Giuseppe Bernoni

    Blog del Dottor Giuseppe Bernoni

    25  ANNI DI ITALIA OGGI

    Le dichiarazioni del Ministro Della Giustizia, Andrea Orlando, durante la cena organizzata da Italia Oggi per celebrare il 25° anno di attività, riconoscono alle professioni una specificità che le differenzia dalle imprese  perché i professionisti sono tutori di diritti e valori non riconducibili al mero dato economico, sono state accolte con soddisfazione dal  presidente del Consiglio Nazionale dei dottori  commercialisti, Massimo Miani, che, in un intervista  a Italia oggi, parla del futuro della professione, in bilico tra evoluzione tecnologica, funzioni di certificazione e ambiti sempre più ampi di sostituzione delle funzioni tradizionalmente svolte dalla pubblica amministrazione.

    RISCHIO BANCAROTTA: SENTENZA CASSAZIONE

    La sopravvalutazione delle voci di magazzino per occultare le perdite di bilancio configura il reato di bancarotta documentale. Il regime fiscale di contabilità semplificata, previsto per le imprese di minori dimensioni, non comporta l’esonero dall’obbligo di tenuta e delle scritture contabili che siano richieste dalla natura e dalle dimensioni dell’impresa: questo quanto deciso dalla V° Sez. della Corte di Cassazione

    ASSITECA

    Il CDA ha  approvato la relazione finanziaria semestrale al 31 dicembre 2016 , i ricavi netti sono pari a 36 milioni (+3%), ebitda pari a 7,4 milioni (+8%), risultato netto a 3,85 milioni (+15%).

    BREXIT : NOVITA’

    -       I Lloyd, hanno annunciato la nascita di una nuova compagnia europea, con sede a Bruxelles, operativa dalla stagioni di rinnovi del 1° gennaio 2019, dopo il via libera delle autorità di controllo. La Compagnia potrà sottoscrivere rischi provenienti dai 27 paesi UE e dai tre stati dell’Area Economica Europea (Islanda, Liechtenstein e Norvegia), quando il Regno Unito avrà lasciato l’Unione.

    -       Il ministro britannico per la Brexit ha presentato alla Camera dei Comuni il libro bianco sul Great Repeal Bill, la legge centrale destinata a revocare la giurisdizione delle norme e delle Corti Europee sul Regno Unito e che offrirà chiarezza e certezza per le imprese e i cittadini del Regno, mentre viene attuata la Brexit, con le normative in vigore che resteranno tali fino a quando il Parlamento non deciderà di modificarle o abrogarle.

    -       Secondo Nicola Gratteri, Procuratore Capo della Repubblica di Catanzaro, la Brexit farà lievitare il riciclaggio di denaro, perché  se il processo di uscita dalla UE della Gran Bretagna comporterà un indebolimento della capacità di cooperazione giudiziaria e di polizia, degli strumenti di interscambio informativo in materia finanziaria e fiscale, la situazione diventerebbe favorevole per le mafie, poiché alcuni strumenti, che oggi sono alla base della cooperazione, verrebbero a essere inutilizzabili, per es. l’accesso di Europol o Eurojust e i tempi per nuovi accordi bilaterali.

    AXA : NON VUOLE SCALARE

    Ha ribadito che non è interessata a una scalata nei confronti di Generali o di Zurich: afferma il CEO della compagnia francese:” siamo grandi abbastanza, non abbiamo bisogno di Zurich, né di Generali”.

    STUDIO DEL POLITECNICO SU “IPO COME MEZZO PER FINANZIARE LA CRESCITA”

    DaL 2005 al 2016 a Piazza Affari la maggioranza delle matricole batte l’indice del mercato: questo uno dei risultati dello studio realizzato dal Politecnico di Milano, in collaborazione con Intermonte. La ricerca sarà presentata a Borsa Italiana . Dallo studio si evince che delle 97 IPO, nel periodo considerato 53 sono state quotate con Opvs (offerta pubblica di vendita e sottoscrizione), 22 con Opv (offerta pubblica di vendita) e 22 con Ops (offerta pubblica di sottoscrizione). Le opv sono quelle che danno maggiori soddisfazioni, a differenza di quanto si pensa normalmente per le società che si quotano in sola vendita.

    STOP ALLA FUSIONE DEUTSCHE BORSE CON LSE (LONDON STOCK EXCHANGE)

    L’antitrust ha formalmente bloccato la fusione da 28 miliardi di dollari tra Deutsche Borse e London Stock Exchange Group. Secondo la Commissione Europea le parti non sono state in grado di offrire rimedi adeguati per cancellare i timori sull’impatto della fusione sul mercato borsistico e della concorrenza.. Lo stop deriverebbe dall’intenzione di LSE di non cedere la maggioranza della piattaforma italiana per il reddito fisso MTS, come richiesto da Bruxelles.

    FERRERO: PASSAGGGIO GENERAZIONALE E MODELLO DI GOVERNANCE

    Gruppo Ferrero vara un nuovo modello di governance e si proietta verso una fase di espansione. Giovanni Ferrero diventa Executive Chairman, un presidente con un ruolo chiave in tema di strategie, nuovi mercati, merger and acquisition. Lapo Civiletti, manager del Gruppo da oltre dieci anni, diventa Ceo del Gruppo, mantenendo il ruolo di responsabile per il mercato europeo. Il nuovo assetto di governance sarà operativo a partire dal primo settembre 2017 e si baserà su funzioni chiave e ruoli strategici nel medio e lungo periodo che riporteranno direttamente all’Executive Chiarman. Il nuovo ceo, invece, «guiderà tutte le attività volte al raggiungimento dei risultati di breve e medio termine».

    In passato il gigante di Alba ha avuto altri amministratori delegati al di fuori della famiglia. Il passaggio alla terza generazione Ferrero si compie negli anni Novanta con il ruolo di Ceo affidato nel 1997 a Giovanni e Pietro Ferrero, scomparso nel 2011.

    Ferrero ha raddoppiato il suo fatturato negli ultimi dieci anni: da 5,3 miliardi del 2005/2006 ai 10,3 miliardi consolidati al 31 agosto scorso, grazie ad una crescita sostanzialmente di mercato, fatta di aumenti di ricavi, volumi crescenti e nuovi mercati.

    ACQUE DI LURISIA : CRESCITA FATTURATO E NUOVO SOCIO

    I soci storici Invernizzi e Farinetti fanno spazio alla famiglia Boroli: servono risorse per consolidare e sviluppare la presenza sui mercati esteri

    In Acque di Lurisia, dopo Eataly di Oscar Farinetti nel business delle acque minerali monregalesi, è entrata anche IdeA Taste of Italy, un private equity specializzato nell’agroalimentare che fa capo a IdeA Capital Funds, Sgr, controllata dalla IdeaA Capital del gruppo De Agostini.

    Le famiglie Invernizzi e Farinetti condividono il controllo, ognuno con un 33%, della società Lurisia Acque Minerali, la ragione dell’operazione è semplice: essi vogliono raddoppiare il fatturato da 20 a 40 milioni nei prossimi cinque anni. Per assecondare la crescita, affidata anche al continuo lancio di nuovi prodotti, ci vogliono soldi e una società capace di superare alcuni limiti strutturali, da qui la famiglia Boroli di Novara pronta ad affiancare Farinetti che degli Invernizzi era diventato socio nel 2004.

