più importanti della Seconda guerra mondiale. È dovere dei rappresentanti delle potenze vincitrici assicurare che questo sistema sia mantenuto e migliorato.

    Festa della Musica (21 giugno): iniziata in Francia nel 1982, promossa dal Ministero della Cultura invitava tutti i musicisti, professionisti ed amatori a suonare il 21 giugno per le strade delle città. In seguito, la manifestazione si è sviluppata fuori dalle frontiere francesi. In Europa dal 1995 hanno aderito, confederandosi in una associazione europea, le città di Atene, Barcellona, Berlino, Budapest, Bruxelles, Lisbona, Liverpool, Losanna, Madrid, Milano, Napoli, Parigi, Praga, Roma, Senigallia e Lanuvio.

    CORONAVIRUS NEWS

    L’ALTALENANTE FASE 3 DEI NUMERI DEI CASI DI CONTAGI E POSITIVI

    Sono 333 i nuovi casi di contagiati ieri in Italia in 24 ore. Il 65 per cento, ovvero 216, sono in Lombardia, 66 persone sono purtroppo decedute, la metà di queste sono lombarde. Cinque le Regioni senza nessun caso ieri, ma risalgono i ricoverati in terapia intensiva, dopo settimane in cui la tendenza era in diminuzione.

    Virus nell’acqua : Nelle acque di scarico di Milano e Torino c’erano già tracce del virus Sars-CoV-2 a dicembre 2019. Lo ha scoperto uno studio in via di pubblicazione dell’Istituto superiore di sanità realizzato attraverso l’analisi di acque di scarico raccolte in tempi antecedenti al manifestarsi del Covid-19 in Italia.

    Studio Mario Negri (Prof. Remuzzi): «Per la ricerca del virus si usa la tecnica della reazione a catena della polimerasi (Pcr), in grado di amplificare alcuni specifici frammenti di Dna in un campione biologico. Per il Covid-19, funziona così. Il genoma del coronavirus presente sui tamponi, ovvero l’Rna, viene trascritto a Dna e amplificato mediante tecnica Pcr, che aumenta enormemente il materiale genetico di partenza. Più elevato è il contenuto sul tampone di Rna, quindi di virus, e meno dovrà essere amplificato”.

    Ricerca Europea: Ricercatori e innovatori stanno lavorando 24 ore su 24 per comprendere meglio il nuovo virus, poiché questo è l’unico modo in cui possiamo sviluppare trattamenti e diagnosi efficaci e fornire un vaccino atteso a livello globale. Di fronte all’incertezza economica e all’impossibilità di valutare gli effetti a lungo termine della pandemia, la ricerca e l’innovazione guideranno l’Europa nelle sue transizioni verdi e digitali.

    Dompé : Si chiama raloxifene, è un farmaco generico usato contro l’osteoporosi e potrebbe essere la soluzione ponte anti-Covid-19 in attesa del vaccino. A individuarlo in una biblioteca chimica di 500 miliardi di molecole è stato il progetto di supercomputing Exscalate4CoV, il consorzio pubblico-privato supportato da Horizon 2020 dell’Unione europea per la ricerca e l’innovazione, composto da 18 partner e guidato da Dompé farmaceutici,

    Presidente della Repubblica e la giustizia: duro discorso del Presidente alla cerimonia per i magistrati uccisi da terrorismo e da mafia: la «magistratura deve necessariamente impegnarsi a recuperare la credibilità e la fiducia dei cittadini, così gravemente messe in dubbio da recenti fatti di cronaca»

    Napoli: Migliaia di tifosi in piazza e nelle strade di Napoli, mercoledì sera, dopo la vittoria in Coppa Italia. E si scatenano le polemiche. Con la comunità scientifica che disapprova: «Comportamenti irresponsabili».

    Gioia22: Viaggio in cima alla nuova torre «Gioia 22», 120 metri di calcestruzzo verticale, con tanto di prua e di vela che fanno rotta verso Porta Nuova. La «scheggia» sta crescendo tra i due Pirelloni, e avrà una «schiena» ecologica con seimila metri quadrati di pannelli solari. Il cantiere, ripartito dopo il lockdown con 220 lavoratori, rispetto ai 280 del pre-Covid, sarà concluso all’inizio del 2021. Diventerà sede di Ubi.

    Estate Sforzesca sarà una festa per tutti. La popolare rassegna promossa dal Comune intitola l’edizione 2020, l’ottava, «Un palcoscenico per Milano» e dal 21 giugno al 3 settembre offre un palinsesto di un’ottantina concerti, teatro e danza. Gli effetti della pandemia impongono distanziamento, mascherine, termomisurazione e soprattutto la riduzione a soli 360 posti a sedere (niente posti in piedi) con prenotazione obbligatoria.

    Ospedali: la nuova grande emergenza negli ospedali, perché gli esami e le visite rimaste indietro, saltate a causa della pandemia e adesso da ri- prenotare, sono decine di migliaia. Ma al tempo stesso si deve riuscire a dare un appuntamento anche a chi non ne aveva fissato uno prima. Eccolo, il nuovo fronte caldo della sanità lombarda a seguito della pandemia da Covid-19: le liste d’attesa per ottenere una visita specialistica oggi negli ospedali prevedono code fiume. Per questo motivo gli ambulatori, di sera e nel weekend, rimangono aperti per accorciare le file di attesa.

    NOTIZIE ECONOMICHE

    Bonus Vacanze: un bonus da spendere in alberghi e agriturismi per le vacanze estive 2020. Rigorosamente in Italia. La misura vale 2,4 miliardi di euro ed è prevista dal decreto Rilancio in esame ora in Parlamento. La richiesta può essere fatta dal primo luglio 2020 fino al 31 dicembre 2020. Le spese vanno effettuate in questo lasso di tempo. La domanda si fa solo attraverso una app IO legata alla piattaforma della pubblica amministrazione PagoPa.

    Facebook contro Trump: per la prima volta anche Facebook interviene su una serie di inserzioni pubblicitaria pagate dal Comitato elettorale di Trump, «Make America Great Again” perché violavano le regole contro l’odio organizzato.

    BCE- un aiuto alle banche europee: la gravità della crisi provocata dal coronavirus, con un Pil dell’eurozona stimato in calo dell’8,7% nel migliore dei casi e del 12,7% quest’anno, spinge la Banca centrale europea a rompere un altro tabù, concedendo prestiti alle banche a non solo a tasso negativo. Colpisce l’obiettivo: le 742 banche europee hanno risposto con richieste record per 1.310 miliardi in occasione del nuovo round di aste Tltro, le operazioni di finanziamenti varate dalla Bce per spingere il sistema bancario a prestare a imprese e famiglie e sostenere l’economia.

    Leonardo e Intermarine: hanno sottoscritto un accordo strategico di ricerca e sviluppo di nuove tecnologie funzionali alla realizzazione di prodotti di nuova generazione e di collaborazione nel mercato navale militare e para-militare.

