Giuseppe Bernoni

    Blog del Dottor Giuseppe Bernoni

    BREXIT: L’INCERTEZZA PROSEGUE, IL DESTINO NELLA MANI DEL PARLAMENTO INGLESE
    Theresa May ancora ko e questa volta il controllo del processo Brexit passa nelle mani del Parlamento per la presentazione di piani B alternativi all’accordo raggiunto dalla premier con la Ue. La Camera dei Comuni ha infatti approvato l’emendamento secondo il quale da mercoledì prossimo, il Governo dovrà seguire le indicazioni proposte da Westminister: mantenimento nel mercato unico, nuovo referendum o addirittura la cancellazione dell’uscita dalla Ue.

    TESORO: PRIMI TITOLI DI STATO IN YEN

    Sceglie lo yen per la prima emissione di valuta diversa dall’Euro, pari a circa 200 milioni di euro con scadenza a quattro anni . Il bond yen è la prima applicazione del nuovo sistema di garanzie reciproche con i derivati finalizzati alla protezione del rischio di cambio.

    CASSAZIONE: SOGLIE ELASTICHE PER L’EVASIONE
    L’imprenditore non è punibile per evasione Iva se supera solo di 10 mila euro la soglia di 250 mila. Il 4% è tollerato perché scatta la particolare tenuità del fatto.

    PATENT BOX: AGENZIA DELLE ENTRATE: CHIARISCE DECORRENZA E ISTANZA DI RULING

    Il patent box sui marchi non può andare oltre il 30 giugno 2021. Se l’opzione è stata esercitata già per il 2015, ma l’istanza di ruling volta a ottenere l’accordo con il fisco presentata solo nel 2018, l’agevolazione sarà più breve rispetto al quinquennio ordinario. In nessun caso è possibile superare il termine di «grandfathering» fissato dall’Ocse per metà 2021, secondo l’Agenzia delle entrate.

    IL FONDO DEACAPITAL LANCIA IL FONDO DEDICATO ALLE FONDAZIONI BANCARIE

    DeA Capital Alternative Funds SGR lancia DeA Endowment Fund, un fondo di investimento dedicato al mondo delle Fondazioni bancarie. Il progetto, “prevede l’istituzione di un fondo di investimento alternativo mobiliare riservato rispondente agli obiettivi di rendimento, liquidità, rischio e allocazione coerenti con gli obiettivi dalle Fondazioni bancarie. Le asset class preindividuate contemplano investimenti in private equity, private debt e infrastrutture e il focus geografico sarà prevalentemente internazionale, focalizzato in particolare su Europa e Stati Uniti”. Il fondo avrà una dotazione iniziale pari a circa 75 milioni di euro.

    ASTALDI: IL SALVATAGGIO AD OPERA DI SALINI IMPREGILO CONTINUA AD ATTIRARE L’ATTENZIONE DELL’INTERO MERCATO.
    A metà marzo, il Tribunale di Roma ha voluto vederci chiaro e ha richiesto alla stessa Astaldi alcuni chiarimenti sulla proposta riguardante Salini Impregilo, con l’obiettivo di assicurare senza intoppi il suo salvataggio. Nello specifico, la società costantemente in contatto con il Tribunale di Roma si starebbe muovendo per modificare una condizione della proposta, quella riguardante la scadenza del 31 marzo prossimo, data in cui Salini Impregilo dovrà trovare un accordo con le banche creditrici di Astaldi e con gli investitori istituzionali per regolare le operazioni e supportare la proposta concordataria. Posticipare la scadenza di almeno un mese darebbe alla società il tempo necessario ad assicurarsi il corretto e lineare svolgimento delle operazioni..

    IL FONDO AUSTRALIANO FIRST STATE COMPRA IL 48,2% DEL RIGASSIFICATORE DI LIVORNO

    Il fondo d’investimento australiano First State Investments ha comprato per 400 milioni di euro il 48,2% di OLT (Offshore Lng Toscana), che ha sviluppato e gestisce FSRU Toscana, un’unità galleggiante di stoccaggio e rigassificazione, nella zona tra Pisa e Livorno. A vendere la tedesca Uniper Global Commodities, un’azienda energetica leader a livello internazionale con attività in più di 40 paesi e circa 12.000 dipendenti, che produce energia elettrica in Europa e in Russia e la distribuisce a livello globale. OLT è partecipata anche dal Gruppo Iren (49,07% del capitale) e da Golar Lng, con una quota del 2,69%.

    TENARIS ACQUISISCE IL 100% DI IPSCO TUBULARIS

    Tenaris acquisisce da TMK, azienda russa produttrice di tubi sia saldati che senza saldatura, il 100% della sua controllata statunitense IPSCO Tubulars per un valore di 1.209 milioni di dollari USA. IPSCO produce tubi saldati e senza saldatura e ha una capacità di produzione annua di 450.000 tonnellate di barre d’acciaio, 400.000 tonnellate di tubi senza saldatura e 1.000.000 di tonnellate di tubi saldati. L’acquisizione costituisce un importante step nel processo di rafforzamento e posizionamento di Tenaris nei principali mercati Oil & Gas a livello mondiale.

    STRAMILANO : LA FESTA DI UNA CITTA’

    Per Comune e Regione ” un bel biglietto da visita per le Olimpiadi: siamo pronti”. Una città di corsa. Come sempre prima che una giornata di sport la Stramilano numero 48 è stata una festa di strada. Ma l’edizione di quest’anno è stata anche quella del record, con 60mila pettorali in gara.

    ELEZIONI AVVOCATI MILANO: DA OGGI A GIOVEDI AL VOTO QUASI 20MILA LEGALI

    Il rinnovo dei consigli territoriali degli Ordini degli Avvocati arriva a Milano, dove le urne saranno aperte da oggi a giovedi dalle 8.30 alle 14.00. Quasi 20mila legali sono chiamati a esprimere le loro preferenze tra 81 candidati, tra i quali si possono individuare cinque aggregazioni: Noi Avvocati, Uniti per un futuro –Remo Danovi (presidente uscente), Avvocati per il futuro, Avocati per gli Avvocati e la lega degli Avvocati. Tutti con un limite massimo di due mandati, fissato dalla Cassazione. Il voto sarà elettronico.

    GIANNI BITETTI : NUOVO PARTNER DI BERNONI GRANT THORNTON
    Gianni Bitetti, esperto di transfer pricing e fiscalità internazionale, è stato nominato nuovo partner di Bernoni Grant Thornton, la member firm italiana di Grant Thornton International Ltd specializzata nei servizi di consulenza tributaria, societaria, advisory, IT e di outsourcing. Con la nomina di Bitetti, che opera nell’area Tax guidata da Alessandro Dragonetti, managing partner, sale a 21 il totale dei partner in Italia. Laureato in Economia Aziendale presso l’Università Cattaneo, Bitetti si è specializzato presso l’Università Bocconi. Ha conseguito un Master in diritto tributario e un Master in diritto tributario internazionale e ha inoltre seguito vari corsi di specializzazione in materia di transfer pricing e fiscalità internazionale presso l’IBFD ad Amsterdam. Prima di entrare in Bernoni Grant Thornton nell’ottobre 2010, Bitetti ha operato presso alcuni studi tributari e nelle «Big 4» anche a livello internazionale, acquisendo una vasta e pluriennale esperienza in materia di fiscalità nazionale e internazionale, con particolare riguardo a transfer pricing, M&A, tax structuring, tax due diligence e contenzioso tributario per società operanti in svariati settori, tra cui servizi finanziari, Private Equity, assicurazioni, automotive, commodity, beni di largo consumo, telecomunicazioni, chimico e farmaceutico. Tra il 2015 e il 2017 è stato responsabile dell’Italian Desk di Bernoni Grant Thornton presso Grant Thornton UK a Londra.