    PHILIP MORRIS: SENZA FUMO

    La società è leader del mercato italiano del tabacco, con una quota del 51%, tra accise e iva garantisce allo stato più di 7 miliardi di dollari di introiti l’anno, è numero uno mondiale del settore, con il 28% del mercato globale, 80.000 dipendenti, un fatturato nel 2016 di 19.9 miliardi di dollari. Ha deciso una rivoluzione volontaria per sostituire le sigarette tradizionali con prodotti senza fumo, che diano al consumatore di tabacco un gusto simile, investendo già 3 miliardi di dollari in ricerca e lanciando sul mercato una piattaforma di prodotti nuovi:

    MILANO E ROMA MARATHON : PARTECIPAZIONI PROFESSIONISTI BERNONI GRANT THORNTON E GTFAS

    • Si è svolta domenica 2 aprile la Milano Marathon, che ha coinvolto 25 mila podisti iscritti per 42 chilometri totali. Tra gli iscritti 12 colleghi di Bernoni Grant Thornton e GTFAS hanno partecipato a fianco della onlus Dynamo.
    • Nella stessa giornata si è svolta anche la Roma Marathon, sempre 42 chilometri e nella quale hanno partecipato due colleghi di Roma di Bernoni Grant Thornton.

    Tutti hanno partecipato con un ottimo risultato. Complimenti a tutti!

    BANCA PASSADORE : RISULTATI

    La storica piccola banca privata della Genova bene è riuscita ad aumentare gli impieghi nel lungo periodo, a generalizzare il credit crunch del Paese senza danneggiare, sotto il peso degli Npl, il bilancio 2016 che ha visto salire l’utile netto a 15 milioni, con un Roe del 9% e un rapporto tra sofferenze nette e impieghi sotto l’1%, quando la media del sistema bancario italiano viaggia al 5%.

    FAMILY OFFICE : PASSAGGIO GENERAZIONALE

    Se ne parla da tempo: sono strutture indipendenti nate ed organizzate per fornire soluzioni integrate a un patrimonio aziendale o familiare. Offrono dalla pura consulenza in ambito finanziario, mobiliare e assicurativo finanziario, servizi a contenuto patrimoniale su asset semplici o complessi, alla pianificazione a supporto del patrimonio immobiliare, alla asset protection e attività connesse al passaggio generazionale o alla pianificazione del patrimonio aziendale fino ai servizi di natura legale, fiscale, successoria, societaria relativi alla pianificazione del patrimonio personale. In Italia se ne contano 33 e lavorano per 16mila clienti.

    LA RISCOPERTA DELLE PROFESSIONI : CELEBRAZIONI 25° ANNIVERSARIO DI ITALIA OGGI

    Cambio di rotta del governo sulle professioni. Il liberismo esasperato dell’Antitrust ha fatto il suo tempo. Perché le professioni ordinistiche esprimono valori che vanno ben al di là del mero dato economico: questo è quanto ha detto ufficialmente il Ministro della Giustizia, Andrea Orlando, nel corso della cena, organizzata da ItaliaOggi giovedi scorso, a Palazzo Colonna a Roma, per celebrare i suoi 25 anni di vita e durante la quale è stato distribuito “ il libro d’Oro delle Professioni, allegato a Italia Oggi Sette, pubblicato ogni lunedì.

    ASSOCIAZIONE NAZIONALE MAGISTRATI: NUOVO PRESIDENTE

    l’associazione nazionale dei magistrati, organo rappresentativo della quasi totalità dei magistrati italiani dal 1944, ha un nuovo Presidente : è il pm. di Roma, Eugenio Albamonte, stabilito dal Comitato Direttivo centrale nel passaggio di consegne con la precedente giunta presieduta da Piercamillo Davigo.

    SALONE DEL MOBILE : INIZIA DOMANI 4/04

    Si inaugura domani, 4 aprile, la vetrina internazionale non soltanto per le aziende dell’arredo-design italiano che vi espongono, ma anche per la città stessa che lo ospita ormai da 56 edizioni. Secondo la Camera di Commercio di Monza e Brianza, per questa edizione della Design Week si stima un impatto economico sulle attività commerciali di Milano e del suo territorio di quasi 230 milioni di euro, per il 90% generato da stranieri.

    BREMBO. RISULTATI E SVILUPPI ECCEZIONALI

    Fare partire in maniera efficace le iniziative industriali, proseguire nell’integrazione di Asimco Meilian, acquisita lo scorso anno: queste le priorità di Brembo. Nel 2016 il fatturato si è attestato a 2,279 miliardi in aumento del 9,9% rispetto al 2015, l’utile operativo è aumentato del 30,3%. L’integrazione di Asimco Meilian è un tassello importante nella crescita in Cina, che è uno dei paesi prioritari per la multinazionale italiana dei freni, in quanto la Cina è il primo mercato mondiale dell’auto e dove la società italiana ha investito, dal 2013 ad oggi, circa mezzo miliardo di euro, per poter essere vicini ai clienti. Oltre alla Cina Brembo punta al Nord America, dove è già presente, e all’Europa, sia Ovest, sia Est che vale il 55,5% del fatturato.

    GDF: L’ATTIVITA’ 2017

    Le nuove comunicazioni per ridurre l’evasione IVA senza dimenticare le frodi. Gli indici di affidabilità per misurare meglio il rischio fiscale di grandi platee di contribuenti e i “ cyber investigatori” per contrastare le nuove frontiere dell’evasione digitale. La lotta all’evasione targata Fiamme Gialle del 2017 viaggerà su questi tre binari per centrare e migliorare i risultati di contrasto al sommerso e all’evasione.

    RAVVEDIMENTO OPEROSO

    La Guardia di Finanza si riserva la possibilità di effettuare le verifiche , sul contribuente che non abbia effettuato un ravvedimento in modo completo: questo afferma il Comandante generale della Guardia di Finanza in audizione davanti alla Commissione Finanze della Camera.

    CONFEDERAZIONE GENERALE DELL’AGRICOLTURA(CONFAGRICOLTURA): NUOVO PRESIDENTE

    Massimiliano Giansanti è il nuovo Presidente della Confederazione generale dell’Agricoltura (Confagricoltura), eletto dall’Assemblea alla guida dell’organizzazione per il prossimo triennio.

    25 anni di Italia Oggi

    GALA DINNER PER IL 25° ITALIA OGGI

    Giuseppe Bernoni ha partecipato al Gala Dinner per festeggiare il 25° di attività di Italia oggi,  svoltosi a Roma, alla presenza del Ministro della Giustizia , Andrea Orlando.

    Scarica l’invito

    25 anni di Italia Oggi

    GALA DINNER PER IL 25° ITALIA OGGI

    Si è svolto a Roma, alla presenza del Ministro della Giustizia , Andrea Orlando, il Gala Dinner per festeggiare il 25° di attività di Italia oggi, che per l’occasione ha preparato un libro d’oro delle Professioni che sarà in distribuzione in edicola da lunedì prossimo gratuitamente insieme a Italia Oggi Sette.