    Webtax: l’Europa va avanti sulla web tax anche se gli Stati Uniti si sono sfilati dal tavolo dell’Ocse, che stava studiando un’imposta digitale a livello mondiale. «La Commissione europea vuole una soluzione globale e riteniamo che l’approccio dell’Ocse sia quello giusto. Ma se ciò si rivelasse impossibile quest’anno, siamo stati chiari sul fatto che presenteremo una nuova proposta a livello Ue», ha detto il commissario all’Economia,

    SNAM: Nicola Bedin è il nuovo presidente di Snam. Lo ha nominato l’assemblea, sostituisce Luca Dal Fabbro. I soci hanno anche approvato il bilancio 2019 e la distribuzione di un dividendo di 0,1426 euro per azione a saldo dell’acconto, per un importo complessivo di 0,2376 euro per azione.

    Ice- Tencent: l’Ice ha presentato, con 600-700 imprese, un nuovo progetto con il colosso cinese dell’e-commerce Tencent, per sostenere il digital export delle imprese italiane attraverso WeChat.
    .
    Nucleo Polizia Tributaria – GDF Milano: dopo dieci anni il Generale Vito Giordano lascia il comando del Nucleo di polizia Economico-finanziaria della Guardia di Finanza per guidare il Nucleo Valutario a livello nazionale. Prende il suo posto il colonnello Giuseppe D’Urso, che lascerà la guida del Gruppo Milano, presso il Comando Provinciale della Guardia di finanza, e tornerà nella sede di via Filzi.

    GIOCHI PREZIOSI: l progetto di quotazione della Giochi Preziosi è stato congelato a causa della pandemia da Coronavirus. Secondo il quotidiano MF ci sarebbe un possibile coinvolgimento del gruppo di Enrico Preziosi in una nuova operazione finanziaria: Oaktree, il fondo californiano di private equity, avrebbe formulato un’offerta che il presidente del Genoa sta valutando. L’investitore americano è già presente in Italia dove controlla Banca Progetto, Castello sgr, Conbipel e Asacha Media.

    WIRECARD: cn l’irresistibile ascesa di Wirecard, la Germania pensava di aver adottato un pezzo di Silicon Valley. La proiezione in tempi record da sconosciuta start-up al all’olimpo delle blue chip tedesche, aveva trasformato il gioiellino fintech di Markus Braun in una favola moderna tedesca. Ieri il titolo è precipitato di due terzi – il tracollo più pesante registrato da sempre sul Dax – dopo che sono emerse irregolarità nei bilanci.

    Pmi italiane l
    • Le più penalizzate d’Europa secondo il bollettino BCE: le pmi italiane hanno pagato il conto più salato della crisi da coronavirus. In particolare, la contrazione del fatturato “è stata più brusca” in Italia rispetto ad altri paesi dell’Eurozona: la variazione del fatturato riportata dalle imprese è stata pari al -2 per cento per l’insieme dell’area dell’euro.

    • MF Aim Day: le PMI Italiane: piccole ma resistenti. Le pmi italiane sono arrivate molto più liquide del 2008 alla crisi del Covid-19, come è emerso alla seconda edizione dell’MF Aim Day, evento organizzato da MF-Milano Finanza e ClassCNBC. Non a caso, l’Aim ha resistito meglio di Mta e Star alle vendite: da inizio anno al 15 giugno, l’indice Ftse Italia Aim ha perso l’11,28%, che si confronta con il -15,69% del segmento Star e il -24,37% registrato dal Ftse Mib.

    Hertz Global Holdings: ha annunciato lo stop alla controversa emissione azionaria, da cui inizialmente puntava di raccogliere fino a 1 miliardo di dollari (cifra poi ridotta a 500 milioni). Il maggiore gruppo Usa di noleggio auto (in termini di vendite), in Chapter 11 dallo scorso 22 maggio, voleva approfittare del recente rally a Wall Street. La Sec, l’autorità di controllo dei mercati finanziari Usa), aveva problemi con il piano di vendita di azioni e aveva fatto sapere a Hertz di avere “commenti” sulla disclosure. L’emissione è stata quindi “prontamente sospesa.

    La Cassazione: otto mesi fa, con una sentenza immediatamente esecutiva, ha ingiunto allo Stato italiano di restituire 3,4 miliardi di accise sull’energia, impropriamente estorti, a suo tempo, alle imprese. Il neopresidente della Confindustria, Carlo Bonomi, nell’incontrare a Villa Pamphilj il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, gli ha subito fatto presente che gli industriali erano in attesa di quei 3,4 mld loro dovuti dallo Stato.

    Iva in Germania: dal primo luglio, si abbassa l’Iva dal 19 al 16%, e su molti generi alimentari dal 7 al 5. Un vantaggio se l’Iva viene regolarmente pagata e non evasa, e se lo «sconto» non è incamerato dai produttori e dagli esercenti, senza abbassare i prezzi.

    Trasporto aereo: l’impatto della crisi legata al Covid-19 sul trasporto aereo e su tutta la filiera aeronautica mondiale è stato enorme. Tanto che, secondo uno studio citato dal quotidiano Le Monde, le compagnie aeree potrebbero impiegare, secondo lo scenario più ottimista, almeno tre anni per ritrovare il livello di attività del 2019 e dieci anni per riprendere la curva di crescita di prima della crisi. A fine 2020 le perdite per il settore ammonteranno, secondo le stime, a 371 miliardi di dollari con un crollo del 61% rispetto al 2019.

    ISA: Il primo anno degli indicatori sintetici di affidabilità fiscale (Isa) ha portato a un aumento dei ricavi dichiarati del 9% rispetto agli studi di settore. I ricavi/compensi totali dei contribuenti soggetti agli Isa, riferiti all’anno d’imposta 2018, sono risultati in aumento del 9,1% rispetto al totale dichiarato dagli studi di settore del 2017. Inoltre il 40% dei contribuenti hanno superato l’esame Isa con il voto in pagella di 8 che li mette al riparo dai controlli fiscali. 4 imprese su 10 dunque non riceveranno le verifiche del fisco. A rilevarlo è il Dipartimento delle finanze.

    Telepass: sono vicine ad arrivare, la prossima settimana, le offerte preliminari per Telepass, la controllata di Atlantia attiva nei pedaggi autostradali.
    Il consorzio che potrebbe sembrare in pole position è quello formato da Bain-Capital e Advent, cordata alla quale nelle ultime ore si sarebbe aggiunto il gruppo Fsi. Tra gli altri pretendenti Partners Group e Warburg Pincus, affiancato da Neuberger Berman.

    Saudi Aramco : trivelle che si fermano, centinaia di licenziamenti, debiti per pagare i dividendi. Saudi Aramco non è immune dalle difficoltà che affliggono le compagnie petrolifere di tutto il mondo. Con il greggio che nonostante il forte recupero vale tuttora la metà rispetto all’anno scorso, persino il gigante di Stato saudita è costretto a tagliare i costi (oltre che la produzione, come richiedono gli accordi dell’Opec Plus).