    LA VISITA DI XI SI CONCLUDE CON 29 INTESE ISTITUZIONALI E COMMERCIALI
    Xi ha ringraziato calorosamente e con vistosi sorrisi: nella stiva ha potuto riporre ventinove intese, istituzionali e commerciali, sottoscritte tra Italia e Cina nei settori del commercio, dell’energia, dell’industria, delle infrastrutture e del settore finanziario, al fine di «promuovere un rafforzamento delle relazioni economico-commerciali tra i due Paesi, nel rispetto delle linee strategiche dell’Unione europea e della nostra collocazione euro-atlantica».Il memorandum, che il governo italiano ha più volte definito «non vincolante», si articola in due macro-categorie: da una parte, le intese di carattere ministeriale-istituzionale; dall’altra, le intese commerciali stipulate fra soggetti privati del valore di 2,5 miliardi che, secondo le stime del governo, potrebbero produrre un volume di affari sui 20 miliardi.

    PALERMO : I CINESI VORREBBERO CREARE UN HUB DEL MEDITERRANEO
    I palermitani hanno visto l’arrivo di Xi Jinping, La vera attenzione è sugli incontri a latere della visita privata: gli industriali siciliani intessono rapporti con i loro omologhi cinesi e si parla di tanti possibili investimenti, tra cui un progetto che riguarda il porto di Palermo: ossia la possibilità di usare la «lunga» costa della «Bandita» per dar vita a un porto hub del Mediterraneo: i fondi potrebbero essere privati e cinesi, darebbe lavoro a 500 persone.

    ITALIA: SCARSI GLI INVESTIMENTI CINESI NEL PASSATO
    L’Italia è indietro nei rapporti con la Cina rispetto a molti paesi europei: l’export italiano è di soli 13 miliardi contro 19 della Francia, 22 della Svizzera e molti di più della Germania e della Gran Bretagna: gli investimenti cinesi in Italia sono stati appena 22 miliardi in 15 anni contro i 30 in Francia, 45 in Germania, 70 in Svizzera, 90 in Gran Bretagna. I 22 miliardi hanno creato soltanto 3000 posti di lavori al contrario quelli italiani investiti in Cina hanno creato da 90 a 130mila posti di lavoro.

    CORTE COSTITUZIONALE: FAVOR REI ANCHE PER LE SANZIONI AMMINISTRATIVE.
    Una legge che mitiga il trattamento punitivo può applicarsi retroattivamente. Il principio, che apre una breccia e deroga l’impostazione generale prevista dalla legge 689/81, ed è applicabile a tutte le sanzioni amministrative punitive, è stato formulato dalla Corte costituzionale in materia di sanzioni per l’abuso di informazioni privilegiate nel settore finanziario.

    46 SOCIETA’ QUOTATE HANNO SCELTO IL MAGGIORITARIO
    Un’azione, un voto. Questo principio di democrazia societaria ha vincolato per decenni l’assetto di controllo delle quotate a Piazza Affari. Oggi non è più così, con la riforma del 2014 che ha introdotto in Italia il voto maggiorato e il voto plurimo, sono nate cosi due categorie di titoli “ più pesanti”- quello che dopo 24 mesi di detenzione consecutiva riconosce due voti al socio (maggioritario) e quello che attribuisce fino a tre voti (plurimo). Il voto plurimo può essere venduto, mentre quello maggiorato no. A distanza di cinque anni dalla riforma 46 quotate hanno adottato il voto maggiorato su un totale 232 quotate sull’MTA.

    TRIBUNALE EUROPEO: DOPO LA SENTENZA SU TERCAS, L’ITALIA PENSA A UN RISARCIMENTO
    Dopo la sentenza è doveroso pensare al danno subito dalle interpretazioni della Commissione Europea sugli aiuti di Stato e riflettere su come sarebbero state le crisi bancarie avendo a disposizione uno strumento come il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FITD) bloccato nel 2015 da Bruxelles. Per le risoluzioni c’è stato un maggior costo di 2,8 miliardi, ma gli effetti indiretti sono stati molto maggiori, se si guarda alla caduta dei valori azionari.

    DRAGHI AI LEADERS EUROPEI: L’ECONOMIA E’ DEBOLE, NON C’E’ RECESSIONE
    Osserviamo una debolezza protratta e incertezza pervasiva, ma non recessione, la cui probabilità al momento è ancora bassa: è questa la sintesi della situazione economica europea che il presidente della Bce Mario Draghi ha fatto ai leader durante il vertice europeo. Draghi ha spiegato che la ragione principale è il rallentamento significativo del commercio internazionale. Ma finora, ha aggiunto, l’effetto sulla domanda interna (consumi e investimenti) è limitato.

    LA7: CAMPIONE DI ASCOLTI
    Da un lato sempre più italiani guarderanno la tv su internet; dall’altro i gruppi editoriali , nonostante i margini migliorati fra il 2013 e il 2017, dovranno ancora agire sui costi senza però trascurare la qualità dei contenuti, secondo la ricerca dell’area studi Mediobanca, su un segmento dell’economia italiana che nel 2017 valeva 8,8 miliardi di euro, pari allo 0,5% del pil . In questo scenario è significativo l’incremento degli ascolti di La7 (con anche La7d), unico tra i grandi editori ad aumentare lo share al 4,2% nel 2018: la ragione sta nei contenuti di qualità e nell’informazione.
    STAR CONFERENCE: NUMERI RECORD PER LA DICIOTTESIMA EDIZIONE
    Numeri da record per l’evento annuale dedicato all’incontro con investitori italiani e internazionali. Nel corso della due giorni 66 aziende quotate sul segmento Star sono state protagoniste di 2.300 meeting organizzati, con una media di 37 incontri per ogni società. Hanno partecipato 306 investitori in rappresentanza di oltre 175 case d’investimento, di cui il 37% italiane e il 63% estere.

    AZIMUT: AVVIA PIANO DI RISTRUTTURAZIONE, VERSO 36 USCITE
    Oltre al rinnovo della governance, dei vertici della società e del board, Azimut pronto ad attuare un piano di ristrutturazione. Il gruppo guidato da Pietro Giuliani sta per definire il primo piano di ristrutturazione, che, nell’ottica di contenimento di costi, prevede il taglio di oltre 30 dipendenti, soprattutto tra le prime e le seconde linee manageriali. Al termine del processo, la riduzione riguarderà 36 dipendenti, di cui 8 in Svizzera. I professionisti, tuttavia, non usciranno dal perimetro del gruppo, ma resteranno collaboratori e consulenti del gruppo e non più dipendenti. In Azimut a livello globale, stando agli ultimi dati, lavorano 165 dirigenti, 187 quadri e 578 impiegati per un totale di 930 dipendenti.

    SNAIDERO: PUNTA A CRESCERE IN CINA CON UNA JOINT VENTURE COMMERCIALE CINESE
    Snaidero, marchio storico delle cucine componibili di qualità, prosegue nel proprio percorso di rinascita e per crescere adesso punta con forza sulla Cina, annunciando la creazione di Snaidero China Ltd, una joint venture commerciale con il partner Hi-Season Trading co. Ltd di Pechino, leader nella distribuzione a gestione diretta di elettrodomestici di fascia alta importati da Italia, Germania e Francia, attraverso una rete di circa 250 negozi in oltre 70 città della Cina.

    ELENA ZAMBON RICEVE IL PREMIO LEONARDO NELLA GIORNATA DELLA QUALITA’ ITALIA
    Il premio Leonardo, nell’anno del 500mo anniversario della morte del genio a cui è intitolato, va a Elena Zambon, presidente della multinazionale farmaceutica, Zambon Group. L’iniziativa, come ogni anno, è promossa dal Comitato Leonardo, che raccoglie primarie aziende del Paese per un fatturato complessivo pari a 360 miliardi di euro. Nel corso della cerimonia sono stati anche consegnati i premi Leonardo Qualità Italia, al pastificio La Molisana, Tecnica Group, Venchi. Il premio Leonardo International al presidente del gruppo Weichai e al gruppo Ferretti Tan Xuguang e il premio Leonardo Start Up a Omnidermal Biomedics.

    CASSAZIONE
    FINANZIAMENTO SOCI RETROMARSH RIBALTANDO PRECEDENTI PRONUNCE
    Finanziamenti soci, indietro tutta: basta che siano indicati nel bilancio per provarli. Non è necessaria l’ulteriore prova del contratto per dimostrare la legittimità della posta di bilancio «finanziamento soci» e per escludere che essa sia invece da ascrivere a «contributi».