    IL SOLE 24 ORE : SVILUPPI

    Confindustria, primo azionista de Il Sole 24 Ore, non esclude di ridurre la propria quota nel gruppo editoriale nell’ambito del prossimo aumento di capitale. Intanto prende forma il progetto di ristrutturazione che prevede 350 esuberi su un organico complessivo di 1.200 dipendenti, ossia un terzo degli impiegati (giornalisti compresi) resterà a casa, una cinquantina con il prepensionamento , il resto con la cassa di integrazione.

    PORTA NUOVA : LA BIBLIOTECA DEGLI ALBERI

    Ci sarà una grande festa in via de Castilia sabato 1 Aprile, cui sono invitati i milanesi e in modo particolare i residenti dell’Isola. Con la festa di Primavera, per cui saranno organizzati laboratori didattici e creativi per bambini, tornei di bocce e una colazione, s’inaugura l’area del parco in via de Castillia 26/28, davanti alla Fondazione Riccardo Catella e all’Incubatore per l’Arte. Il parco ospita 44 alberi di tre tipologie differenti, due campi da bocce, giochi d’acqua e un parco giochi accessibile anche a bambini con disabilità. Il parco ospita anche 260 metri quadrati di orti urbani, dove si svolgeranno i laboratori organizzati dalla Fondazione.

    A metà aprile, invece, partirà il cantiere del secondo lotto del grande parco, la «Biblioteca degli Alberi», che sarà ultimata nell’estate 2018. Con 450 alberi di 19 specie diverse, 90mila piante complessivamente e 34.800 metri quadrati di prato la Biblioteca degli Alberi è il terzo parco pubblico più grande del centro, con un’estensione di 77.000 metri quadrati collega piazza Gae Aulenti al quartiere Isola, alla sopraelevata di via Melchiorre Gioia, alla promenade verde di Varesine e al giardino di via de Castilia, creando così l’area pedonale più ampia della città, con 170.000 metri quadrati e 5 chilometri di piste ciclabili. Il progetto definitivo del parco è stato approvato dall’amministrazione a dicembre 2014. A giugno 2015, Coima SGR è subentrata al Comune nell’attuazione dei lavori, come intervento da realizzare a scomputo oneri del progetto di Porta Nuova. È proprio intorno alla «tessera verde», come l’ha chiamata Manfredi Catella, amministratore delegato di Coima, che avrà il suo quartiere generale, a fianco dell’Unicredit pavillon, che si è sviluppato tutto il nuovo quartiere di Porta Nuova.

    ERICSSON : RISULTATI 2016

    Il primo trimestre sarà segnato da un piano da circa 1,6 miliardi di euro tra accantonamenti e svalutazioni; il gruppo prevede di spendere 210 milioni di euro in costi di ristrutturazione. L’azienda svedese è reduce da un anno difficile, con alcuni eventi pesanti come la sostituzione dell’amministratore delegato e il taglio di 3mila posti di lavoro in Svezia. Il gruppo ha combattuto fin dai primi anni Duemila di mantenere la sua posizione sul mercato delle reti dinanzi a concorrenti come, Nokia e Alcatel-Lucent che si poi sono fuse, Siemens, che un tempo era associata con Nokia, e più recentemente le cinesi Huawei e Zte. Ericsson punta a concentrare le proprie risorse e i propri sforzi nelle reti, nei servizi digitali e nelle nuove frontiere dell’Internet of Things. In via di dismissione o ristrutturazione le divisioni media e cloud.

    MPS : IL VIA LIBERA DELLA BCE

    Il numero uno della Vigilanza BCE ha certificato ufficialmente la solvibilità di MPS, un passaggio fondamentale per la messa in sicurezza della banca senese e per la ricapitalizzazione preventiva. L’esito dell’ispezione sarà decisivo per definire il fabbisogno patrimoniale della banca e dunque l’impegno richiesto ai privati e al Tesoro.

    FINCANTIERI : RISULTATI E SVILUPPI

    Chiude il 2016 a 14 milioni di euro, in miglioramento di 303 milioni rispetto al rosso di 289 milioni del 2015, l’ebitda ritorna positivo a 267 milioni, ricavi a quota 4,4 miliardi, grazie al risultato del business delle navi da crociera che , da solo, copre quasi il 50% del fatturato. Per il 2017 si prevede un’ulteriore crescita dei volumi della cantieristica navale e della marginalità per la messa in produzione di navi da crociera e per l’incremento del business militare, visto il rinnovo della flotta della Marina Italiana e la commessa con la Difesa del Qatar, nonché l’accordo tra Italia e Germania sui sottomarini, con il rinnovo della partnership tra Fincantieri e Thyssen Krupp.

    Inoltre ha consegnato la prima nave da crociera per il gruppo americano, Carnival Corporation, che è stata progettata specificatamente per il mercato cinese.

    AVIO. QUOTAZIONE IN BORSA

    Space2 (la spac di diritto italiano quotata sul Mercato Telematico degli Investment Vehicles) e Avio (attivo nella realizzazione e sviluppo di sistemi di propulsione solida e lquida per lanciatori spaziali) hanno ricevuto da Borsa Italiana il provvedimento di ammissione alla quotazione sullo Star delle azioni e dei warrant emessi da Space2 che, a esito dell’efficacia della fusione per incorporazione di Avio in Space2 , assumerà la denominazione di Avio Spa.

    LEGO : RISULTATI 2016

    Il gruppo danese, nato nel 1934 in una città dove vivevano 300 persone e oggi c’è il secondo aeroporto del paese e la fabbrica principale dei mattoncini, ha chiuso il 2016 con i migliori ricavi della sua storia, un fatturato di 5,38 miliardi di dollari per un profitto netto pari a 1,34 miliardi e il personale perso per via dell’automatizzazione della fabbrica, vien reimpiegato in altri settori

    SUPERGA. RISULTATI

    La società, nata nel 1923 dall’idea di un ingegnere svizzero che aveva impiantato a Torino una fabbrica per la vulcanizzazione della gomma, modellabile e resistente, il cui nome deriva dal fatto che lo stabilimento si trovava sulla strada per la basilica di Superga, ha chiuso il 2016 con un fatturato complessivo di 740 milioni, in crescita dell’1,3% rispetto al 2015, risultato operativo a 21,5 milioni (-32,8%), utile netto a 10,3 milioni: sono i dati principali del bilancio 2016 di Basicnet, società proprietaria del marchio Superga. Basicnet, quotata, fondata nel 1995, rilevando dal fallimento il Maglificio Calzificio Torinese, capitalizza 110 milioni euro, le vendite dirette hanno generato un fatturato di 135 milioni, in USA la crescita è del 45%, mentre in Europa il fatturato è salito del 2,4%.