    Investimenti in Cina: il nuovo codice appena promulgato che entrerà in vigore dal 1° gennaio 2021 elimina ogni differenza tra le aziende cinesi e non cinesi, il nuovo codice si appplicherà integralmente anche alle aziende straniere che investono in Cina.

    NEL MONDO

    Brasile : si avvicina al milione di casi registrati di coronavirus: con 995.377 contagi a ieri sera, e 46.510 morti finora, è il secondo Paese al mondo in entrambe le tristi classifiche.

    India: ormai quarto Paese al mondo per contagi (e quelli registrati, quasi 367 mila, sono un dato certamente ottimista), è alle prese con un’impennata di casi di Covid-19 che sembra inarrestabile: i nuovi infetti ieri sono stati più di 12 mila, e, da quando le misure di lockdown si sono allentate, la mortalità cresce ogni giorno. Il governo continua a definire «circoscritta» la diffusione del virus e ha escluso ieri di disporre una nuova chiusura.

    Cina: pare aver scongiurato la «seconda ondata». Dai primi sette casi del mercato Xinfadi di Pechino, si è arrivati in una settimana a 158 infezioni collegate. Ieri, però, i nuovi contagi erano solo 21 a fronte di 355mila tamponi e, dopo l’isolamento di interi quartieri, il tracciamento dei contatti e la cancellazione dei voli, il peggio sembra passato.

    Germania: la ripresa dei contagi è legata ai mattatoi: nel Nord Reno-Vestfalia nella circoscrizione di Güttersloh sono stati accertati 657 nuovi infetti e il governo locale è subito intervenuto chiudendo le scuole e isolando i settemila addetti. Un fenomeno che ha a che fare con le condizioni in cui vivono e lavorano alcune categorie di lavoratori, proprio come succede in Polonia, tra i minatori delle miniere di carbone.

    Corte Suprema USA: boccia ancora Donald Trump. Ieri, giovedì 18 giugno, il più alto organo giurisdizionale del Paese ha stabilito che l’Amministrazione non può sospendere il Daca, il Deferred Action for Childhood Arrivals, il piano voluto nel 2012 da Barack Obama per tutelare i figli dei migranti irregolari, i cosiddetti «dreamers», arrivati negli Stati Uniti quando avevano meno di 16 anni.

    Corte di giustizia europea: la legge anti-Ong dell’Ungheria è discriminatoria, ingiustificata, e contraria alle regole comunitarie. La Corte di giustizia dell’Unione europea boccia la politica voluta dal governo di Viktor Orban, aprendo la strada alla procedura d’infrazione nel caso in cui Budapest non dovesse rispettare la sentenza.

    Meeting di Rimini: si terrà in forma prevalentemente digitale dal 18 al 23 agosto.

    Mazzi (Presidente Gruppo Prada):. abbiamo riavviato le attività con uno spirito assolutamente positivo sia del manager che dei dipendenti.

    Rosso (Diesel) a Tutto Veneto: dopo l’Amarone, rileva un hotel a Cortina, continuando la diversificazione del suo gruppo, tra private equity, supermercati bio, case vinicole (Masi Agricola), squadre di calcio e alberghi storici.

    Easyjet: il collegamento da Malpensa sarà seguito dal primo luglio con Napoli e Venezia.

    CORONAVIRUS NEWS
    LA CURVA RISALE, MA LA SITUAZIONE E’ SOTTO CONTROLLO

    Risale la curva del contagio dopo una tregua durata un paio di giorni, perché in Lombardia è stato registrato il 75%dei nuovi casi, e questo come conseguenza di un numero molto più alto di tamponi effettuati in un giorno.

    Sono 329 i nuovi contagiati in tutto il Paese rispetto a martedì, quando erano 210. Di questi, 242 sono in Lombardia, ma anche i tamponi processati nella regione sono molti di più: 11.559, contro i 7.044 del giorno prima.

    Ieri purtroppo sono decedute 43 persone, martedì le vittime dell’epidemia erano state 34: il totale dei morti dall’inizio dell’emergenza è di 34.448 persone.

    Buone notizie dal resto d’Italia: in 11 regioni non è stato registrato alcuna vittima. I guariti e dimessi sono 179.455, 929 in più. Le persone attualmente positive sono 23.925, e cioè 644 in meno rispetto a martedì.

    Scuola:: L’esame «in solitaria», l’inedita maturità 2020 che ha portato ieri nelle aule riaperte e sanificate circa 65 mila studenti. Lontani dai compagni, in molti casi isolati in box di plexiglas o «dispersi» in palestre vuote, sono più di mezzo milione quelli chiamati a sostenere l’esame di Stato, ridotto al solo orale, che deve tenere dentro tutto: i due scritti che sono stati cancellati, i collegamenti con le altre materie, l’alternanza scuola-lavoro, Cittadinanza e Costituzione. In cinque, ogni giorno, si misurano con la prova, durata massima un’ora, nei 2.700 licei e istituti che si sono rianimati per la prima volta dopo il lockdown,.

    Massimo Galli (Primario -Ospedale Sacco): “possibili due scenari: una seconda ondata a breve termine a genesi locale e un ritorno dell’epidemia in stile simi-influenzale in autunno-inverno, con numeri importanti. Il primo abbastanza improbabile, perché il distanziamento ha rallentato in modo consistente la diffusione dell’infezione e la riapertura delle attività non ha determinato la temuta esplosione di contagi e ricoveri. Nel secondo si verificherebbe un adattamento graduale del microrganismo all’uomo, come è successo nel corso dei decenni ai tanti virus che si sono ridotti a provocare semplici raffreddori stagionali. Ritengo che alcune carenze gestionali di cui abbiamo avuto prova nei mesi scorsi si potrebbero ripresentare. Sul cosiddetto contact tracing non siamo molto avanti, nonostante l’avvio dell’app Immuni. Lo stesso vale per i test.. È necessario invece riconvertirsi al test & tracing, l’unica strategia efficace nel caso di un ritorno del virus in grande stile».

    Bonanni (Epidemologo- Università Firenze): «In Italia, ma anche negli altri Paesi, è mancato un piano pandemico: l’ultimo è stato fatto nel 2006 per il virus H1N1 (influenza suina).Se vogliamo essere preparati a tutti i possibili scenari, anche i peggiori, dobbiamo mettere in campo un esercito di tracciatori, persone in grado di seguire e testare coloro che hanno avuto contatti con infetti. Non devono essere necessariamente medici: si può pensare agli assistenti sanitari, agli studenti di medicina. In generale, in Italia, gli aspetti legati alla prevenzione sono stati messi all’angolo negli ultimi anni e i risultati si vedono. È il momento di invertire la rotta».