    VOLUNTARY DISCLOSURE SENZA RESTRIZIONI DEL CAMPO APPLICATIVO
    La Corte di Cassazione chiarisce i confini operativi della voluntary disclosure a garanzia dei contribuenti che hanno aderito alla procedura, cause ostative e di non punibilità, nonché effetti dell’istituto sulle misure cautelari, vagliati nel rispetto del dato legislativo.

    5G: GOVERNO ESTENDE IL GOLDEN POWER. MA LO ‘NASCONDE’ PER EVITARE SGARBO ISTITUZIONALE CON XI JINPING
    Il Golden Power è stato esteso dal Governo anche alle reti 5G, ma della norma varata ieri dal Consiglio dei Ministri non c’è ancora traccia ufficiale, per evitare lo sgarbo istituzionale con il presidente cinese oggi in Italia per firmare il Memorandum of understanding. La norma rende quindi obbligatoria la notifica da parte di aziende non europee quando sono intenzionate ad entrare nella progettazione o gestione della rete 5G.

    ITALIA-CINA: 30 ACCORDI PER ALMENO 7 MILIARDI DI EURO
    Il Governo italiano vuole sviluppare con i cinesi, tramite i 30 accordi che verranno firmati a Villa Madama, nuovi business tra le aziende italiane e cinesi per almeno 7 miliardi di euro, ossia la stessa differenza che esiste tra Italia e Francia con Pechino. Obiettivo ambizioso se si pensa che gli ultimi accordi raggiunti dalla Cina con la Germania prevedevano un valore complessivo vicino ai 20 miliardi di euro, ma la Germania è il primo partner commerciale europeo della Cina.

    LA SEC APRE INDAGINE SU VW PER OBBLIGAZIONI EMESSE PRIMA DEL DIESELGATE
    L’ente che vigila sulla borsa negli Stati Uniti (la Sec) ha fatto causa al gruppo Volkswagen, accusata di aver messo in atto un’enorme frode ai danni degli investitori statunitensi. Da aprile 2014 a maggio 2015 il costruttore tedesco ha emesso oltre 13 miliardi di dollari in obbligazioni e titoli, quando i manager di più alto livello del gruppo sapevano del software illegale per abbassare artificialmente le emissioni di ossidi di azoto di alcuni modelli di auto con motore a gasolio.

    DEBITO PUBBLICO ITALIANO: MOODY’S LASCIA INVARIATO IL GIUDIZIO
    Mentre il debito pubblico accelera ancora ed è arrivato a quota 2.358 miliardi, Moody’s ha lasciato invariato il rating, cioè il voto sull’affidabilità nel restituire il denaro che investitori e cittadini prestano allo Stato italiano. Il prossimo giudizio sarà a fine aprile da parte di Standard& Poor.

    DALLA BORSA:
    • CROWDFUNDME: La piattaforma di equity crowdfunding CrowdFundMe debutterà all’Aim Italia il prossimo 25 marzo, dopo aver raccolto 2,8 milioni di euro, per una capitalizzazione prevista di circa 13,3 milioni e un flottante del 30,05%
    • PHARMANUTRA, società quotata all’AIM Italia e attiva nello sviluppo di prodotti nutraceutici e dispositivi medici innovativi, ha comunicato i risultati del 2018, esercizio chiuso con ricavi netti per 46,67 milioni di euro, in aumento del 23%, l’ utile netto è balzato da 6,03 milioni a 8,56 milioni di euro (+42%) e pensa, proprio grazie a questi risultati al passaggio al segmento Star.
    • NICE: ha comunicato i risultati dell’esercizio 2018, chiuso con ricavi per 368,2 milioni di euro, in aumento del 13,3%, sei acquisizioni in 15 mesi e un delisting da Piazza Affari in corso.
    PATENT BOX: IL LAVORO DI RICERCA E SVILUPPO SVOLTO DAI SOCI RILEVA
    Per poter essere assunte quali costi rilevanti nel calcolo dell’agevolazione, tuttavia, le prestazioni devono essere fatturate dagli imprenditori alla società. Così facendo le somme entreranno nel reddito personale dei soci, ma allo stesso tempo saranno fiscalmente rilevanti per l’azienda, sulla base dei principi fissati dal Tuir. Questo il chiarimento offerto dall’Agenzia delle entrate con la risposta a interpello.

    PLASMON : KRAFT HEINZ METTE IN VENDITA LA SOCIETA’ DI BISCOTTI ITALIANA
    I fondi di private equity aprono il dossier della Plasmon, storico marchio italiano food sinonimo di biscotti e alimenti per bambini. La multinazionale americana Kraft Heinz starebbe infatti valutando di cedere le attività italiane in questo ambito: si potrebbe trattare di un’operazione di importo superiore ai 700 milioni di euro. In campo potrebbero, dunque, scendere grandi fondi come Investindustrial e Lion Capital, tra gli altri.

    GOOGLE: MULTATA PER LA TERZA VOLTA DALL’UE PER VIOLAZIONE REGOLE DI CONCORRENZA
    Google incassa la terza multa miliardaria dall’Europa. E per far sì che sia l’ultima, lancia alcune modifiche ai suoi sistemi: un modo per evitare nuovi guai e far pace con l’Antitrust del Vecchio continente.
    La sanzione annunciata da Bruxelles è da 1,49 miliardi: la società Usa ha abusato della sua posizione dominante sul mercato imponendo una serie di clausole restrittive nei contratti con i siti web terzi.

    DECRETO LEGGE SBLOCCA CANTIERI: PRIMO VIA LIBERA PER ACCELERARE GLI INTERVENTI STRUTTURALI
    Approvato il decreto legge su “Disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici” cioè lo “sblocca-cantieri”, con la formulazione “salvo intese”, che lascia cioè spazio a successive modifiche, “non per divergenze bensì per motivi tecnici”.

    BREXIT: IL PREMIER BRITANNICO CHIEDE UNA PROROGA FINO AL 30 GIUGNO
    A mille giorni esatti dal referendum del 2016, la Brexit è ancora al punto di partenza. Con poco più di 200 ore dall’entrata in vigore del divorzio, il 29 marzo, Theresa May ha chiesto un rinvio al 30 giugno. L’UE sembra disposta a concederlo fino al 23 maggio e solo se la Camera dei comuni dirà sì all’accordo negoziato con la Gran Bretagna.

    FEDERAL RESERVE: TASSI FERMI NEL 2019
    Linea morbida della Federal Reserve, che segnala l’orientamento a non effettuare alcun aumento del costo del denaro nel 2019. La banca centrale americana ha confermato i livelli dei tassi di riferimento sui Fed Funds in una forchetta tra il 2,25 e il 2,50%. Intanto sono state riviste al ribasso le previsioni di crescita per l’intero anno da +2,3% a +2,1%.

    CONTROLLI GDF: LE BANCHE ESTERE CHIEDONO UNA PROROGA PER RISPONDERE AI QUESTIONARI SU VD
    Le banche estere prendono tempo chedendo una proroga per trasmettere le risposte ai questionari recapitati dai militari in gennaio. I questionari sono una vera e propria mappatura delle attività degli istituti di credito d’Oltralpe nei confronti dei clienti italiani. Le richieste vanno oltre lo spunto di partenza delle istanze di voluntary disclosure, emersione dei capitali illegalmente detenuti all’estero e presentate da contribuenti italiani. Il punto di partenza sono gli acquisti immobiliari e il caso in cui il contribuente italiano abbia stipulato un contratto di mutuo con gli istituti di credito stranieri.

    FISCO: RIDOTTE LE LITI DEL 10,3%, SI ESTENDE IL PTT, CON OBBLIGO DAL 1/7/19
    Prosegue lo smaltimento delle liti arretrate con il fisco. Nel 2018 il saldo tra i nuovi ricorsi e le cause definite è stato positivo per 43.117 fascicoli, consentendo di ridurre le pendenze dai 416.802 fascicoli del 1° gennaio ai 373.685 del 31 dicembre (-10,3%). Continua a prendere piede nel frattempo il processo tributario telematico (Ptt), in vista dell’obbligatorietà che scatterà dal 1° luglio 2019: negli ultimi tre mesi dell’anno il 57% di atti e documenti depositati presso Ctp e Ctr hanno viaggiato online, superando quindi quelli cartacei.