    ILVA : LE DUE OFFERTE

    Per sapere chi avrà il controllo del colosso dell’acciaio si deve aspettare aprile. Si sfidano due magnati indiani: il primo in cordata con Marcegaglia (Arcelor Mittal) e l’altro promette produzioni più pulite. Se si guardano i numeri la sfida è aperta:

    • Arcelor Mittal, indiano, ma non ha stabilimenti in India, valore azienda 24,6 miliardi di euro sulla Borsa di Amsterdam, fatturato 2016 pari a 56,8 miliardi di dollari, tutti dall’acciaio, margine operativo lordo 6,3 miliardi di dollari, produzione di acciaio 90,8 milioni di tonnellate l’ano , 199mila dipendenti. Offrirebbe 1,8 miliardi per l’affitto e acquisto e 2,1 miliardi di investimenti.
    • Jindal SouthWest in cordata con Acciaitalia stabilimenti India, valore azienda pari a 8,4 miliardi di euro NSE di Mumbai, fatturato 2016 pari a 8,6 miliardi di dollari di cui 6,8 dall’acciaio, margine operativo lordo pari a 1,7 miliardi di dollari, produzione di acciaio 18 tonnellate l’anno, 40 mila lavoratori. Offrirebbe 1,2 miliardi e 3 di investimenti, la cordata punta però ad aggiustare al rialzo il prezzo che ha prospettato l’affitto e l’acquisto dell’impianto siderurgico e si distingue soprattutto per l’italianità dei suoi componenti.

    AZIMUT .SVILUPPI NEGLI EMIRATI ARABI

    Ha firmato un accordo per acquisire l’80% di New Horizon Capital Management LTD (NHCM), una boutique di asset management basata presso il Dubai International Financial Center. Allo stesso tempo ha anche firmato un accordo parasociale con l’attuale management di NHCM per sviluppare il business negli Emirati, nella regione del Medio-Oriente  Nord Africa. La nuova entità si chiamerà New Horizon Ltd e servirà a offrire servizi integrati di asset management, gestioni patrimoniali, gestione fondi e ampliare la rete distributiva di Azimut nella regione.

    VOLUNTARY  DISCLOSURE E LE OPERE D’ARTE

    La voluntary disclosure nel consentire la regolarizzazione dei patrimoni detenuti all’estero in violazione della normativa fiscale nazionale, interessa al collezionista d’arte, che detiene le proprie opere all’estero senza averle dichiarate al Fisco. Le opere d’arte rientrano nella nozione di investimento che, come chiarito dall’Agenzia delle entrate in occasione dello Scudo fiscale.

    FRONTALIERI 2.0 . CHIARIMENTI AGENZIA DELLE ENTRATE

    Spartiacque 20 km per la tassazione dei frontalieri svizzeri. Se il lavoratore frontaliero risiede in un comune italiano che dista oltre 20 km dal confine dei tre cantoni (Grigioni, Ticino e Vallese) si vedrà applicata la convenzione sulle doppie imposizioni e il credito per le imposte pagate all’estero: questi i chiarimenti contenuti nella risoluzione dell’Agenzia delle Entrate.

    START UP

    Sono oggi più di 7mila e il Piano industria 4.0, varato dal ministro dello sviluppo economico, offre importanti agevolazioni per chi fa investimenti in innovazione: questo il filo conduttore del workshop “take a  walk on the startup side”, dedicato all’innovazione e alla disruption apportata dalle giovani imprese innovative svoltosi durante il 1° Milano Marketing Festival organizzato da Class Editori.

    L’AD di Digital Magics, il più importante incubatore italiano , quotato all’AIM, (ha chiuso il 2016 con una perdita di 3,2 milioni di euro), ha illustrato l’ecosistema delle startup raccontandone evoluzione ed evidenziando gli incentivi. Durante il workshop alcune startup hanno anche fatto annunci di lavoro, a dimostrazione che il settore è n forte espansione,  forse l’unica industry in grado di generare migliaia di nuove occupazioni ogni anno.

    WESTINGHOUSE ELECTRIC COMPANY: BANCAROTTA

    La società di costruzione e manutenzione impianti nucleari, uno dei simboli dell’industrializzazione americana, si prepara alla bancarotta. La società, controllata all’87% da Toshiba potrebbe già chiedere la protezione dai creditori garantita dal chapter 11 della legge fallimentare americana.

    SAUDI ARAMCO : LA PIU’ GRANDE IPO DELLA STORIA

    L’Arabia saudita ha annunciato di aver ridotto di oltre un terzo la tassa sugli utili ( da 85% a 50%),  di Aramco, la compagnia pubblica petrolifera per la quale stanno preparando la più grande IPO mai realizzata sui mercati finanziari il collocamento sul mercato del 5% della società è previsto per l’anno prossimo e le autorità saudite ritengono che l’operazione porterà alle casse pubbliche circa 2mila miliardi di dollari

    GIORGIO ARMANI E LA MARATHON

    Sarà title e technical sponsor attraverso la linea EA7 Emporio Armani della prima edizione della EA/ Milano Marathon, domenica 2 aprile, per rendere la maratona milanese la più fashion al mondo e aumentare il prestigio internazionale, con un totale di 25000 persone coinvolte come partecipanti.

    Patent box: chiusi otto accordi

    Dieci interpelli all’Agenzia delle entrate sulla stabile organizzazione, o meglio dieci interpelli sulla non configurazione, da parte di grosse multinazionali estere, della loro sede in Italia in stabile organizzazione. Non solo. Accordi preventivi (nuovo nome dei ruling) in forte crescita. Nel primo trimestre 2017, gli accordi hanno già superato quota 100, il numero di tutto il 2016. Ad anticiparlo, durante un convegno a Milano, Fabio Frontoso Silvestri, capo sezione Milano dell’ufficio accordi preventivi. Mentre, al momento sono arrivati a otto i patent box chiusi dall’Agenzia delle entrate e altri due in dirittura, per completare entro l’estate gli accordi con le dieci aziende del progetto pilota. Il capo area di Milano ha illustrato le novità operative introdotte con il decreto legislativo sull’internazionalizzazione (dlgs 147/2015) specificando che l’amministrazione italiana ha già ultimato l’invio delle informazioni sullo scambio dati 2016 ed è pronta per il nuovo scambio 2017; ha poi evidenziato che a differenza della precedente procedura di ruling che prevedeva, da parte del Fisco, una verifica di benchmark a tre anni dalla stipula del ruling su un arco temporale monitorato di cinque anni, attualmente l’Agenzia fissa l’analisi comunque dopo i cinque anni.  Per quanto riguarda il patent box, infine il capo area di Milano ha sottolineato come il 98% delle istanze presentate riguarda gli utilizzi diretti dell’agevolazione.

    BLACK ROCK E I ROBOT

    Ha deciso di riorganizzare drasticamente l’impero e puntare sui computer e l’intelligenza artificiale per guidare i suoi fondi azionari a gestione “attiva”. La svolta porterà all’eliminazione di decine di posti di lavoro e ad affidare le decisioni su quali titoli comprare e quando a ultra-sofisticati chip di silicio, software e algoritmi.