    Ristoranti e Bar: ormai otto pubblici esercizi su dieci hanno riavviato l’attività che nei mesi di lockdown era rimasta completamente ferma o ridimensionata alle sole consegne a domicilio. La ripartenza è lenta, però, i fatturati sono ancora bloccati a poco più di un terzo rispetto al normale, con le poche eccezioni dei locali che possono contare su ampi spazi esterni e su una clientela che prescinde dai turisti (Epam, l’Associazione di categoria di Confcommercio).

    Sant Ambroeus: Dal 1936, di (tanti) habitué vive l’ icona da mangiare e da bere di una Milano elegante, ma discreta. «E da loro sono ripartita per riempire il mio locale. Dicono che la Milano post-Covid è vuota perché mancano i turisti. Io sono contenta se il mio salotto torni a vivere riempiendosi di chi qui ci vive. In questa fase lavoriamo con metà del personale e facciamo il 50% degli incassi. Ma sono ottimista perché giorno dopo giorno la gente emotivamente si sta riprendendo le sue usanze.. Lo spartiacque sarà l’estate poi ci sarà da fare i conti con la vera ripartenza. Che per bar e ristoranti significherà scalare la crisi a settembre. Credo che alla fine sopravviverà chi ha davvero passione. Per fare questo mestiere ne serve tanta». racconta Simonetta Langé Festorazzi che dal padre ha raccolto il testimone di una lunga storia.

    Zanzare: Zanzare e moscerini inaugurano la stagione, dopo alcuni giorni di piogge, temporali e pozzanghere che ne favoriscono la diffusione. E se l’annuale attività di disinfestazione di Amsa è partita da mesi, rimane sempre impossibile eliminare del tutto il problema. In realtà ci si attende una maggior diffusione tra luglio e agosto, a seconda delle specie. Difficile fare previsioni su quali e quante zanzare cercheranno di pungerci nei prossimi mesi.

    STATI GENERALI DELL’ECONOMIA

    Confindustria: Bonomi: chiede allo Stato di restituire 3,4 miliardi di accise sull’energia. Di tagliare le imposte, a partire dall’Ires. Di puntare sulla digitalizzazione e sburocratizzare il Paese. E di prendere pure l’importo dell Mes, subito, «per liberare risorse da utilizzare per gli investimenti e le tasse..

    NOTIZIE PROFESSIONALI

    Professionisti: il Ministero dell’Economia ha espresso parere negativo su tutti gli emendamenti presentati al Dl Rilancio che chiedevano di includere i professionisti tra i beneficiari al Fondo perduto. L’esclusione, i limiti reddituali per accedere agli incentivi, i tempi biblici per l’erogazione della Cassa Integrazione, non consentito credito di imposta per gli studi nelle proprie abitazioni, questi sono i temi di scontro che coinvolgono anche i quattro milioni di professionisti.

    Miani ( Presidente CNDCEC): «Negli ultimi 12 anni — afferma il Presidente anche di “Economisti e giuristi insieme”, Massimo Miani — ciascun professionista ha perso circa 13 mila euro di reddito l’anno. Per questo è inaccettabile sentire ancora pregiudizi sui professionisti, come classe privilegiata che non ha bisogno di aiuti»..

    ISA: I punteggi Isa 2020 pesano il doppio. I giudizi sintetici di affidabilità fiscale per il periodo d’imposta 2019 dovranno essere infatti letti ed interpretati con quelli del 2018, sia ai fini dei benefici premiali, sia delle analisi del rischio di evasione. È quanto emerge dalla lettura della recente circolare n.16/e, interamente dedicata alle novità Isa per il periodo d’imposta 2019.

    NOTIZIE ECONOMICHE

    Fca-PSA: La Commissione europea ha aperto un’indagine approfondita sulla fusione tra Fiat Chrysler e Peugeot e il timore adesso è che si ripeta lo scenario Alstom-Siemens, con la Commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager pronta a impedire la nascita di un «campione europeo». Il paradosso è che i due gruppi già in epoca pre-fusione hanno anche molto collaborato, e proprio nei furgoni, senza suscitare le proteste di Bruxelles.

    Settore auto: : anno 2020, il cigno nero dell’auto, ipotizzati almeno 20 milioni di immatricolazioni in meno in tutto il mondo. Iil dato di maggio sulle nuove vetture, diffuso dall’Associazione dei costruttori Acea, restituisce meno 52,3% di immatricolazioni in Europa, passando da 1,2 milioni a 581mila. Uno scontrino pesantissimo, per i produttori, ma soprattutto per i concessionari, l’ultimo anello della filiera, la rete distributiva . Il piano di incentivi contenuto nel decreto Rilancio, 4mila euro per le rottamazioni, è considerato troppo timido, rispetto ai piani Macron e Merkel.

    ILVA: Primo passo per l’ingresso dello Stato nell’ex Ilva. Con la possibilità che il partner istituzionale pubblico (IInvitalia) possa ritrovarsi anche in maggioranza al fianco del socio industriale ArcelorMittal. È l’esito del primo incontro tra Governo e azienda dopo la bocciatura da parte dell’esecutivo (e il no dei sindacati ai 3.200 esuberi) del nuovo piano industriale 2020-2025 presentato il 5 giugno. La trattativa, d’ora in avanti, è distinta in due filoni: da una parte il confronto sul co-investimento del pubblico nel siderurgico, dall’altra quella sul rispetto del contratto, che invece investirà i Commissari straordinari, essendo Ilva in amministrazione straordinaria ancora proprietaria degli impianti.

    Lufthansa: La compagnia aerea tedesca Lufthansa ha avvertito che il pacchetto di salvataggio di 9 miliardi di euro ( il Governo tedesco entrerebbe con una quota del 20% nel capitale) potrebbe essere in pericolo a causa della posizione critica di un importante azionista. E ha invitato gli azionisti a presentarsi a una riunione speciale la prossima settimana. La compagnia aerea ha annunciato che dovrà chiedere la tutela del fallimento se un accordo sul pacchetto di salvataggio con il governo tedesco non sarà approvato in un’assemblea generale straordinaria in programma il 25 giugno.

    Intesa SanPaolo:

    • si presenta oggi in Antitrust a Roma per la discussione sui rilievi relativi all’eccessiva concentrazione nel mercato bancario che si verrebbe a costituire in caso di successo dell’ops su Ubi Banca. Sarà un incontro decisivo In base a come andrà l’udienza si capirà anche se la Consob potrà o no avviare la pubblicazione del prospetto sull’Ops entro i tempi stimati

    • il sostegno finanziario complessivo al sistema produttivo è stato di 12 miliardi di euro, di cui 4 miliardi su iniziative del decreto Liquidità. «Ad oggi abbiamo già erogato circa 110.000 finanziamenti, fino a 25.000 euro, per un volume di oltre 2, 2 miliardi» (Barrese, responsabile divisione banca dei territori ).