    UNO SPORTELLO UNICO UE PER START UP INNOVATIVE E NASCITA DEL CONSIGLIO EUROPEO PER L’INNOVAZIONE (CEI)
    Uno sportello unico per tradurre in applicazioni di mercato le ricerche sulle innovazioni rivoluzionarie e per aiutare start-up e pmi a sviluppare le loro idee. Due miliardi di euro in finanziamenti per l’innovazione nel biennio 2019/2020. E un sostegno diretto agli innovatori, che operano negli stati Ue, attraverso due strumenti di finanziamento principali: uno per le fasi iniziali e l’altro per lo sviluppo e la diffusione sul mercato. Il tutto a integrazione del già esistente Istituto europeo di innovazione e tecnologia (Eit).

    FORTE ATTACCO RANSOMWARE COLPISCE IL COLOSSO DELL’ALLUMINIO (NORSK HYDRO)
    L’attacco ha preso di mira i sistemi It del gruppo, che regolano quasi ogni attività, bloccandoli e chiedendo un riscatto per il ripristino. L’azienda ha dovuto mettere in pausa molte delle fabbriche di trasformazione dell’alluminio grezzo in componenti. Gli impianti che invece si occupano di fusione (in Norvegia, Qatar e Brasile i maggiori) continuano ad andare avanti manualmente. Immediate le ripercussioni per il titolo dell’azienda sulla Borsa di Oslo e sul mercato delle materie prime.

    NOMINE
    CONSOB: Paolo Savona è il nuovo presidente.
    Autorità di Risoluzione bancaria dell’UE: Sebastiano Laviola sostituisce Muaro Grande nel board dellì’autorità, che ha il compito di garantire la risoluzione ordinarita delle banche in difficoltà, con impatto minimo sull’economia dei paesi UE.
    ANIMA: Marco Nocivelli è stato nominato presidente.
    Corte dei Conti: Marco Pieroni, Maria Teresa Docimo, Luisa Consuelo Motolese, Emma Rosati, Maurizio Stanco, Andrea Zacchia e Roberto Benedetti sono stati nominati presidenti di sezione
    Consiglio di giustizia amministrativa – Sezione giurisdizionale: Antonino Caleca e Giovanni Ardizzone, nominati componenti del Consiglio
    Consiglio di giustizia amministrativa-sezione consultiva: nominato il prefetto Isabella Alberti
    Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro (Cnel): Giuseppe Ghisolfi nominato a componente in rappresentanza delle categorie delle imprese.

    BANCHE: LA CORTE UE ANNULLA LA DECISIONE DELLA COMMISSIONE EUROPEA SUI SALVATAGGI ITALIANI E DA’ RAGIONE ALL’ITALIA
    Il Tribunale UE di primo grado ha annullato la decisione della Commissione UE che nel 2015 aveva impedito l’intervento del Fondo interbancario di garanzia nel salvataggio di Banca Tercas in quanto aiuto di Stato. La copertura del buco di bilancio da parte del Fondo era una condizione posta da Popolare Bari per ricapitalizzare Tercas. Secondo il Tribunale la Commissione non ha dimostrato né che la decisione del Fondo fosse imputabile allo Stato, né che le risorse fossero pubbliche, accogliendo così la posizione sostenuta da Bankitalia sin dall’inizio.

    PRADA: ADESIONE AL TAX PATENT BOX
    «Siamo ragionevolmente ottimisti in merito alle trattative con le autorità italiane per l’adesione al Tax Patent Box e pensiamo di riuscire a chiudere nel secondo trimestre. L’accordo, secondo le nostre stime interne, dovrebbe comportare un beneficio tra 80-90 milioni di euro». Lo ha detto Alessandra Cozzani, Cfo del gruppo Prada, durante la presentazione dei risultati 2018.

    ALITALIA: DELTA AIRLINES PRONTA AD INVESTIRE 100 MILIONI PER IL 10%

    dopo una serie di colloqui e incontri, è arrivato l’impegno da parte degli americani di Delta Airlines di farsi carico di una quota del 10% della società. Il gruppo americano garantirebbe 100 milioni di euro.
    Ferrovie vorrebbero rilevare il 30% delle azioni, 15% ciascuno del Tesoro (per effetto della conversione del prestito ponte) e di Fincantieri, mancherebbe da sottoscrivere ancora il 20%.
    PEUGEOT APRE AD UN’AGGREGAZIONE CON FCA
    Fiat Chrysler corre in borsa mentre prende piede l’ipotesi di una fusione con il gruppo francese Psa (Peugeot Citroën). La famiglia Peugeot è pronta ad appoggiare Psa e il suo amministratore delegato in un’operazione di acquisizione o alleanza con altri costruttori, compreso quello italoamericano. Psa e Fca, tra l’altro, stanno discutendo «ai livelli più alti» del futuro della loro partnership nei veicoli commerciali. Una fusione creerebbe un gruppo da 8,54 milioni di vetture all’anno, vicino agli oltre 10 milioni di Volkswagen, Renault-Nissan-Mitsubishi e Toyota.

    RCS TORNA AL DIVIDENDO DOPO 10 ANNI
    Rcs Mediagroup ha chiuso il 2018 con ricavi a 975,6 milioni (+9%), un Ebitda di 155,3 milioni (+12,3%) e un risultato netto di 85,2 milioni di euro(+20%). Il Cda proporrà la distribuzione di un dividendo, segnando il ritorno alla remunerazione dei Soci con una cedola dopo dieci anni.

    LE RISERVE RUSSE IN YUAN CRESCONO
    Al di là delle schermaglie ufficiali, prosegue l’avvicinamento della Russia alla Cina. In un solo anno la percentuale delle riserve della Banca centrale russa in yuan sono passate da zero al 15% del totale a scapito del dollaro, confermando il legame politico, economico e strategico tra Cina e Russia e allo stesso tempo la volontà di Pechino e Mosca di smarcarsi dalla dominanza monetaria americana, visto che Mosca sarebbe uno snodo importante per i segmenti terrestri della nuova via della Seta. In tutto il mondo il 70% delle riserve valutarie sono in dollari, il 20% in Euro e 3-4% in yuan, che è stata dal 2016 aggiunta dal FMI nel paniere delle valute di riserva attribuendole lo stato di divisa internazionale.

    EURO FALSI: DALLA CINA VERSO L’ITALIA

    Mentre la Via della Seta avvicina l’Italia alla Cina, ogni anno in Europa vengono messe in circolazione circa 600mila banconote false di diverso taglio. Nei soli ultimi 12 mesi le forze di polizia e le banche centrali dei singoli stati Ue ne hanno sequestrate per un importo complessivo di 101 milioni di euro (644mila pezzi in tutto, di cui 500mila in Italia). Secondo i dati della Banca Centrale Europea l’80% degli euro falsificati in circolazione sono «coniati» con tecniche sofisticate che riportano a contraffattori del “Napoli Group”, organizzazione così soprannominata, che risulta tra le più specializzate al mondo nella contraffazione di denaro. Ma il filo degli euro falsi non finisce a Napoli, bensì arriva fino a Pechino. Le attività di intelligence dell’Antifalsificazione monetaria hanno fatto luce su una forma di «delocalizzazione», con il placet delle mafie, nella produzione delle valute.

    NORDEA SOTTO LA LENTE DEL FISCO
    Gli scandali legati al riciclaggio di soldi russi che hanno travolto la danese Danske Bank e poi la svedese Swedbank si ramificano ancora, fino a coinvolgere Nordea, primo gruppo finanziario della Scandinavia, accusata di aver gestito circa 700 milioni di euro di fondi sospetti legati alla morte dell’avvocato russo Sergei Magnitsky. Il nuovo scandalo che non è apparentemente collegato a quello che ha colpito Danske Bank e Swedbank, rafforza un quadro inquietante che conferma come le filiali baltiche delle banche nordiche siano diventate negli anni scorsi degli hub per i criminali russi che volevano ripulire i loro fondi in Occidente.

    FACEBOOK RISCHIA MULTA MILIONARIA
    E’ sotto inchiesta penale negli Stati Uniti per gli accordi sulla cessione dei dati degli utenti ad alcune tra le più importanti società tecnologiche, compresi due produttori di smartphone e altri device. La Federal Trade Commission sta valutando una multa milionaria per la violazione della privacy.