    EVASIONE FISCALE: LA RELAZIONE ANNUALE

    L’evasione fiscale e tributaria in Italia ha toccato quota 111 miliardi nel 2014, con un aumento del l’1,7% rispetto al 2013. È ciò che emerge dalla relazione di Enrico Giovannini (presidente della Commissione per la redazione della “Relazione annuale sull’economia non osservata e sull’evasione fiscale e contributiva”. La differenza, tra le imposte che si dovrebbero pagare e quelle effettivamente pagate, si è ampliata, nel 2014, a 111,6 miliardi di euro dai 108 miliardi del 2012. Nel dettaglio, il sommerso è al 30% nei servizi alle famiglie, 26% nel commercio, pubblici esercizi, 24% nelle costruzioni, 20% nei servizi alle imprese. Nel triennio 2012-2014, la propensione all’evasione è salita dal 23,6% al 24,8%.

    YELLEN : TASSI USA

    Atteso nel tardo pomeriggio il discorso del presidente della banca centrale, Janet Yellen, da cui potrebbero emergere indicazioni sul ritmo di rialzo dei tassi Fed nel corso dell’anno.

    BREXIT : NOVITA’

    • Con l’attivazione dell’Articolo 50 del Trattato di Lisbona, inizia oggi il percorso che porterà, per la prima volta uno Stato membro, la Gran Bretagna, fuori dall’Unione.
    • Il fondo Sovrano del Qatar che gestisce un patrimonio da 335 miliardi di euro, continuerà ad investire nel Regno Unito, in quanto vede ancora opportunità nel settore infrastrutture, senza escludere sanità e IT.

    BANCA INTESA E SHARING ITALY :

    A Torino presso il Grattacielo di Banca intesa , il 30 e 31 marzo, avrà luogo “ sharing Italy”. Il grattacielo diventerà una moderna agorà dove 150 imprese rappresentative di tutti i settori manifatturieri e merceologici del Paese, tra innovatori, creativi e pensatori, si alterneranno per parlare di crescita, innovazione e competitività, partendo dalla forza del Made in Italy.

    SALONE DEL MOBILE – IL FUORISALONE  (4-9 aprile)

    A fare da apripista alla primavera delle “ settimane” milanesi saranno Art Week legata alla Fiera MiArt, Borsa del Turismo, ma il piatto forte, quello che dovrebbe portare a Milano 400mila persone, tra operatori del settore arredo-design, appassionati e semplici curiosi, è l’apertura del Salone del Mobile, attorno a cui si svilupperà il “ Fuorisalone”: oltre 1000 eventi che prenderanno forma in 11 distretti del design sparsi per tutta la città, con un programma fittissimo e variegato grazie alla collaborazione sinergica tra Comune, Salone, FuoriSalone e Camera di Commercio.

    ITALIA OGGI : 25 ANNI DI ATTIVITA’

    In occasione dei suoi 25 anni, Italia oggi presenta il “Libro D’Oro delle Professioni” , per raccontare la storia, la realtà e i progetti di  professionisti che hanno fatto grande l’Italia.

    LIU JO . RISULTATI 2016 E SVILUPPI

    Ha chiuso il 2016 con un fatturato di 305 milioni, quasi raddoppiato rispetto a quello del 2016. Per il 2017 si prevede una crescita del 3% che potrebbe essere molto maggiore dopo le due operazioni di acquisizione da chiudersi nel corso dell’anno ( la linea uomo e Nardelly Luxury) per portare il fatturato a quota 400 milioni. I due fratelli proprietari dell’azienda, rimangono tali, anche se modificano le rispettive partecipazioni , non escluso a medio termine l’eventuale apertura a investitori esteri privati o istituzionali, nonché una quotazione in Borsa.

    PRIVATE EQUITY . CONVEGNO AIFI

    Nel corso del convegno AIFI, svoltosi a Milano il 27 u.s., sono stati presentati i dati degli investimenti effettuati da fondi di private equity, venture capital e di private debt nel 2016. Gli investimenti di private equity e venture capital sono aumentati del 77%, rispetto al 2015 ( 8,2 miliardi, di cui il 69% operatori internazionali), mentre i fondi di private debt hanno impiegato 378 milioni (+87%).

    Secondo il direttore AIFI: “il record di investimenti dei fondi nel 2016 è stato raggiunto grazie al ruolo determinante degli operatori internazionali che non hanno una base in Italia: questo è positivo perché significa che il Paese attira capitali, ma ora bisogna porsi l’obiettivo di radicare questi investitori nel nostro Paese.”

    CAIRO COMMUNICATIONS . RISULTATI 2016

    Archivia anche il 2016 in utile, seppur in calo a perimetro omogeno, pari a 7,1 milioni, rispetto agli 11,1 milioni del 2015, ricavi lordi consolidati pari a 263,7 milioni di euro contro 260, principalmente per effetto del consolidamento di Rcs che ne ha comportato un incremento annuale di circa 368 milioni di euro.

    BANCA FARMAFACTORING: NUOVA IPO

    Borsa Italiana si appresta ad accogliere una nuova azienda. Anche BFF Banking Group punta a sbarcare a breve a Piazza Affari, affiancando Unieuro, che proprio in questi giorni ha in corso la propria IPO.La società, specializzata nella gestione e nello smobilizzo pro-soluto di crediti commerciali vantati nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni in Europa, ha ottenuto il via libera da Borsa Italiana e dalla Consob alla quotazione a Milano; BFF Banking Group dovrebbe debuttare a Piazza Affari il 7 aprile. L’offerta di BFF Banking Group è destinata esclusivamente a investitori qualificati.

    FERRERO. RISULTATI 2016

    Ha chiuso l’esercizio 2015-2016 con un fatturato in crescita dell’8,2% a 10,3 miliardi di euro

    STUDIO ASSOCIATO: TRIBUNALE DI PARMA

    Secondo il Tribunale di Parma, è’ inapplicabile l’obbligo assicurativo all’ Inail per i liberi professionisti di uno studio associato; secondo il Tribunale lo studio associato non è un soggetto giuridico autonomo rispetto agli associati, bensì una mera modalità di esercizio della professione.

    AUDIT DELLE ENTRATE: NUOVA STRUTTURA

    L’Audit dell’Agenzia delle Entrate si fa in quattro. I nuovi uffici ,dedicati al controllo dei controllori fiscali, si articoleranno in quattro aree territoriali: Nord Ovest (sede Milano e competenza su Liguria, Lombardia, Piemonte e Valle D’Aosta); Nord Est (sede Venezia e competenza su Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Veneto e province Trento e Bolzano), Centro (sede Roma e competenza su Abruzzo, Lazio, marche, Molise e Sardegna, Umbria e Toscana), Sud (sede Napoli e competenza su Basiilcata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia).

    A presidio dei controlli 46 audit manager svolgeranno gli interventi anche sugli uffici periferici,  per controllare la regolarità amministrativa e contabile, nonché effettuare indagini conoscitive sulla corretta applicazione dei principi di autonomia e indipendenza.

    VERIFICHE IN SEDE: SENTENZA DI CASSAZIONE

    Secondo la Corte di Cassazione, nella verifica fiscale nei confronti di un professionista è necessaria la sua presenza, se invece il controllo è svolto nei confronti di un’impresa la delega ad assistere alle operazioni può essere legittimamente conferita al consulente, anche per telefono, a patto che ne sia stata data evidenza nel processo verbale.