    Limite contanti: Dal primo luglio nuova stretta al cash. Il tetto per i pagamenti in contanti scende a 2.000 euro. Per cifre superiori si devono continuare a usare strumenti di pagamento tracciabili dal Fisco, come bancomat, carta di credito, assegni e bonifici. La nuova soglia però resterà in vigore un anno e mezzo soltanto, per poi dimezzarsi ulteriormente a partire dal primo gennaio 2022, quando tornerà al tetto dei 1.000 euro, Il nuovo limite riguarda anche le donazioni e i prestiti, anche se fatti tra familiari.

    Eventuale proroga moratorie finanziamenti: durante il Festival Economia di Trento, il Ministro dell’Economia, R. Gualtieri ha ipotizzato la proroga delle moratorie dei finanziamenti e dei mutui prima casa. Il congelamento, introdotto dal decreto legge Cura Italia (dl 8/20), ha come scadenza il 30 settembre, ma, in considerazione dei volumi delle richieste, a ieri le domande di moratoria sui prestiti erano arrivate a 277 miliardi, ha ribadito che «valuteremo la rimodulazione delle scadenze di settembre. Ha affrontato poi il tema del lavoro, annunciando l’intervento, nel decreto Rilancio (dl 34720), all’esame della Commissione bilancio della Camera, con un emendamento sul tema del lavoro: «In questa fase abbiamo il problema dei contratti a termine e siamo intervenuti temporaneamente eliminando l’obbligo di causale per i rinnovi ma lo abbiamo fatto solo per due mesi. Io penso sarebbe utile in questa fase estenderlo maggiormente». Il rischio da evitare è quello di gravi riflessi sull’occupazione: «In questa fase se non si eliminano almeno temporaneamente i disincentivi ai contratti a termine che sono stati inseriti si rischia di avere un impatto negativo sull’occupazione» e «quello che si potrà fare per andare oltre ciò che è già stato fatto positivamente nel decreto rilancio, credo vada esplorato anche in questa fase di conversione ci sono degli emendamenti, intervengono anche se in modo temporaneo». Inoltre sempre sul tema del lavoro il Ministro ha dichiarato che si sta valutando una ulteriore proroga del blocco dei licenziamenti oltre il termine del 17 agosto, così da tentare di appiattire il picco. E nel contempo «stiamo verificando l’ipotesi di incentivi sul fronte contributivo alle assunzioni a tempo indeterminato.

    Alitalia: Dopo Cai e Sai la nuova compagnia di bandiera si chiamerà Alitalia “Tai” (Trasporto Aereo Italiano). Il nome, almeno, è stato definito. Tutto il resto è ancora in alto mare anche se all’interno del Governo si cerca affannosamente di arrivare a scelte condivise per guidare una società che riceverà in dote tre miliardi di euro e una mission che molti vedono impossibile, visto che si dovrà ripartire nel periodo peggiore che la storia dell’aviazione civile ricordi.

    Webtax: gli Stati Uniti sospendono le trattative con i Paesi europei sulla definizione di una nuova tassa globale sulle imprese digitali e minacciano ritorsioni nel caso in cui le capitali dovessero procedere con singole imposte nazionali. L’avvertimento è una doccia gelata per gli europei, che cercano un accordo planetario sulla Web Tax a livello Ocse. Trattative che Washington ora blocca, definendole in uno stato di «impasse», e propone di rilanciare ponendo condizioni probabilmente inaccettabili per la Ue.

    Bonus vacanze: la verifica viene effettuata anche da parte dell’esercente al momento del pagamento del conto in albergo. Quest’ultimo dovrà infatti collegarsi all’area riservata del sito web dell’Agenzia delle entrate, inserire il Qr code e aspettare il via libera sulla possibilità di applicare il tax credit. Mentre il credito di imposta, con cui lo Stato ristorerà l’esercente, potrà essere utilizzato subito a partire dal giorno dopo l’applicazione dello sconto. Sono questi alcuni dei molteplici passaggi e controlli per staccare il traguardo dello sconto massimo di 500 euro per famiglia con Isee fino a 40 mila euro.

    Autostrade: ore decisive per chiudere il dossier Autostrade. La decisione dell’esecutivo sul tema sarebbe prossima e a breve dovrebbe essere convocato un nuovo vertice. La strada infatti sembra ormai individuata nel mettere da parte la revoca e concentrarsi sull’uscita di scena della famiglia Benetton dalla società, a favore dell’ingresso di Cassa Depositi e Prestiti e F2i, che insieme dovrebbero avere la maggioranza del capitale. Parallelamente la Cassa Depositi e Prestiti potrebbe acquistare una piccola quota anche della controllante Atlantia, in modo da rafforzare indirettamente la sua posizione. Ad ogni modo, se anche le parti si accordassero sul nuovo azionariato di Autostrade, per concretizzarlo sarebbe necessario ottenere prima anche il nulla osta dei soci europei ( Allianz ed Edf) e cinesi (Silk Road) della concessionaria, che hanno il diritto di prelazione sulle quote eventualmente messe in vendita da Atlantia. Così come avranno voce in capitolo sull’altro tema da sbrogliare prima di poter parlare di chiusura della partita, ovvero la revisione della concessione in base alle nuove regole tariffarie fissate dall’Autorità dei Trasporti.
    Esselunga: una generale contrazione della spesa media degli italiani per i consumi. Il contesto competitivo di mercato che registra anno dopo anno, la contrazione del segmento della grande distribuzione organizzata e la conseguente espansione dei discount (l’italiana Eurospin e le tedesche Lidl e Aldi) e delle cooperative, in primis Conad, sempre più leader di mercato dopo l’acquisizione degli asset di Auchan Retail, con un giro d’affari di oltre 17 miliardi. Infine il cambiamento della propensione ai consumi, con la forte crescita delle vendite online (Covid19 e il lockdown) una maggiore attenzione alle tematiche ambientali e allo spreco alimentare, senza trascurare la componente di business rappresentata dall’innovazione dei servizi. Queste le variabili da affrontare da parte del principale operatore privato della gdo, che proprio in questi giorni ha definito l’ultimo tassello del lungo processo di riassetto azionariato che ora vede il 100% della proprietà nelle mani di Giuliana Albera, seconda moglie del defunto co-fondatore del gruppo, Bernardo Caprotti, e la figlia, terzogenita, Marina Caprotti.

    Compagnie Aeree

    • Secondo le ultime stime della Iata, l’Associazione mondiale del trasporto aereo, il complesso degli aiuti statali alle compagnie ha raggiunto i 120 miliardi di dollari: 67 di sussidi governativi, compresi 5 miliardi di tasse differite e 12 miliardi di prestiti a garanzia. I circa 53 miliardi rimanenti si compongono di prestiti bancari garantiti (23 miliardi), obbligazioni (18), leasing (5), crediti diversi (6).