    STRAMILANO: LA 48MA EDIZIONE IL 24 MARZO 2019
    Edizione numero 48 per la Stramilano, la più famosa corsa non competitiva d’Italia, che si svolgerà domenica prossima 24 marzo e a cui tradizionalmente partecipano migliaia di persone provenienti da tutto il mondo, adulti e bambini, atleti e non, per festeggiare tutti insieme una giornata dedicata allo sport e al divertimento. Per la prima volta, parteciperà alla corsa anche la Regione Lombardia con la squadra TeamLombardia. Anche l’Esercito Italiano parteciperà con un gruppo di propri atleti provenienti da tutta Italia. Gli eventi saranno tre: la Stramilano classica, la Stramilanina e la Stramilano Half Marathon.

    DEUTSCHE BANK – COMMERZBANK:L’UNIONE FAREBBE NASCERE UN COLOSSO BANCARIO E UN “CAMPIONE EUROPEO E MONDIALE”
    Le due banche si sono accordate per avviare le discussioni su una potenziale fusion, la cui decisione sarebbe stata presa anche sotto pressione del Governo, favorevole alla fusione, sebbene il taglio dei posti di lavoro potrebbe portare a diverse decine di migliaia di licenziamenti o pre-pensionamenti. I sindacati delle due banche sono già sul piede di guerra.
    EASYJET: SI SFILA DALLA TRATTATIVA ALITALIA
    “A seguito delle conversazioni con Ferrovie dello Stato e Delta Airlines per la creazione di un consorzio che valutasse le opzioni per le future operazioni di Alitalia, EasyJet ha deciso di ritirarsi dal processo”. In ogni caso, la compagnia conferma il proprio “impegno per l’Italia quale mercato chiave della compagnia. Continueremo a investire nelle tre basi di Milano, Napoli e Venezia come abbiamo fatto negli ultimi anni, aggiungendo rotte e capacità”.

    BREXIT: NO A UN TERZO VOTO SULL’ACCORDO CON L’UE

    Duro colpo, l’ennesimo, a Theresa May e al suo estremo tentativo di riproporre in Parlamento l’intesa sottoscritta con l’Unione Europea. Il presidente della Camera dei Comuni ha chiarito che il Governo non può riproporre per la terza volta il medesimo accordo già bocciato due volte, pur con alcune variazioni semantiche che non cambiano la realtà dei fatti.

    SALINI IMPREGILO: CON PROGETTO ITALIA PUNTA A 60 MILIARDI DI COMMESSE
    La società punta a creare un campione nazionale delle costruzioni, un soggetto in grado di competere nel mondo.Il settore delle infrastrutture è “una priorità per il Paese”. E Salini Impregilo, “sulla scorta della solidità dei conti 2018, è pronta a mettere a disposizione la propria esperienza e la propria forza”. L’acquisizione di Astaldi sarebbe solo “il primo tassello di un’idea Certamente più ambiziosa”, nell’ambito di un piano industriale (progetto Italia) “che prevede l’aggregazione con i soggetti più rilevanti che operano nelle infrastrutture italiane”.

    FISCO: LOTTA ALL’EVASIONE ED E- FATTURA, PRESENTATI I DATI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

    • L’E-fattura aiuta l’Agenzia delle Entrate a intercettare nei primi due mesi del 2019 acquisti fittiziper 3,2 miliardi di euro e a bloccare falsi crediti IVA per 688 milioni di euro.
    • La lotta all’evasione nel 2018 ha fruttato 16,2 miliardi per le ordinarie attività di controllo (+11%): le somme sono state incassate tramite versamenti diretti (+10%), lettere per la compliance (+38%) e ruoli (+4%). In calo invece le entrate da misure straordinarie, come la definizione delle liti fiscali (-87%), la rottamazione (-41%) e la voluntary disclosure (-25%), dalle quali derivano incassi per 3 miliardi. Il dato complessivo degli incassi 2018 ammonta quindi a 19,2 miliardi contro i 20 miliardi del 2017.

    ANCHE LA PROCURA INDAGA ING ITALIA PER RICICLAGGIO

    La Procura di Milano ha in corso un’indagine a carico di ignoti per riciclaggio in relazione alla vicenda di Ing Italia, filiale italiana della banca olandese Ing Bank. Il gruppo olandese aveva comunicato di essere già attivamente impegnata nel rafforzare il suo complessivo sistema dei controlli antiriciclaggio.

    LE DONNE NEI CDA DELLE QUOTATE SONO AL TOP SECONDO CONSOB
    Ha raggiunto i massimi storici la presenza femminile nei cda delle aziende: è quanto emerge dal rapporto della Consob sulla corporate governance delle società italiane quotate, aggiornato a giugno 2018. Si tratta del 36% degli incarichi di amministrazione e del 38% della componente degli organi di controllo. Mentre aumenta la quota di donne qualificate come indipendenti (72% a fronte del 69% nel biennio precedente), si riduce leggermente il numero di casi in cui una donna ricopre la carica di amministratore delegato (14 dai 17 di giugno 2017).

    FALSI: COSTANO 10 MILIARDI E 90MILA POSTI DI LAVORO I PRODOTTI CONTRAFFATTI
    Il commercio dei «falsi» non conosce né crisi, né tensioni e, anzi, continua a fiorire. Come sottolinea uno studio Ocse la Cina è il primo produttore di merci contraffatte e l’Italia è il terzo Paese più colpito dai «falsi» che provocano la perdita di decine di migliaia di posti di lavoro e un mancato gettito fiscale per svariati miliardi. Secondo il rapporto, nel 2016 il commercio mondiale di prodotti contraffatti e piratati aveva raggiunto 509 miliardi di dollari, pari al 3,3% degli scambi contro i 461 miliardi del 2013, pari del 2,5% dell’interscambio internazionale. E nel calcolo non rientrano le merci contraffatte e usurpative (cioè piratate) prodotte e consumate all’interno dei singoli Paesi, né quelli distribuiti via internet, ma solo quelli che percorrono i canali internazionali. Si tratta, infatti, di stime basate solo sui sequestri effettuati dalle amministrazioni doganali. In Europa, il commercio dei «falsi» ha un peso ancora maggiore rispetto alla media mondiale.

    ITALIA – CINA : UN NUOVO POLO PER LA MODA ITALIANA A XI’AN

    La collaborazione tra Italia e Cina proseguirà con un’altra tappa importante, la costruzione della città della moda a Xi’an. Tra qualche giorno è prevista la visita in Italia del presidente cinese Xi Jinping per la firma del memorandum d’intesa per la partecipazione dell’Italia alla “Belt and Road Initiative”. Oggi a Milano il Governo italiano, la Fondazione Italia Cina e le autorità di Xi’an hanno lanciato la “Xi’an International Fashion Town”, un complesso di circa tre chilometri quadrati in procinto di sorgere nel nuovo distretto della Xi’an International Community. Grazie a questo progetto i brand italiani avranno un supporto per l’ingresso nel mercato cinese.

    EMPORIO ARMANI – VESTE LA NAZIONALE DI CALCIO ITALIANA
    L’ultima volta che Giorgio Armani e la nazionale italiana hanno calpestato un campo di calcio insieme è stato nel 1994 al Rose Bowl di Pasadena. Era il 17 luglio e quel giorno l’Italia perse ai rigori la finale del campionato mondiale contro il Brasile. Ora è arrivato il momento della rivincita così, 25 anni dopo, le strade sono tornate a incrociarsi. E lo faranno per quattro anni con il logo di Emporio Armani. Giusto in tempo per disputare un campionato europeo, quello del 2020 (che si terrà in dodici città a partire da Roma), e un mondiale, quello del 2022 in Qatar.

    AXA: INCENTIVA I CLIENTI PER UNA VITA MIGLIORE A PORTATA DI MANO
    Axa lancia la sua nuova brand promise «Know You Can» (sappi che puoi) con l’obiettivo di diventare un vero partner dei clienti e incoraggiarli a realizzare le proprie ambizioni, declinando una campagna pubblicitaria globale con protagonista Serena Williams, una delle più importanti tenniste della storia, ma anche madre e imprenditrice di successo. Gli spot sono al centro della campagna anche su online e carta stampata che vede pure il coinvolgimento di alcuni giocatori del Liverpool Football Club.