    SEGRETO PROFESSIONALE E CONTROLLI DEI VERIFICATORI

    Il tema del segreto professionale si pone nel corso dei controlli. L’art. 200 del cpp prevede che il professionista non è obbligato a deporre su quanto conosciuto, la violazione è penalmente sanzionato (art. 622 cp). In casi particolari il professionista può eccepire il segreto professionale per impedire l’esame di documentazione e l’acquisizione di notizie. In questo caso i verificatori debbano, per poter procedere, ricevere l’autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria. Se il professionista ritiene illegittima l’autorizzazione dei PM potrà proporre ricorso in CTP, secondo la Corte di Cassazione a Sezioni Unite, altrimenti nel caso in cui non siano contestate violazioni fiscali potrà rivolgersi al giudice ordinario

    ACCORDI FISCALI

    Cooperative compliance, accordi trasparenti e condivisi. Gli accordi e gli obiettivi tra l’Agenzia delle Entrate e le società che decideranno di aderire all’istituto della cooperative compliance verranno sottoscritti tramite apposite modalità, contenute all’interno di un provvedimento che l’Agenzia pubblicherà e che prevede: chi deciderà di discostarsi dalla posizione dell’ufficio per poter fruire comunque del ravvedimento operoso con sanzioni dimezzate.

    Health Italia: RISULTATI 2016

    società quotata all’AIM, nel 2016 ha conseguito ricavi consolidati per 18 milioni (+52%) ed ebitda di 6,05 milioni (+36%).

    TPS Spa: DEBUTTO IN AIM

    L’holding operativa del gruppo TPS, leader nel settore dei servizi tecnici e di ingegneria in campo aeronautico, debutta oggi all’AIM. Nel 2015 ha registrato ricavi pari a 8,1 milioni, un ebitda di circa 1,3 milioni, conta circa 150 dipendenti tra ingegneri e tecnici specializzati. Nel primo semestre 2016 ha registrato ricavi pari a 7,9 milioni e un ebitda di circa 1,8 milioni. Obiettivo dell’operazione di ipo, realizzata interamente in aumento di capitale, è quello di consolidare il brand come operatore di riferimento del mercato dei servizi tecnici aeronautici e sostenere un progetto di sviluppo basato da una parte su una crescita per linee esterne e dall’altra mirato al potenziamento e all’avvio di nuove linee di business, altamente innovative e con elevate opportunità nel settore aeronautico e anche in altri settori industriali.

    PANDORA: RISULTATI 2016

    Nato nel 1982 a Copenhagen come negozio di gioielleria a conduzione famigliare, in 34 anni è diventato un marchio globale da 2,7 miliardi di ricavi ad altissima redditività: nel 2016 l’ebitda ha superato il miliardo, con un’incidenza sul fatturato di quasi il 40%,record dal 2010, anno della quotazione alla Borsa danese. Il mercato italiano nel 2016 è diventato il decimo a livello globale, con circa 270 milioni di euro (+54% sul 2015)

    MORELLATO : RISULTATI E PROSPETTIVE

    Morellato Group chiude il 2016 con ricavi a circa 166 milioni di euro, in crescita del 2,3% rispetto l’anno precedente. L’ebitda si è attestato a quota 28,5 milioni di euro, pari al 17,2% del fatturato, e in crescita del 27,8%. Per quanto riguarda il 2017, il gruppo di gioielleria e orologeria punta al rafforzamento della crescita dei brand di proprietà (Morellato, Sector No Limits, Philip Watch, Lucien Rochat, Chronostar e Bluespirit) nei mercati dell’Asia Pacific e “all’implementazione del già avviato processo di sviluppo dei servizi e delle attività omnichannel, relativamente al mercato italiano e a quello europeo, attraverso maggiore integrazione e coordinamento tra canali online e offline”, come riportato dalla nota ufficiale.

    IREN : RISULTATI 2016

    La multi-utility nata nel 2010 dalla fusione di Iride (che aveva unito AEM Torino e Amga Genova) ed Enia (che aveva unito Agac Reggio Emilia, Amps Parma e Tesa Piacenza) ha chiuso il 2016 con ricavi cresciuti del 6,1%, margine operativo lordo del 20%, utile netto del 47%.

    MOSCA. TAGLIA I TASSI

    Con una mossa a sorpresa la banca centrale russa ha abbassato di un quarto di punto, a 9,75%, il tasso di riferimento, per la prima volta da settembre, segnalando la volontà di continuare su questa strada nei prossimi mesi e quindi allentando leggermente la sua politica molto restrittiva, in una fase di recupero dell’economia nazionale.

    FISCO CANADESE E PANAMA PAPERS

    Niente fisco amico per i canadesi. Il Canada Revenue Agency (CRA), dopo lo scandalo dei Panama Papers, ha deciso di inasprire i comportamenti verso gli evasori fiscali. I primi contribuenti a farne le spese sono stati tutti quei soggetti coinvolti nello scandalo Panama Papers, questi ultimi,anche dopo aver saldato il loro conto con il fisco canadese, resteranno sempre dei sorvegliati speciali agli occhi del CRA. In più stop all’istituto della voluntary disclosure e sanzioni triplicate da 46 a 123mila dollari, per ogni infrazione fiscale rilevata dal fisco. Il Governo canadese ha investito 500 milioni nel CRA ed assunto 230 avvocati tributaristi, creato un apposito ramo denominato “international large business and crime investigation” per la fiscalità internazionale con 100 revisori specializzati e un sistema informatico per controllare in tempo reale tutti i trasferimenti mensili di valuta digitale.

    SAUDI ARAMCO: PRIMA EMISSIONE OBBLIGAZIONARIA

    La compagnia petrolifera pubblica saudita si prepara per la sua prima emissione obbligazionaria, probabilmente entro la fine del mese, di circa due miliardi di dollari, nell’ambito di un più ampio programma di raccolta di finanziamenti, da dieci miliardi di dollari. L’autorità dell’Arabia Saudita di vigilanza sui mercati dovrebbe dare questa settimana il via libera alla vendita di bond islamici, o sukuk, che garantiscono agli investitori una rendita fissa in conformità al precetto musulmano contro i prestiti a interesse.

    PWC E MF GLOBAL : PATTEGGIAMENTO

    Ha patteggiato per 3 miliardi di dollari nella causa per negligenza con l’amministratore del suo ex cliente, MF Global, il broker di intermediazione sui futures collassato, a metà strada in una battaglia legale presso il Tribunale di New York.

    MILANO  E GLI INVESTIMENTI : LOMBARDIA IN TESTA

    Gli ultimi dati elaborati dalla Camera di Commercio di Milano e da Invest in Lombardy hanno registrato la presenza in Lombardia di 6.398 aziende a partecipazione estera, che generano ricavi per oltre 257 miliardi di euro e danno lavoro a 575mila dipendenti. La provincia di Milano è di gran lunga la più densa di imprese a partecipazione estera con 4.637 aziende a partecipazione internazionale, con 416mila dipendenti e ricavi per circa 200 milioni di euro. Al secondo posto si piazza Monza-Brianza con 452 aziende con 48896 dipendenti e 20 milioni e 500mila euro di ricavi. Seguono poi Bergamo (290 aziende e 41.728 dipendenti, 11 milioni di fatturato), Brescia (268 aziende) , Varese (263 aziende) e Como (174 aziende).