    • Negli Stati Uniti il Tesoro, con grande tempestività, nel Care Act da 2mila miliardi di dollari ha stanziato 25 miliardi di aiuti alle compagnie aeree, un mix di prestiti e sovvenzioni (30% da restituire). Ne hanno beneficiato innanzitutto le major (American 5,8 miliardi, Southwest 3,2, Delta, United) ma anche le più piccole, da JetBlue ad Alaska air, da Fronter a Skywest.

    • In Europa, dove, a differenza degli Stati Uniti, le decisioni sono frammentate, prestiti statali, contributi a fondo perduto e finanziamenti vari ammontano a circa 30 miliardi di euro; erogazioni spesso travagliate che stanno portando anche a nuovi assetti societari.

    Fondo garanzia a favore : la Commissione Ue ha dato il via libera alle modifiche introdotte dal Parlamento nelle conversione in legge del decreto Liquidità. Lo rende noto Mediocredito Centrale spiegando che le misure si applicano alle richieste di ammissione all’intervento del Fondo presentate a partire dal 19 giugno 2020. Le istruzioni operative sono già online sul sito del Fondo di Garanzia e si applicheranno a partire da venerdì, 19 giugno. Le principali novità riguardano la garanzia concessa automaticamente con copertura al 100%: l’importo massimo del finanziamento arriverà a 30mila euro dai precedenti 25mila; la durata massima raggiungerà 10 anni, rispetto ai 6 precedenti, fermo restando l’obbligo di non iniziare il rimborso prima di 24 mesi dall’erogazione. La platea dei beneficiari è stata inoltre estesa a broker, agenti e subagenti di assicurazione, nonché enti del Terzo settore, compresi gli enti religiosi civilmente riconosciuti.

    CORONAVIRUS NEWS
    I CONTAGI CALANO GRADUALMENTE ANCHE IN LOMBARDIA

    In Lombardia il numero dei ricoveri giornalieri per coronavirus è oggi in rapida discesa, e una serie di dati permettono finalmente di documentarlo. I ricoverati erano 11 il 13 giugno, mentre il 29 maggio (per esempio) erano ancora 37. Altro dato incoraggiante: i pazienti che si presentano in ospedale sono tornati al livello di gennaio, quando ancora non si sapeva che il Covid-19 si fosse già diffuso nella Regione.

    Nei centodiciassette giorni che hanno cambiato le nostre vite il calo è tangibile soprattutto se paragonato ai 1.564 ricoveri in sole 24 ore del 17 marzo.

    I bollettini quotidiani sui tamponi eseguiti possono essere fuorvianti. L’informazione sconta il tempo necessario alla refertazione delle analisi che varia a seconda dei giorni e oscilla in base al numero di test eseguiti: è il motivo per cui la curva dei contagi va valutata nella sua evoluzione.

    Da giorni però, malgrado le rassicurazioni degli esperti, i nuovi positivi in Lombardia preoccupano perché non si schiodano dai 250 al giorno e sembrano ancora una marea se paragonati al «Contagio Zero» di alcune Regioni del Sud. Solo ieri una flessione li ha portati a 143. Di qui l’esigenza di capire in quanti davvero stanno male e hanno bisogno di cure ospedaliere.

    Commissione Ue: lancia il piano per il vaccino europeo. Sul piatto Bruxelles mette 2,7 miliardi per negoziare a nome dei governi dell’Unione una serie di accordi di prelazione con tutte le aziende impegnate nella corsa contro il Covid: l’Europa finanzierà ricerca, test e produzione in cambio di una quota di dosi di vaccino «centinaia di milioni, se non miliardi di fiale» – da distribuire a tutta la popolazione europea (a quelle delle aree più in difficoltà del globo) appena saranno disponibili sul mercato.
    Il modello è simile a quello dell’accordo stretto da Francia, Germania, Italia e Olanda con Astra Zeneca: l’Eurogoverno si propone di europeizzare il meccanismo e di allargarlo a tutte le società al lavoro sul vaccino. Intende farlo con una serie di appalti Ue centralizzati firmati a nome dei Governi dell’Unione per aiutare ricerca e test. Quando i vaccini saranno pronti, per tagliare ulteriormente i tempi, Bruxelles applicherà con enorme flessibilità le norme su autorizzazioni, etichettatura e distribuzione.

    Il farmaco contro il virus:
    • Un farmaco steroideo ben conosciuto, l’antinfiammatorio desametasone, potrebbe essere un’efficace arma per salvare la vita a pazienti gravi malati di Covid-19. Emerge da uno studio dell’Università di Oxford chiamato RECOVERY (Randomized Evaluation of COVid-19 thERapY), finalizzato a testare una gamma di potenziali trattamenti per il nuovo coronavirus, che ha arruolato in questi mesi, oltre 11.500 pazienti in 175 ospedali del Regno Unito. L’8 giugno, il comitato direttivo ha deciso di interrompere la chiamata per il desametasone poiché sarebbero stati ingaggiati pazienti in numero sufficiente per stabilire e confermare l’efficacia del farmaco.

    Scuola: mascherina, carta d’identità, autocertificazione, e un pizzico di coraggio: così oggi i primi studenti affronteranno il colloquio dell’esame di Stato. Ad attendere i 500 mila studenti sarà una prova esclusivamente orale, dopo che l’emergenza Covid ha imposto di cancellare le prove scritte e di semplificare la maturità: in un’ora le 13 mila Commissioni d’esame, composte da sei membri interni e uno esterno (il presidente), dovranno valutare i candidati su 5 parti diverse della preparazione.

    Vittime del virus: 3 donne su 4:. La tendenza, inversa rispetto alle prime settimane della pandemia, è fotografata dall’ultimo aggiornamento dell’Istituto Superiore di Sanità: oltre il 54% dei casi di Covid è in rosa. Percentuale che sale in modo esponenziale se si prendono in considerazione le denunce per infortunio sul lavoro. La Lombardia si conferma la Regione più colpita, con il 35,5% di contagi sul lavoro e il 42,2% di decessi. La categoria più fragile sono ancora una volta le donne.

    Milano, l’estate e un lido a Porta nuova:
    • Una spiaggia verde, con 80 ombrelloni sul pratone di Porta Nuova. « abbiamo pensato di disegnare la dimensione estiva della Biblioteca degli Alberi: da domenica, per battezzare l’inizio dell’estate, aprirà il Lido Bam», racconta il direttore generale della Fondazione Riccardo Catella. Si pagherà un gettone d’ingresso per prenotarsi con la tessera Bam friends e si potrà noleggiare la postazione con due sdraio per una giornata. Nell’estate 2020 di Milano torna il cinema drive-in, ad ingresso gratuito: si parte il 24 giugno con il «Drive-in Milano» in via Senigallia 18 e si raddoppia il 22 luglio con «Cinema Drive-in» allo Scalo Milano.