    PRADA : PIU RICAVI, IL RETAIL SALE A +7%
    Prada ha realizzato nel 2018 un utile netto di 205 milioni di euro (+ 7%), i ricavi sono ammontati a 3,142 miliardi (+ 3%). Il canale retail è migliorato del 7%, mentre è stato più contenuto lo sviluppo del canale wholesale, stabile a cambi correnti, a seguito di un’attenta selezione dei partner commerciali. Gli investimenti si sono attestati a 284 mln.

    ILLY COMPRA PRESTAT, LA SOCIETA’ INGLESE PRODUTTRICE DI TARTUFI (CIOCCOLATINI)
    Il gruppo triestino ha firmato un accordo per l’acquisizione del fornitore della casa reale britannica. L’intesa consentirà a Prestat «di avere accesso all’esclusiva materia prima usata da Domori (che appartiene a Illy) e di poter integrare nella propria produzione il controllo dell’intera catena del valore, dalla pianta al truffle». Nel 2018 Prestat ha registrato un fatturato di 8,2 mln euro. Esporta i suoi cioccolatini in paesi come Giappone, Australia, Singapore, Dubai, Svizzera, Germania e Paesi Bassi.

    ING – CONTO ARANCIO: BANKITALIA FERMA LE OPERAZIONI PER NON RISPETTO ANTIRICICLAGGIO

    La Banca d’Italia ha imposto alla succursale italiana di Ing Bank di non aprire conti con la nuova clientela. La misura è stata varata in seguito a un’ispezione che si è protratta da ottobre 2018 allo scorso 18 gennaio. La decisione è stata presa in base alle risultanze dalle quali sono emerse carenze nel rispetto della normativa in materia di antiriciclaggio. La misura non tocca i rapporti già in essere, quindi i clienti che hanno già un conto con Ing non sono interessati dal provvedimento.

    CARTELLE ROTTAMATE: STOP ALLA ROTTAMAZIONE, LO DICE LA CORTE COSTITUZIONALE

    Una sentenza della Consulta ferma le rottamazioni e fa rivivere alcune tasse locali. I giudici costituzionali sono stati chiamati a decidere sulla legittimità di una norma che proroga fino al 2032 i termini entro cui gli agenti della riscossione devono comunicare agli enti creditori l’addio alle vecchie cartelle ormai impossibili da incassare. La Consulta ha stabilito che le società scorporate da Equitalia, e attive nella riscossione dei tributi locali, non sono equiparabili all’«agente della riscossione: non fanno parte del sistema “pubblico” della riscossione». A queste società non si applica la maxi-proroga delle comunicazioni di inesigibilità e nemmeno le tre rottamazioni e gli stralci che riguardano «i carichi affidati agli agenti della riscossione». La decisione della Consulta impatta su tre rottamazioni di milioni di cartelle nate fra 2000 e 2006 per Ici, Tarsu, multe e altri tributi locali sparse in centinaia di Comuni.

    PIANO TRIA :UN PIANO SHOCK PER TENTARE DI RILANCIARE LA CRESCITA ECONOMICA
    Con incentivi fiscali, semplificazioni, nuovi investimenti e la riforma degli appalti, senza alcuna correzione dei conti pubblici, in questo momento sarebbe controproducente. Nuove risorse per dare slancio all’economia, entrata in recessione in questo 2019: super ammortamento degli investimenti delle imprese, nuova Sabatini, un credito di imposta più forte sulla ricerca e lo sviluppo, un regime più semplice per il patent box, nuovo taglio al costo del lavoro, con un’ulteriore riduzione dei premi pagati dalle imprese per l’assicurazione contro gli infortuni all’Inail, rafforzamento del fondo di garanzia per le piccole e medie imprese.

    DECRETO SBLOCCA CANTIERI: IL PROSSIMO MERCOLEDI IN CONSIGLIO DEI MINISTRI
    Il decreto sblocca cantieri, mercoledì prossimo in CDM, si allarga e unta a prendere la forma di un provvedimento a tutto campo per la crescita, 35 misure articolate in 3 capitoli: fisco, investimenti privati e pubblici. Quello fiscale prevede la riduzione progressiva dell’IRES con l’obiettivo di tagliarla da 24 a 20%, partendo nel 2019 con una riduzione al 22,5%, torna il super-ammortamento per gli investimenti con tetto a 2,5 milioni.

    APPALTI: RIPARTONO GLI ENTI LOCALI
    Segnali di risveglio dal mercato degli appalti tra fine 2018 e inizio 2019. A riaccendere i motori della spesa effettiva sono Regioni e Comuni, mentre la macchina di Ministeri e sanità rimane ingolfata. E proprio la geografia della spesa indica che la ragione del rimbalzo è in una mossa avviata a ottobre e completata dalla manovra per sciogliere uno dei tanti nodi della contabilità pubblica: la mossa “ sblocco degli avanzi” voluta dal sottosegretario all’Economia, ossia la liberazione dai vincoli di contabili dei soldi che le amministrazioni avevano in cassa senza poterli spendere.

    FLAX TAX: PAGARE MENO PER PAGARE TUTTI

    Da quest’anno, con la manovra, sono state introdotte alcune novità: l’estensione del così detto regime dei minimi per le partite Ive, finora riservato a chi guadagna fino a 30mila euro, che consente di pagare una aliquota forfettaria del 15% sui propri introiti fino a 65mila euro, la seconda aliquota al 20% sarà avviata progressivamente dal 2020, per ricavi sempre da partita Iva da 65 a 100 mila euro. Il prelievo per chi apre una nuova partita Iva o startup è invece fissato al 5% per i primi cinque anni ma a determinate condizioni. Nella manovra è stata inserita anche una flat tax al 7% per i pensionati stranieri o italiani che si trasferiscono al Sud in un paese con popolazione fino a 20mila abitanti. E’ stata ventilata anche l’ipotesi di una flat tax per i lavoratori dipendenti, sempre con due aliquote: il 15% fino a 80mila euro di reddito e del 20% per i redditi eccedenti tale soglia.


    ACCORDO ITALIA-CINA : TUTTO TRANNE IL 5G

    La firma con il presidente cinese Xi Jinping è scontata. Il via libera della maggioranza al memorandum Italia-Cina sulla via della Seta è giunto ieri. « Sottoscrivendo il memorandum non mettiamo a repentaglio nessun asset strategico». Per quanto riguarda la partita della banda 5G «stiamo adottando tutte le contromisure e questo vale per operatori cinesi e per qualsiasi altro operatore delle telecomunicazioni che gestiscono traffico dati che sono molto sensibili per l’interesse nazionale».

    BREXIT : IL PARLAMENTO INGLESE CHIEDERA’ IL RINVIO
    Il governo del Regno Unito chiederà una proroga dei termini d’ uscita dall’Unione Europea, al momento fissata per il prossimo 29 marzo. La decisione è arrivata dopo che la Camera dei comuni ha approvato a larga maggioranza una mozione che autorizza il governo a chiedere il rinvio di Brexit: non più al 29 marzo ma al 30 giugno, a patto che venga trovato un accordo entro il 20 marzo

    ASSICURAZIONI GENERALI: ARCHIVIA UN BUON 2018 E PREPARA UN PIANO DI AZIONARIATO PER I DIPENDENTI
    Assicurazioni Generali archivia il 2018 con risultati in crescita, l’utile netto è cresciuto del 9,4% sull’anno, pari a 2,3 miliardi, mentre l’utile operativo è cresciuto del 3% a 4,9 miliardi. Oltre a dare il via libera ai conti il cda ha deliberato anche di sottoporre all’approvazione dell’assemblea la proposta di un piano di azionariato per i dipendenti del gruppo che permetterà di acquistare a condizioni agevolate azioni ordinarie della società.

    IMPRESA PIZZAROTTI SI FA AVANTI PER RILEVARE CMC
    I soci della cooperativa di costruzioni Cmc Ravenna, ex numero quattro delle imprese edili in Italia, in concordato preventivo in bianco dal 7 dicembre scorso, sono stati convocati per l’approvazione del Piano di crisi aziendale, che, in base allo statuto della società, prevede anche l’apporto dei soci ai fini del superamento della crisi, un piano da depositare al Tribunale di Ravenna entro il 7 aprile. Da gennaio sono pervenute molte manifestazioni di interesse, da parte di importanti imprese di costruzioni nazionali ed estere, tra queste, Pizzarotti di Parma, numero due delle società di costruzioni in Italia che ha effettuato la proposta di affitto e poi di acquisto di un ramo aziendale.