    TESTO UNICO TRIBUTARIO : DIRETTORE AGENZIA ENTRATE

    La sollecitazione per un testo unico in materia fiscale o più testi unici per le diverse imposte, ossia una riorganizzazione sistematica della normativa,  giunge dal Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi nell’ambito di un incontro su “ imprese e fisco digitale” organizzato dalla Luiss Business School.

    Comitato unitario permanente degli ordini e collegi professionali(CUP)

    Il Comitato unitario permanente degli ordini e collegi professionali(CUP) fotografa le professioni: con un rapporto di ricerca che indaga sotto forma di questionario, sull’andamento del reddito professionale, sulla situazione dei debiti con fornitori, banche e società finanziarie e sulla capacità di ottenere prestiti bancari, sugli elementi di maggior criticità attraversati dalla professione. Nel questionario viene chiesto , quali novità introdotte dalla riforma delle professioni (assicurazione obbligatoria, pubblicità, formazione continua ecc) vengono viste come opportunità per rafforzare la professione e quali come criticità, facendo una graduatoria per definire le priorità.

    BULGARI : NUOVO SITO PRODUTTIVO

    Uno dei principali marchi del lusso, proprietà di Lvmh, n crescita nel 2016 del 5% rispetto al 2015 con ricavi pari a 37,6 miliardi di euro, ha appena inaugurato la sua nuova manifattura ecosostenibile, un nuovo sito per la produzione di anelli, bracciali, orecchini, 14 mila m2 con 470 addetti impegnati in tutte le fasi della produzione, dalla creazione degli stampi con l’antica tecnica della fusione a cera persa.

    ELICA . RISULTATI 2016 E PREVISIONI DI CRESCITA

    Aumentare i ricavi da marchi propri, realizzare, sfruttando la stessa spinta sui brand di proprietà, maggiori efficienze nella filiera produttiva,: concretizzare i turn-around in Cina e Germania: sono tra le priorità di Elica, leader mondiale nel settore delle cappe da cucina., a sostegno del business, per rilanciare la redditività aziendale. Il gruppo nel 2016 ha visto ricavi pari a 439,3 milioni, in rialzo del 4,2% rispetto al 2015, con un mix di performance a livello geografico: le vendite in Asia, al netto della Cina, sono aumentate (+23,2%) ,soprattutto in scia ad India e Giappone. I Paesi Occidentali, dal canto loro, sono stati caratterizzati, da un lato, dall’incremento (+3,9%) dell’ Europa (con l’eccezione della Germania). E dall’altro, seppure più limitatamente, dalla crescita delle Americhe (+0,6%). L’utile operativo è stato di 6,5 milioni rispetto ai 16,2 milioni realizzati nell’esercizio precedente.

    SEAT. RISULTATI 2016

    La controllata spagnola del colosso Volkswagen, nel 2016 ha ottenuto i migliori risultati di sempre tornando in utile per la prima volta dal 2007. Nel 2016 la società ha fatturato 8,6 miliardi (+3,2%), risultato operativo pari a 143 milioni, utile netto pari a 874 milioni. La Germania si è confermata il primo mercato, seguito da Spagna, Regno Unito, Francia e Italia, in questi ultimi due paesi nel 2017 verrà lanciato il nuovo cross-over compatto

    ESSELUNGA : RISULTATI 2016 E NUOVE APERTURE

    Ha chiuso il 2016 con vendite in crescita del 3.1% a 7,5 miliardi di euro, con prezzi in diminuzione dell’1,1%. In calo da 431 a 405 milioni il risultato operativo e da 291 a 262 milioni l’utile netto, a seguito anche di svalutazioni immobiliari, mentre il margine operativo lordo è salito da 626 a 661 milioni. I Clienti sono saliti del 4,4%, a seguito anche dell’apertura di 4 nuovi negozi, mentre sono previste 5 nuove aperture, tra cui quella di Roma Prenestina, il prossimo 5 aprile, la prima nella Capitale.

    MPS: INGRESSO DELLO STATO NEL CAPITALE

    Lo stato di avanzamento delle trattative tra l’Unione Europea e il Min. Tesoro rafforza l’idea che venga rispettata la road map che prevede per la fine di maggio- inizio giugno l’approvazione definitiva del nuovo piano industriale del cda di MPS e l’ingresso dello Stato nel capitale della banca senese.

    CIA:  RISULTATI 2016

    La Società immobiliare ha chiuso il 2016 con ricavi in crescita del 66,3% a 8,52 milioni di euro, incremento attribuibile principalmente alla plusvalenza realizzata con la vendita di un immobile a uso uffici a New York, Manhattan, con la quale la società ha colto l’opportunità data dalla crescita del mercato immobiliare della metropoli statunitense. Il margine operativo lordo è balzato da 1,81 a 4,9 milioni, mentre il risultato di competenza del gruppo è stato negativo per 1,64 milioni di euro. La capogruppo ha registrato un utile netto di 0,98 milioni di euro, un margine operativo lordo in aumento a 3,84 milioni e ricavi in crescita a 5,86 milioni .

    TELESIA : RISULTATI 2016

    La società quotata sul mercato AIM Italia di Piazza Affari, controllata da Class Editori, ha approvato il bilancio 2016 con 5,04 milioni di fatturato e con un aumento del 2% dei ricavi provenienti dalla vendita di spazi pubblicitari sui diversi canali Go Tv della Società, l’ebitda si è attestato a 0,9 milioni di euro. Dall’inizio di marzo Class Editori ha firmato nell’interesse di Telesia un contratto esecutivo con Warrior Media China, società leader nell’installazione di schemi televisi in luoghi pubblici che presenta un modello di business simile alla Go Tv, anche per la raccolta pubblicitaria.

    HERMES : RISULTATI 2016

    Ha chiuso il 2016 con ricavi cresciuti del 7,5%, superando per la prima volta quota 5 miliardi con un aumento dell’8% nei negozi di proprietà e una progressione in tutte le aree geografiche. Il risultato operativo è salito del 10%, a 1,7 miliardi, pari al 32,6% del fatturato, l’utile netto è in crescita del 13%, ha superato, per la prima volta,  la quota di un miliardo:

    TELECOM : RISULTATI

    Torna all’utile, archiviando il 2016 con un risultato netto di 1,8 miliardi di euro, superiore alle stime degli analisti. I ricavi sono scesi del 3,5% a 19,025 miliardi (-2,6%), l’ebitda è migliorato del 14,2% a 8 miliardi. Per il 2017 la società prevede una crescita di ricavi ed ebitda in Italia..

    SEARS : UNA VITTIMA DELL’E-COMMERCE

    Il colosso storico della grande distribuzione americana è l’ultima vittima dell’avanzata dell’e-commerce online. Dopo anni di perdite e chiusure di punti vendita, la bancarotta appare molto vicina, non sono bastate la cura dimagrante degli ultimi anni, il fatturato è calato del 12% nel 2016 a 22 miliardi di dollari.