    • Mentre in molte parti del mondo ci si organizza per affrontare la fase di convivenza con il Covid-19, i gestori della Biblioteca degli Alberi situato nel quartiere di Porta Nuova hanno marcato gli spazi per il rispetto delle norme sul distanziamento sociale con cerchi di vernice sul prato. Cerchi rossi sono stati tracciati in terra con una vernice biologica che verrà riapplicata una volta scioltasi, di dimensioni diverse a seconda che siano destinati ad uso singolo o famigliare, delimitano gli spazi utilizzabili per sedersi o sdraiarsi sui prati della Biblioteca delgli Alberi permettendo di ricominciare a godersi il sole pur continuando a rispettare le norme regionali e nazionali sul social distancing. Nel parco è comunque presente personale per la sanificazione dei giochi per bambini e delle sedute, oltre che personale addetto alla vigilanza con il compito che le regole di distanziamento vengano davvero seguite e che, naturalmente, tutti indossino la mascherina.

    Comune di Milano e le miniisole pedonali: In largo Treves, in via delle Forze Armate, piazza Giovine Italia, piazza San Materno e in via Santa Tecla. Sono cinque le nuove mini isole pedonali approvate dalla Giunta nell’ambito del Piano Strade aperte. I nuovi spazi pedonali sono destinati ad attività commerciali e sono stati individuati in base alle richieste arrivate in queste settimane dai commercianti nell’ambito delle nuove procedure semplificate per l’occupazione suolo pubblico. Sempre in base alle richieste pervenute, nelle prossime settimane, potranno essere individuate ulteriori zone dove applicare analoghi provvedimenti, ad esempio in via Ascanio Sforza, o istituire Zone 30 o strade residenziali con limite di velocità a 10 chilometri all’ora.

    Covid manager: Gli studi professionali devono aggiornare il dvr, documento valutazione rischi, all’emergenza Coronavirus. Bisogna dunque adottare un protocollo di sicurezza adeguato e nominare un comitato Covid o di un Covid manager, se necessario.

    STATI GENERALI DELL’ECONOMIA

    Confcommercio – parla Carlo Sangalli (Presidente)
    • «Partiamo dai consumi che, nell’ipotesi di una piena ripartenza ad ottobre, avranno un crollo pari a circa 84 miliardi di euro nell’anno in corso. Per arrivare ai rischi della chiusura di 270mila imprese nei soli settori del commercio, dei pubblici esercizi, dei servizi e di una perdita di oltre 1 milione di posti di lavoro. Solo nella logistica e nei trasporti le perdite potrebbero arrivare a 28 miliardi. Senza dimenticare che ci sono intere filiere che hanno azzerato i fatturati, come il turismo. Il combinato maldisposto tra carenza di liquidità e calo dei consumi ha dato un colpo terribile: quasi il 30% delle imprese ha visto incrementare i costi per la burocrazia, per le procedure di sanificazione e igienizzazione. Il 10% degli imprenditori è esposto al rischio di usura o a tentativi di appropriazione anomala dell’azienda. Si profila la tempesta perfetta».
    • «Occorre mettere in moto nel Paese una nuova stagione di buoni investimenti pubblici e privati — penso all’innovazione e al digitale, alle infrastrutture, alla sostenibilità ambientale, economica e sociale — che si avvalga anche di un nuovo modo di operare delle amministrazioni pubbliche. E poi un grande piano di rilancio dell’immagine del nostro Paese nel mondo. Ne trarrebbe così impulso la domanda interna. Tanto più se a questo si accompagnasse una riforma del nostro sistema fiscale con l’obiettivo di ridurre la pressione sui contribuenti ed il cuneo fiscale e contributivo sul costo del lavoro».

    Confindustiria- Parla Bonomi (Presidente):
    • Auspica una «democrazia negoziale» , in contrapposizione con le leadership politiche personali e carismatiche — va costruita «su una grande alleanza pubblico-privato su cui il decisore politico non ha delega insindacabile per mandato elettorale, ma con cui esso dialoga incessantemente attraverso le rappresentanze di impresa, lavoro, professioni, terzo settore, ricerca e cultura».
    • Auspica che si utilizzino in modo «rapido e massivo le ingenti risorse che l’Ue ci ha messo a disposizione» perché ci sono «più di 110 miliardi di euro impegnabili a breve»., chiede il taglio del cuneo fiscale per le imprese e un maxi piano di riforme.

    Consob- la proposta del Presidente Savona: titoli di Stato «di guerra», irredimibili, perpetui: cioè che non vengono rimborsati, ma pagano la cedola per sempre (per esempio, il 2%). È una delle due proposte chiave per il rilancio del risparmio e dell’economia L’altra idea emersa è il sostegno alle piccole e medie imprese esportatrici attraverso una garanzia pubblica sui piani di ricapitalizzazione.
    Dietro tutto, nella settimana degli Stati generali, c’è la richiesta di una «nuova architettura per il buon funzionamento dei mercati», indirizzata da un lato all’allargamento alle Pmi «del risparmio popolare e dall’altro al Super Tuf, un meta-testo unico che raduni i tre attuali (finanziario, bancario, assicurativo).

    NOTIZIE PROFESSIONALI

    Studio Grant Thornton su R&S: i dati mostrano che gli investimenti in ricerca e sviluppo (R&S) sono un fattore critico di vantaggio competitivo per l’innovazione e la crescita del business sia a livello macroeconomico per i governi e le nazioni sia per le imprese. Lo studio evidenzia come le aspettative di crescita negli investimenti in R&S siano cresciute del 36% nella prima metà del 2019, il più alto livello fino ad oggi registrato. Solo 10 anni prima gli investimenti si attestavano all’1,77%. Gli investimenti in R&S sono sempre più un driver fondamentale per la crescita e il livello di conoscenza e competenze nelle imprese anche in momenti di incertezza economica globale conseguente anche a fattori straordinari come l’emergenza sanitaria mondiale per rischi da epidemie da nuovi virus

    Commercialisti: troppe scadenze tributarie concentrate tutte in questo mese di giugno. Una sorta di assembramento fiscale sconsigliato e pericoloso quasi quanto quello umano. Il rischio? Un collasso del sistema tributario con gravi ripercussioni per imprese e professionisti. A lanciare l’allarme sono i commercialisti: sia le associazioni sindacali che il Consiglio nazionale. Da tempo i commercialisti chiedono un calendario diversificato che eviti uno stress economico e lavorativo.

    ISA 2020:- (nuova Circolare 16/£ dell’AGE): riepiloga le novità e le semplificazioni introdotte. Una circolare omnibus che, oltre alle istruzioni per il calcolo ISA in dichiarazione dei redditi 2020, racchiude le domande ai quesiti posti in merito all’applicazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale. Se da un lato la circolare conferma alcune delle regole alla base degli ISA, come l’attribuzione dei benefici premiali per i contribuenti con punteggio di affidabilità fiscale elevato, dall’altro evidenzia le novità introdotte per il periodo d’imposta 2019.
    Per gli indici sintetici di affidabilità relativi al periodo d’imposta 2019 è stata integralmente revisionata una prima parte degli ISA. Sono 89 i modelli modificati, ed ulteriori 86 quelli revisionati.
    Tutti gli ISA sono stati, inoltre, oggetto di specifici interventi finalizzati a prevedere le integrazioni, “indispensabili per tenere conto di situazioni di natura straordinaria, anche correlate a modifiche normative e ad andamenti economici e dei mercati, con particolare riguardo a determinate attività economiche o aree territoriali”.