    CONAD SI ALLEA CON MINCIONE PER RAFFORZARE IL SUO PRIMATO NEL RISIKO DEI SUPERMERCATI
    Per ora hanno creato la scatola Bdc Italia – poi si vedrà. Ma già solo il primo passaggio, un veicolo in comune tra Conad ( al 51%) e il finanziere Raffaele Mincione ( al 49%), ben noto per la sua partecipazione in Carige e in Retelit, ha scatenato la fantasia degli addetti ai lavori, che hanno puntato il dito su Auchan Italia, come la preda ideale e che punta a vendere supermercati.

    FERRARINI: IL TRIBUNALE DICE SI AL PIANO INDUSTRIALE CHE CONSENTIRA’ LA NASCITA DI UN PROGETTO DI FILIERA UNICO NEL SETTORE
    Parte il piano industriale 2019-2024 per Ferrarini, storico marchio nato nel 1956 a Reggio Emilia, è oggi tra i leader sul mercato nazionale del prosciutto cotto, sia nel canale della grande distribuzione organizzata, sia in quello del dettaglio tradizionale su tutto il territorio nazionale, grazie ad una propria rete distributiva. La decisione è arrivata dal Tribunale di Reggio Emilia che ha dichiarato aperta la procedura di concordato preventivo con continuità aziendale della società emiliana, piano teso a garantire la crescita e la salvaguardia dell’occupazione, grazie anche all’intervento del gruppo Pini, nel capitale sociale e nella conduzione dell’attività d’impresa.

    SAIPEM ACQUISISCE CONTRATTI PER 220 MILIONI DI DOLLARI
    Saipem ha comunicato di aver acquisito nuovi contratti, ed estensioni di altri già vigenti, nel Drilling Onshore, per un valore complessivo di circa 220 milioni di dollari. I contratti sono relativi a nuove commesse che verranno realizzate in Bolivia,in Arabia Saudita, Perù, Marocco e Romania.

    FCA: RICHIAMA QUASI UN MILIONE DI VEICOLI PER EMISSIONI TROPPO ALTE
    Fca si trova costretta a richiamare circa 900.000 auto per colpa di un superamento dei limiti previsti dalla normativa Usa sulle vetture diesel. Il colosso dell’auto ha precisato che non è stata elevata, dalle autorità americane, alcuna multa a suo carico, ma che si prenderà cura dei modelli coinvolti. Da canto suo l’Autorità ambientale americana (EPA) ha fatto sapere che procede nelle indagini perché convinta che la lista di modelli non conformi non sia ancora completa.

    VESPA: IL MIGLIOR VEICOLO SCELTO DAI TEDESCHI
    Per i tedeschi non ci sono dubbi, Vespa, brand simbolo della tecnologia e dello stile italiano, è lo scooter migliore al mondo. Così oltre 47mila lettori dell’autorevole mensile Motorrad, una delle “bibbie” a livello mondiale per i motociclisti, hanno votato Vespa GTS, come “Moto dell’Anno”, nella categoria scooter.
    BROOKFIELD COMPRA IL62% DI OAKTREE E SFIDA BLACKSTONE
    La canadese Brookfield Asset Management ha raggiunto un accordo per prendere il controllo della concorrente americana Oaktree Capital, creando un gigante dell’asset management pronto a sfidare Blackstone. L’accordo da 4,7 miliardi di dollari riguarda una quota del 62% di Oaktree. Insieme le due aziende avranno asset in gestione per circa 475 miliardi di dollari e ricavi da commissioni annue per 2,5 miliardi. Con questa transazione Brookfield, tradizionalmente concentrata sull’immobiliare, amplierà la sua offerta “per includere una delle migliori piattaforme di credito al mondo”.

    MAIRE TECHNIMONT : BUONI RISULTATI 2018 E NUOVì APPALT NEL MONDO

    Maire Tecnimont chiude l’esercizio 2018 con un utile netto consolidato pari a 117,4 milioni di euro (+ 20,2%), i ricavi ammontano a 3.646,6 milioni (+ 3,4%) e un portafoglio ordini a dicembre 2018 pari a 6.612 milioni di euro. Il 2019 è iniziato con l’aggiudicazione di commesse per un valore complessivo pari a circa 360 milioni di dollari per licensing, servizi di ingegneria e attività EP (Engineering e Procurement), conseguiti principalmente in Europa, Nord Africa, Medio Oriente ed Asia.

    PETER BODIN, CEO DI GRANT THORNTON: “MANIFATTURA TECH AD ALTO POTENZIALE: ECCO IL SETTORE DOVE INVESTIRE IN ITALIA”
    “Dove investire in Italia? Sicuramente nel settore manifatturiero. In Italia ci sono delle imprese competitive in questo segmento, con molto potenziale anche dal punto di vista dell’utilizzo della tecnologia”: cosi afferma Peter Bodin, Ceo di Grant Thornton in Italia per presiedere la conferenza del gruppo su diversity ed inclusion. “ tutto ciò che ruota attorno alla tecnologia e all’innovazione può incidere positivamente sull’economia. Anche il settore del turismo è molto forte e sicuramente c’è ancora molto che si può fare. Bisogna favorire lo sviluppo del mercato delle piccole e medie imprese cercando di renderle sempre più tecnologiche ed internazionali. L’Italia con la Germania occupa un ruolo importante del nostro network. Per essere sostenibile nel tempo un’impresa deve garantire la parità di genere, influenzando positivamente anche gli investimenti e le performance e i clienti. I giovani vogliono lavorare in aziende che si preoccupano dell’ambiente e soprattutto della parità di genere. La mia esperienza mi ha insegnato che quando si incoraggia la diversità si ottengono i migliori risultati, si prendono le migliori decisioni generano migliori performances. Le imprese oggi non possono non prender in considerazione la sostenibilità ambientale se intendono guardare a lungo termine”.

    BREXIT: SEMPRE PIU’ NEL CAOS
    I deputati a Westminster hanno votato per evitare l’uscita senza accordo ma la premier Theresa May, sconfitta in due votazioni una dopo l’altra, non cede e ostinatamente ripropone il suo piano: ha presentato una mozione che sarà messa al voto oggi, la quale prevede che il Regno Unito chieda una proroga di tre mesi dell’uscita, se riuscirà a ottenere dal Parlamento, entro il 20 marzo, l’approvazione dell’accordo siglato con Bruxelles. Di fatto il Parlamento britannico ha escluso di lasciare l’Ue “in qualsiasi momento e circostanza” senza un accordo, approvando una mozione del Governo emendata in modo radicale e che di fatto apre la strada a un ormai certo rinvio della Brexit. Resta da capire di quanto.

    MILANO CAPITALI: DAL 1 AL 7 APRILE 2019

    La prima week ideata da Class Editori dedicata alla storio, al ruolo, ai protagonisti e al futuro di una delle Capitali dei Capitali. MIlanoCapitali si affianca e sostiene il Salone del Risparmio organizzato dal 2 aprile da Assogestioni.

    AZIMUT . SI RAFFORZA IN CINA
    Il gruppo ha firmato un accordo del risparmio gestito con Youny Wealth Management per lo sviluppo di una relazione commerciale strategica, basato su una crescente partecipazione azionaria in YOuny soggetta all’approvazione delle autorità locali.

    COMMISSIONE EUROPEA: LANCIA UN GRIDO DI ALLARME SU PATTI CON LA CINA
    Scambiamo un miliardo di euro al giorno di beni e servizi, la Ue è il primo partner commerciale, eppure la crescita del potere cinese, la pervasività della sua penetrazione in alcune economie, comprese quelle europee, il mancato rispetto di norme base del diritto internazionale, «mette a rischio» non solo il mercato unico della Ue, ma «gli stessi valori, economici e sociali, dell’Unione», almeno se questa non sarà in grado di farsi rispettare maggiormente da Pechino.