    CREDEM- RISULTATI 2016

    La controllata Credenleasing ha chiuso il 2016 con un utile netto di 11,8 miliardi di euro, in crescita del 12,5% rispetto all’esercizio precedente.

    FERROVIE NORD .RISULTATI 2016

    Ha archiviato il 2016 con un utile netto di 26,26 milioni di euro, in miglioramento del 30,3% rispetto al 2015.

    GO INTERNET . RISULTATI 2016

    La società che offre servizi di connessione internet e voce con tecnologie wireless di quarta generazione, ha realizzato nel 2016 ricavi per 6,34 milioni di euro, il 20% in più rispetto all’esercizio precedente. E anche la clientela è aumentata del 20 per cento, a quota 37.749 unità. L’ebitda è cresciuto del 25% a 2,51 milioni, con una marginalità del 39,4%, mentre l’utile netto si è fermato a 136mila euro (151mila nel 2015).

    GDF : RISULTATI IN LOMBARDIA

    Sono quasi 100mila gli interventi della Guardia di Finanza in Lombardia nel 2016, un lavoro diviso tra le due missioni di polizia economica (21%) e di polizia finanziaria (79%). In cifre si traducono in oltre 93 milioni di euro di sequestri patrimoniali per frodi fiscali, oltre 652 milioni di euro di proposte di sequestri per frodi, 48 milioni di euro di valori e titoli intercettati alla dogana, 8 milioni di prodotti contraffatti sequestrati, 83 milioni di euro sequestrati alla criminalità economico-finanziaria, 12 milioni di percezione o richiesta illecita di finanziamenti pubblici, 4 milioni di frodi accertate nel settore previdenziale e sanitario, 171 milioni di euro di danni patrimoniali allo Stato per sprechi e irregolare gestione dei fondi pubblici.

    HERA : RISULTATI 2016

    Archivia il 2016 con ricavi a 4.460 milioni di euro (-0,6%) rispetto al 2015, un margine operativo lordo in crescita del 3,6% a 916,6 milioni di euro e un utile netto di 207,3 milioni (+14,8%).

    FILA : RISULTATI 2016

    La Fabbrica Italiana Lapis e Affini, quotata al segmento Star di Borsa Italiana, ha chiuso il 2016 con un utile in crescita a 28,2 milioni di euro, rispetto ai 24,8 milioni del 2015, i ricavi sono saliti a 422,6 milioni, con un balzo del 55,3% sul 2015, grazie alla politica di acquisizione portata a termine nel corso dell’esercizio.

    PRYSMIAN : RISULTATI 2016

    E’ stata la redditività il tratto distintivo del 2016 per il gruppo Prysmian: ha chiuso l’esercizio fiscale con un ebitda da 711 milioni (+14,1%), una rettifica che ha abbracciato tutti i segmenti operativi, tranne oil &gas, che ha perso il 49%, attestandosi a 8 milioni, a causa dell’andamento dei prezzi del petrolio.

    SIA E JIFFY : CRESCITA NOTEVOLE

    Il servizio sviluppato da SIA per inviare e ricevere denaro in tempo reale dallo smartphone, utilizzando il numero di cellulare, ha superato i 4,2 milioni di utenti. Con questa crescita Jiffy diventa il primo servizio per pagamenti digitali p2p nell’Eurozona e secondo in Europa dopo Swish (5 milioni) attivo in Svezia e davanti a Paym (3,5 milioni) presente in Gran Bretagna. Attualmente sono 23 i gruppi bancari che hanno aderito al servizio e prossimamente aderiranno altre 3 banche.

    STAR CONFERENCE : BOOM DI PRESENZE

    Borsa Italiana non si aspettava di dover gestire ieri e l’altro ieri allo Star conference 2.400 incontri fra le 72 società dell’indice Star e gli investitori, cioè il 33% in più rispetto al 2016, di cui solo 2.000 tenuti nelle sale di Piazza Affari,”per mancanza di locali. E abbiamo dovuto pensare anche a incontri non più one to one, ma con più interlocutori” afferma Barbara Lunghi, responsabile Primary Markets di Borsa italiana. Secondo i dati di Borsa Italiana, il 90% degli investitori (in valore) di questo indice sono esteri per un totale di 600 case che operano attraverso 1.500 fondi.

    ZANETTI BEVERAGES : RISULTATI E CRESCITA

    Il gruppo ha chiuso il 2016 con ricavi per 917,5 milioni (-2,6%), un ebitda di 68,3 milioni (+17,2%), un utile di 16,76 milioni (+44,1%), studia potenziali operazioni industriali in Brasile e Cina, sta definendo un piano per lo sviluppo della rete di caffetterie. L’obiettivo è di arrivare dalle 330 caffetterie sparse nel mondo alle 500, sognando i 1000 punti vendita.

    GRANAROLO : RISULTATI E CRESCITA

    Il gruppo ha chiuso il 2016 con un giro di affari di 1,18 miliardi (+9,55%), con un importante contributo del business internazionale, un ebitda di 81 milioni. Prosegue nella definizione del piano industriale che prevede la crescita per linee esterne, come dimostra la nuova acquisizione brasiliana, ossia il 60% di Allfood Importacao, primo importatore e distributore di prodotti tipici europei in Brasile, un portafolio di 200 prodotti , di cui 48% italiani  e 33% propri.

    MATRICOLE : ANALISI ULTIMI CINQUE ANNI

    Tra le debuttanti di Piazza Affari c’è un po’ di tutto, si va dal boom al flop. Una carrellata delle matricole degli ultimi cinque anni incorona il lusso italiano: tutte le Maison del Made in Italy hanno regalato ai loro azionisti molte soddisfazioni. Lo scettro va a Salvatore Ferragamo che ha triplicato la sua capitalizzazione dal suo esordio nel 2011 (+199%), a seguire il cachemire di Brunello Cucinelli, che ha raddoppiato il valore (+150%), Moncler (+75%), OVS (31%), Technogym che, in meno di un anno, è salita del 50%. La migliore matricola degli ultimi anni è stato l’aeroporto di Bologna con un strabiliante +238% dopo 9 mesi. Al contrario Banzai e Banca Sistema hanno dimezzato il proprio valore (-40%),Poste Italiane accusa un 10% di perdita, Fincantieri in tre anni ha ceduto il 23%, si salva invece Enav che guadagna 1,22%.

    BIOVELOCITA’ : AUMENTO DI CAPITALE

    Il primo acceleratore italiano dedicato alle aziende biotech, con il sostegno di Banca Prossima ha raccolto 7,24 milioni di euro per un nuovo aumento di capitale. Si tratta di una delle raccolte più consistenti dell’ultimo biennio per una startup italiana. Biovelocità ha in portafoglio tre importanti progetti in collaborazione con scienziati italiani di primo piano impegnati nella ricerca su malattie genetiche rare, sul diabete, sull’oncologia e sull’invecchiamento cellulare.

    Powered by WordPress Web Design by SRS Solutions