    NOTIZIE ECONOMICO-FINANZIARIE

    Federal Reserve: ieri il Presidente, all’audizione davanti alla Commissione bancaria del Senato Usa per presentare il rapporto sulla strategia monetaria ( invariati i tassi di interesse e l’acquisto di bond di singole società fino a 750 miliardi di dollari nell’ambito dei suoi sforzi a sostegno del corretto funzionamento del mercato.), ha avvertito che nonostante alcuni recenti segnali positivi, rimane una «significativa incertezza» sulla ripresa dell’economia statunitense post Covid e che potrebbero esserci danni «a lungo termine», in particolare a causa della disoccupazione e dei fallimenti delle piccole imprese. A meno che i consumatori non si sentano sicuri che il coronavirus sia stato sconfitto, «una piena ripresa è improbabile».

    BTP Futura: il prossimo 6 luglio, il Tesoro emetterà il primo bond esclusivamente riservato ai risparmiatori. Già da dopodomani se ne conosceremo la durata, mentre il 3 luglio verranno comunicate le cedole lungo il periodo, che saranno crescenti (“step-up”). Alla scadenza verrà erogato un premio dell’1-3%, a seconda del tasso di crescita che il pil italiano avrà registrato durante l’investimento e solo a quanti avranno mantenuto il titolo in portafoglio dall’inizio alla fine. Anche su questo aspetto avremo ulteriori dettagli.
    .

    SKy- Open Fiber: conciliare contenuti e innovazione. Nasce da qui la novità di Sky, che segna il debutto del broadcaster come operatore nella rete a banda larga. Il gruppo, controllato da Comcast, offre un modello integrato «triple play» – internet, tv e voce – in cui convergono contenuti, l’esperienza Sky Q e una connessione in fibra messa a disposizione da Open Fiber.

    Enel: ha confermato ufficialmente l’esistenza di un’offerta del fondo infrastrutturale australiano Macquarie per comprare il 50% di Open Fiber Allo stato non si conosce l’esatto ammontare dell’offerta, che però sembra «molto alta», e dunque è possibile che presto si proceda a una due diligence per poi arrivare a un’offerta «vincolante». Se, come sembra, si andrà avanti con Macquarie, l’eventuale uscita di Enel da Open Fiber potrebbe spianare la strada al matrimonio con la rete secondaria di Tim, progetto di cui si parla da tempo ma mai entrato nella fase operativa. L’arrivo dei fondi infrastrutturali in Tim e in Open Fiber permette di stabilire valutazioni certe delle due società e rende più facili le trattative.

    Alitalia: l dossier Alitalia accelera tre anni, un mese e due settimane dopo l’avvio dell’amministrazione straordinaria.. «Abbiamo un progetto, nascerà una newco che non sarà un carrozzone di Stato, ma un nuovo soggetto che dovrà riuscire a interpretare quello che è lo spazio di mercato attualmente disponibile (Premier Conte). Due le incognite principali. l’esito delle trattative con la Commissione europea e: le nomine per il vertice. Non è escluso che la newco possa partire davvero dopo l’ok di Bruxelles. La Commissione chiede la discontinuità finanziaria, ma anche una nuova Alitalia ridimensionata, con meno aerei, meno personale e un diverso perimetro. Il documento definitivo del Governo, secondo fonti europee, dovrà indicare anche i risultati economici attesi nei prossimi 3-5 anni con un utile non inferiore al 4-5%.

    Francia : l’epidemia di Covid-19 ha effetti anche sulle centrali nucleari francesi e, di conseguenza, sulla produzione di elettricità nel paese, con il rischio di interruzioni della fornitura il prossimo inverno. Il rallentamento economico dovuto alla pandemia ha imposto ritardi nel calendario di manutenzione delle centrali nucleari.

    Tar del Veneto : se l’automobilista si accorda con l’antagonista responsabile dell’incidente identificandosi e allontanandosi solo dopo aver chiamato i soccorsi non scatteranno particolari misure sanzionatorie. E neppure la revisione della patente.

    Fatturazione elettronica: per otto imprese su dieci. Di cui una su tre in Lombardia. Nel 2019, 2,09 miliardi di e-fatture sono transitate attraverso il Sistema di interscambio (Sdi); le fatture sono state inviate da 3,9 milioni di imprese pari, appunto, al 78% del totale delle aziende italiane. Grazie a questi dati, è stato possibile recuperare una cifra tra i 0,9 e gli 1,4 miliardi di Iva…

    Ferrarini: : Uno scontro durissimo sul futuro assetto proprietario del gruppo alimentare: va in scena un braccio di ferro tra la famiglia proprietaria (e l’alleato Pini) e l’asse bancario Intesa Sanpaolo- Unicredit, che hanno deciso di impugnare di fronte alla Corte d’appello di Bologna due decreti emessi a inizio maggio, del tribunale di Reggio Emilia: 1) l’atto con cui la Sezione Fallimentare ha accolto la rinuncia di Ferrarini alla domanda di concordato; 2) l’atto con cui lo stesso Tribunale ha accolto la richiesta dell’azienda di poter presentare una nuova proposta concordataria.

    Milano – virtual digital week:
    Nonostante la pandemia abbia obbligato all’annullamento del Salone del mobile, previsto fino al 21 giugno, il settore non si è fermato: sono tante le aziende a regime produttivo da ormai qualche settimana, che stanno presentando in questi giorni alcune delle novità di prodotto del 2020, per poi terminare il prossimo autunno, nella speranza di poter tornare a una presentazione fisica. Inoltre Fuorisalone.it, portale nato 20 anni fa, ha acceso i motori ieri, in quello che sarebbe stato il primo giorno della manifestazione e online, riunisce per tutta la settimana più di 300 aziende e designer, oltre 30 ore di live talks e 200 video on demand. Oltre ai già presenti web portal, magazine e social media, si aggiungono nuovi strumenti, come Fuorisalone Tv, una piattaforma streaming creata per conoscere attraverso video vari aspetti del design e della cultura del progetto, il canale dedicato alla Cina con due media, Wechat, il social più usato dal pubblico cinese con i suoi 1,1 miliardi di active users al mese, e Weibo, focalizzato sul microblogging, sugli short video e sul livestreaming.
    Non solo media digitali, però: è stato da poco siglato un accordo di collaborazione con la Creative week di Shenzhen, città tra le capitali mondiali del design, con oltre 6 mila aziende dedicate al settore.

    Powered by WordPress Web Design by SRS Solutions