    WASHINGTON : PRONTA A REAZIONI SE CONTINUANO LE OPERAZIONI ITALIANE CON LA CINA NELL’AMBITO DELLA NUOVA VIA DELLA SETA
    L’operazione economico-commerciale tra Italia e Cina, malgrado tutti i distinguo e le rassicurazioni del premier Conte, non piace alla Casa Bianca. L’accordo viene definito dall’amministrazione Trump un “azzardo politico”, sgradito a tal punto che Washington pensa a una serie di risposte: su tutte lo stop alle informazioni riservate tra servizi segreti e al materiale sensibile. “Con la Cina state facendo un’operazione opaca”, è il monito. A questo monito il Governo Italiano ha risposto che”Operiamo per un futuro di crescita e sviluppo e il memorandum con la Cina offre preziose opportunità per le nostre imprese”, “imposta la collaborazione in modo equilibrato e mutualmente vantaggioso”, in una cornice “trasparente”. E’ “perfettamente compatibile” con la nostra collocazione nella Nato e nel Sistema integrato europeo: “Nessun rischio di colonizzazione”.

    CASSAZIONE SEZIONI UNITE:L’IMU E’ PAGABILE DALL’INQUILINO

    La clausola contrattuale che impone all’affittuario di pagare le imposte locali non si pone in contrasto con il principio di capacità contributiva e non viola la regola sul divieto di traslazione del carico fiscale a un soggetto diverso dal soggetto passivo del tributo.

    DALLA BORSA
    • MAPS: La società che si occupa di progettazione, produzione e distribuzione di software per l’analisi dei big data ha esordito sul mercato AIM
    • Il Fatto quotidiano: debutta oggi su Aim
    • IR Top consulting e Mediocredito Alto Adige:
    o hanno firmato un accordo per supportare le pmi nella quotazione su AIM, con l’obiettivo di unire professionalità ed esperienza per accompagnare le imprese di Trentinto Alto Adige, Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna nell’accesso al capitale di rischio attraverso la quotazione.

    BANCA ITALIA: SCENDONO I PRESTITI ALLE IMPRESE

    Tornano a scendere i prestiti alle imprese a gennaio, come conseguenza del clima di incertezza sugli investimenti. Secondo i dati pubblicati, i prestiti al settore privato sono cresciuti dell’1% su base annua, i prestiti alle famiglie del 2,6%, mentre quelli alle imprese sono diminuiti dell’0,7%.

    11° RAPPORTO DI INTESA SUI DISTRETTI INDUSTRIALI: VINCE IL MODELLO DI FILIERA
    Il Rapporto annuale sull’economia e finanza dei distretti industriali della Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo dedicato all’evoluzione economica e finanziaria delle imprese distrettuali, indaga i bilanci aziendali degli anni 2008-17, per un totale di circa 82.200 realtà, con fatturato aggregato pari a 765 miliardi. Risulta un fatturato in crescita del 7,7% con una crescita, dal 2008 a oggi, di 5 punti percentuali superiore alle aree non distrettuali. Migliore è anche la produttività del lavoro (+10%) grazie alle filiere di prossimità che si confermano fattore competitivo con una distanza fornitori-committenti inferiore rispetto ai non distretti (mediamente 100 km contro 118). L’adozione di tecnologie 4.0 è altresì favorita; mentre è in sofferenza il reperimento di competenze, soprattutto digitali.

    FIERA MILANO: CHIUDE IN RIALZO IL 2018
    Fiera Milano ha chiuso il 2018 con un utile netto di 18,6 milioni di euro (pari al 7,5% dei ricavi) rispetto a 1,7 milioni del 2017. Il cda della società ha approvato il bilancio consolidato dello scorso esercizio che vede, fra l’altro, un margine operativo lordo pari a 31,9 milioni di euro, più che raddoppiato rispetto a 15,1 milioni del 2017. I ricavi sono pari a 247,2 milioni di euro rispetto a 256,3 milioni del 2017.
    BREXIT: NUOVA BOCCIATURA DELLA CAMERA DEI COMUNI A THERESA MAY
    La premier torna oggi in Parlamento per mettere ai voti la mozione” no deal: si o no”. Secondo l’UE: “ La UE ha fatto il possibile., l’impasse può essere risolto solo da Londra. I nostri preparativi per un “no deal” sono più importanti che mai”.

    INCIDENTE AEREO IN ETIOPIA: SI ALLUNGA LA LISTA DEI PAESI CHE CHIUDONO I CIELI A BOEING 737 MAX
    Anche l’Europa serra i cieli. Dopo Cina, Etiopia e Indonesia, si è allungata la lista dei Paesi in cui i regolatori hanno deciso di bloccare i voli che utilizzano il Boeing 737 Max dopo l’incidente in Etiopia (il secondo in cinque mesi). Dalle 21 di ieri, come comunicato da Enac, anche l’Italia si è unita a Gran Bretagna, Germania, Francia, Irlanda e Austria.

    ECOFIN: ALTRI 10 PAESI NELLA LISTA NERA UE DEI PARADISI FISCALI
    L’Ecofin allunga la lista con altri 10 paesi arrivando così a 15 giurisdizioni non cooperative ai fini fiscali , ossia non hanno messo in atto gli impegni assunti nei confronti dell’UE entro il termine concordato.

    HUAWEI APRE A MILANO LA NUOVA SEDE E PROSEGUE NEL 5G
    A quindici anni dal suo arrivo in Italia, Huawei punta ancora su Milano e lo fa inaugurando una nuova sede al Lorenteggio Village, di fronte al quartier generale di uno dei suoi partner più importanti per lo sviluppo del 5G sul territorio nazionale: Vodafone.

    VW : INCENTIVA I VEICOLI ELETTRICI LANCIANDO 70 NUOVI MODELLI
    Si assume le proprie responsabilità nell’ambito dei trend futuri più significativi e in particolari di quelli legati alla protezione del clima: annuncia un piano per l’elettrificazione della mobilità ancora più importante e incisivo rispetto a quanto già comunicato. ”Stiamo pianificando il lancio di circa 70 nuovi modelli per i prossimi 10 anni: ciò significa che la proiezione del numero dei veicoli che saranno costruiti sulle piattaforme elettriche del Gruppo saliranno entro il 2028 da 15 a 22 milioni”.

    ENI-CDP: INSIEME PER PROMUOVERE L’ECONOMIA CIRCOLARE
    Cassa depositi e prestiti ed Eni hanno firmato un accordo di collaborazione per promuovere iniziative in Italia nell’ambito di economia circolare, decarbonizzazione e sostenibilità, da intraprendere anche tramite il rilancio di siti industriali.

    CASSAZIONE: LA VOLUNTARY SALVA DAL SEQUESTRO PREVENTIVO
    Cade il sequestro sul profitto della frode fiscale se l’imprenditore ha aderito alla voluntary disclosure che, nel frattempo, dev’essersi già perfezionata.

    MANPOWER: LE PAROLE DELL’AD SU INNOVAZIONE E LAVORO
    L’innovazione fa male all’occupazione? Proprio no, anzi , secondo Manpower, non erode posti di lavoro, li trasforma tanto che il 94% delle aziende in Italia e l’87% a livello globale pensa di mantenere e perfino di incrementare i propri livelli di occupazione come effetto dell’automazione. La prova provata è nel fatto che le realtà che investono in tecnologia sono anche quelle che assumono di più e cercano di sviluppare le competenze dei collaboratori lungo la loro intera vita professionale.

    BANCA INTESA: PARLA L’AD SUGLI SPREAD DELL’ITALIA
    “L’Italia ha «fondamentali forti» ma ha un debito pubblico da abbattere e cresce troppo poco. A frenare il Paese non è solo lo spread fra Bund e Btp, ma anche l’incredibile deficit in capacità di formazione e nel numero di laureati. Strutturale è il deficit su investimenti e ricerca: «In pochi anni abbiamo accumulato una distanza dalla Germania di oltre 150 miliardi». Lo stesso vale per la produttività. Così come preoccupano per lo sviluppo gli spread nelle dimensioni delle imprese («importante è la filiera») e nella «valorizzazione del talento femminile: senza tale deficit il Pil crescerebbe del 10%».”

    Powered by WordPress Web Design by SRS Solutions